Categoria: Senza categoria

0

Sapir – Terremoto politico in Italia

di VOCI DALL’ESTERO Da RussEurope in esilio, Jacques Sapir commenta il risultato delle elezioni italiane, che hanno segnato una sconfitta storica per i partiti  socialdemocratici, appiattiti senza riserve sul montante neoliberismo e letteralmente cancellati dal verdetto degli elettori. Questa sconfitta potrebbe diffondersi per contagio negli altri paesi europei, come in Germania, dove l’SPD, accettando la Grande Coalizione, ha segnato la propria condanna a una morte lunga e dolorosa. Qualunque sarà l’esito sul governo di queste elezioni, i partiti che ne...

0

Il caso Embraco, spiegato

di IL POST ******************** PREMESSA. Gianluca Baldini – FSI Pescara La storia della Embraco (Whirpool) somiglia a quella della Honeywell, che ha chiuso la produzione ad Atessa, in provincia di Chieti, per trasferirsi sempre in Slovacchia, lasciando in braghe di tela 400 famiglie. Il dumping sociale e fiscale è la strategia vincente nell’Unione Europea. Le imprese delocalizzano verso i lidi che garantiscono imposte più basse e costo del lavoro inferiore. Questa è l’Unione Europea. La...

0

Sulla dottrina marxista dello Stato. Una nota nel centenario della Rivoluzione d’ottobre (1a parte)

di COSTITUZIONALISMO (Massimo Pivetti) Estratto. La nota discute criticamente la dottrina marxista dello Stato quale venne sviluppata da Lenin alla vigilia dello scoppio della Rivoluzione d’ottobre sulla base delle idee principali di Marx ed Engels sulla questione. Si argomenta che questa dottrina, a partire dalla sua tesi centrale di un’incompatibilità tra la nozione di Stato e quella di libertà, non ha reso nel complesso un buon servizio alla causa della classe lavoratrice nel capitalismo. Sommario: 1....

0

Lavorare non è più condizione sufficiente per non essere poveri. In Europa

di ECONOPOLY (Maurizio Sgroi) Un’analisi recente svolta da Ref Ricerche ci consente di fare un altro passo in avanti nella comprensione del mercato del lavoro dell’eurozona. Abbiamo già osservato in un post precedente alcune peculiarità bene illustrate nell’ultimo bollettino della Bce, e in particolare il rilevante contributo offerto alla crescita dell’occupazione da parte della classe più attempata di lavoratori (55-74enni). Adesso può essere utile spostare il focus su un’altra caratteristica messa in evidenza da Ref Ricerche,...

0

Le spese militari italiane nel 2018

di OLTRE FRONTIERA (Rocco Bellantone)   Il primo febbraio è stato presentato a Roma, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati, il Rapporto MIL€X 2018 sulle spese militari italiane per l’anno in corso. Per il 2018 la spesa complessiva ammonterà a 25 miliardi di euro (1,4% del PIL), con un aumento del 4% rispetto al 2017. Viene dunque confermato il trend di crescita avviato dal governo Renzi e proseguito con il governo Gentiloni. Al computo...

0

Operazione Themis, tutto quello che c’è da sapere

di OLTRE FRONTIERA (Lucio Tirinnanzi)   La speranza è l’ultima a morire. Vale per i migranti che ogni giorno tentano di attraversare il Mediterraneo in cerca di un porto sicuro ed europeo. Ma vale anche per l’Unione Europea, che oggi 1 febbraio 2018 inaugura l’“operazione Themis”, una missione di soccorso e monitoraggio pensata per combattere le migrazioni senza controllo e i crimini transfrontalieri, appunto nella speranza di armonizzare la gestione dei flussi migratori via mare....

0

Ius Soli, di Roberto Buffagni

di ITALIA E IL MONDO ( Roberto Buffagni)   Ius soli: prendiamolo un po’ sul serio, tanto per cambiare. Se si vuole fare una società multiculturale, multietnica, multireligiosa, ci vuole un Impero, cioè a dire una forma di civiltà dove a) le addizioni al nucleo originario vengono fatte, sempre o quasi, per conquista b) il centro imperiale è dominato, di fatto e di diritto, da una etnia e da una religione gerarchicamente superiori alle altre...

0

Catalogna, niente elezioni anticipate. E’ scontro con Madrid

di ADNKRONOS  Non ci sono garanzie che giustificano la convocazione di elezioni anticipate”. Così il presidente della Generalitat, Carles Puigdemont. Nella sua breve dichiarazione, più volte rimandata da questa mattina, ha insomma escluso la convocazione di elezioni anticipate in Catalogna. “Il mio impegno è quello di perseguire tutte le strade per trovare una soluzione negoziata e concordata per evitare l’applicazione dell’articolo 155 (della costituzione, ndr)”, ha dichiarato ancora il presidente della Generalitat dal Palau de...

0

Volantinaggio FSI davanti all’università a Terni

Dalle 11.00 alle 13.00 svolgo un’azione di volantinaggio davanti all’università di medicina di Terni, primo tentativo da parte mia di approcciare gli universitari. Distribuisco una decina di volantini di Appello al Popolo, consigliando ai ragazzi un punto di vista alternativo a tutto quello che leggono o sentono dai media di massa. Mi fermo a parlare con un ragazzo che aveva frequentato i ”giovani democratici”, felice di accettare la nostra informativa e di vedere che c’è...

0

Scozia e Catalogna, la storia si ripete?

di RETE MMT (Daniele Basciu) Riproponiamo un articolo del 2014 scritto sette mesi prima del referendum scozzese. Oggi è la Catalogna a rivendicare la propria indipendenza, ma, a differenza del caso scozzese, i Catalani non sanno se riusciranno realmente a votare. Non cambia però la sostanza del problema: si può lottare per la propria indipendenza non curandosi dei problemi legati ai vincoli dell’essere solo utilizzatore della valuta? Per questo quell’articolo è ancora attuale… (La Redazione)...

0

Complottisti e anticomplottisti (1a parte)

di IL VELO DI MAYA (Stefano Sissa) Per quanto ne sappiamo, l’uomo è l’unico animale in grado di proiettarsi mentalmente nel futuro. Molti animali agiscono in vista di necessità future, ma – si presume – senza immaginare sé stessi nel futuro. Anche l’animale in pericolo che si rende conto di rischiare di morire, reagisce sempre ad una sollecitazione presente e immediata, mentre fino a pochi secondi prima poteva sentirsi tranquillo e al sicuro.   Non...