Autore: Redazione

0

L’eredità

di LUCA RUSSI (FSI Arezzo) Diversa gente afferma che la Costituzione del ’48 sarebbe stata una solenne presa per i fondelli, sulla quale non sarebbe possibile rifondare alcunché. Per qualcuno la Costituzione ci sarebbe stata imposta – addirittura sotto dettatura – dagli “Amerikani” (cioè dagli Usa, nazione egemone già dalla fine della I Guerra mondiale, alla quale appartiene quella stessa grande banca d’affari che accordò un prestito-monstre di 100 milioni di Lire a Mussolini e...

0

“Prima gli Italiani”

di LORENZO D’ONOFRIO (FSI Pescara) “Prima gli italiani” è una banalizzazione in parte falsa e in parte fuorviante, ma soprattutto IPOCRITA, fatta propria da chi degli italiani se ne è sempre sbattuto il ca…rroccio, contribuendo in maniera massiccia all’attuale stato di sofferenza del Paese. Superando ogni retorica propagandistica e con la Costituzione alla mano, è indubitabile che esistano: 1) DOVERI che lo Stato italiano ha nei confronti di TUTTI gli INDIVIDUI; 2) DOVERI che lo...

0

Stiamo facendo l’Europa

di DANIELE DELLA BONA In pratica la BCE introduce gli stress test per le banche sottoposte alla Vigilanza unica, poi dice di non avere tecnici qualificati per fare gli stress test che lei stessa ha introdotto; allora affida la consulenza sugli stress test a società di revisione esterne. Quelle stesse società di revisione però sono spesso anche società d’investimento, che investono sulle stesse banche sottoposte a stress test. La Bce, per esempio, ha affidato i...

0

Franchising e neoliberalismo: Stefano D’Andrea al seminario FSI-CPR “Idee per ricostruire l’Italia”

Intervento di Stefano D’Andrea (Presidente del FSI) nel corso del seminario “Idee per ricostruire l’Italia” organizzato dal CPR – Centro Studi sulla Costituzione e sulla Prima Repubblica in collaborazione con il Fronte Sovranista Italiano e tenutosi a Padova il 17 novembre 2018. Una critica severa della dottrina e della giurisprudenza sul franchising. La critica è volta a mostrare come confitti di classe esistano anche tra grande capitale e categorie di lavoratori autonomi, a offrire una nuova...

0

La rivoluzione delle criptomonete: Giuseppe Masala al seminario FSI-CPR “Idee per ricostruire l’Italia”

Intervento di Giuseppe Masala nel corso del seminario “Idee per ricostruire l’Italia” organizzato dal CPR – Centro Studi sulla Costituzione e sulla Prima Repubblica in collaborazione con il Fronte Sovranista Italiano e tenutosi a Padova il 17 novembre 2018. Masala offre una interessante panoramica delle vecchie e delle nuove criptomonete: le vecchie erano monete pensate da anarchici e sovversivi, le nuove sono monete usate dal grande capitale. Riprese e montaggio di Stefano Ricci (FSI Novara), che ringraziamo.

0

La deflazione non danneggia gli esportatori

di STEFANO D’ANDREA La Lega ha compreso che l’ idea che l’ Euro colpiva gli esportatori perché era una moneta forte era un’idiozia:  basta deflazionare al punto giusto e non superare il tasso consigliato di disoccupazione e gli esportatori ridiventano “gli eroi”. La deflazione colpisce i lavoratori subordinati pubblici e privati, i precari e gli autonomi (commercianti, imprenditori, professionisti e artigiani) che vivono di mercato interno. La Lega è il partito più europeista dal punto...

0

Sovranità e immigrazione: Andrea Zhok al seminario FSI-CPR “Idee per ricostruire l’Italia”

Intervento di Andrea Zhok (FSI Trieste) nel corso del seminario “Idee per ricostruire l’Italia” organizzato dal CPR – Centro Studi sulla Costituzione e sulla Prima Repubblica in collaborazione con il Fronte Sovranista Italiano e tenutosi a Padova il 17 novembre 2018. Una equilibrata analisi delle problematiche relative alla gestione dell’immigrazione, che cerca di andare oltre le opposte polarizzazioni e narrazioni, per dimostrare come una risposta credibile alle esigenze connesse al fenomeno non possa prescindere dal ruolo dello...

0

L’auto elettrica è la nuova brioche?

di EMILIO MARTINES (FSI Padova) Mentre a Parigi infuria la protesta dei “gilet jaunes”, è opportuno fare alcune considerazioni a partire da una infelice uscita di Benjamin Griveaux, portavoce del governo Macron, che a fronte dell’inizio delle proteste in seguito ad un rincaro dei carburanti, ha suggerito che i manifestanti avrebbero potuto trovare rimedio acquistando un’automobile elettrica. Stante l’elevato costo di acquisto di tali veicoli, questa affermazione è stata interpretata da molti come una versione...

0

Natale a Patrasso

di GIANLUCA BALDINI (FSI Pescara) “Caro Babbo Natale, sono Alexis e sto facendo la quarta elementare. Sono stato un bambino bravo. Quest’anno vorrei che mi portassi molto cibo, così la mia mamma non dovrà più piangere. Non ha il lavoro. Se non puoi, vorrei che portassi un giocattolo a mio fratello che sta male. Ti voglio tanto bene”. Alexis non è del Congo-Kinshasa, né del Burundi. Non vive in Sierra Leone, nella Liberia o in...

0

Consumo, dunque non sono

di MARCELLO VEZZOLI (FSI Brescia) La sostituzione progressiva della figura antropologica del cittadino produttore pensante con il suddito consumatore depensante, pervenuta nella fase del suo estremo parossismo è la strada maestra dell’irresponsabilità politica generalizzata e della irresponsabilità tout court, in cui pare che l’infantilismo dilagante sia divenuta la cifra comune, contropartita naturale della cessione delle armi al dio mercato e alla sua schiavitù del desiderio ossessivo. E così abbiamo folle sterminate di individui, che agiscono...

0

Il modello costituzionale, il modello imposto dai trattati europei e perché iscriversi al FSI

di MASSIMILIANO CAPRIUOLI (FSI Forlì-Cesena) Il modello di società disegnato, previsto e, vorrei ricordarlo, imposto dalla nostra Costituzione è basato sulla piena occupazione.  La Repubblica è infatti fondata sul lavoro (articolo 1), garantisce il diritto al lavoro (articolo 4) e garantisce anche al lavoratore un salario in grado di assicurare una vita dignitosa al lavoratore stesso e alla sua famiglia (articolo 36). Non solo: la Repubblica promuove le condizioni che rendono effettivo il diritto al...

0

Come si costruisce un partito dal nulla?

di LUCA RUSSI (FSI Arezzo) È un’impresa (quasi) impossibile, di portata storica, pochissimi ci sono riusciti. Moltissimi hanno fallito, nonostante un nome altisonante e parecchie risorse economiche.
 Come si fa a non arrendersi?
È questione di PROSPETTIVA: bisogna essere disposti a lavorare per tutta la vita, accettando che potrebbe non bastare. Le persone che non sono dotate delle necessarie virtù di pazienza, umiltà, senso della misura (e anche consapevolezza del fatto che la vita sulla Terra...