Categoria: Rassegna Stampa

0

“Sovranità o barbarie” : detto dalla sinistra vera. In esilio.

di BLONDET & FRIENDS (Maurizio Blondet)   “Socialismo o barbarie”  è uno slogan marxista di vecchia data, Rosa Luxembourg lo attribuisce ad Engels:  se non si passa dal capitalismo al socialismo, la caduta nella barbarie è il destino dell’Occidente.  Adesso un  saggio scritto da due marxisti,  l’italo-inglese Tomas Fazi e William Mitchell,  riecheggia quel  motto celebre ma al contrario: “Sovranismo o Barbarie”.  Abbiamo capito bene: due marxisti, pubblicati da una editrice “rossa”, invocano il ritorno...

0

“Vi racconto com’è finita l’egemonia americana”

di GLI OCCHI DELLA GUERRA (Roberto Vivaldelli)   Alla fine della Guerra Fredda, gli Stati Uniti si sono affacciati sul mondo con la possibilità di esercitare un potere e un’influenza senza precedenti. Con la sconfitta dell’Unione Sovietica e dell’era bipolare, infatti, i politici americani hanno cominciato a sognare di modellare il globo a immagine e somiglianza dell’unica superpotenza rimasta. Una visione ottimista del futuro ben espressa da Francis Fukuyama nella riflessione formulata nel saggio The...

0

Il dilemma strategico multipolare italiano

di PIERLUIGI FAGAN   Trump atterra a Parigi e lancia siluri politici contro Macron e la sua pretesa di costituire una forza armata europea quarta rispetto a Russia, Cina ma anche USA. Lasciamo perdere l’esatta specifica di questa forza europea tra PeSCo, IEI o altri formati e lasciamo perdere i commenti sulle possibilità concrete di un progetto del genere, atteniamoci ad una linea strategica teorica e domandiamoci: quale strategia converrebbe all’Italia, sabotare il progetto europeo...

0

Perchè siamo privi di una cultura strategica?

di ITALIA E IL MONDO (Pietro Visani)   Qui sotto un saggio di Piero Visani, già pubblicato nel 2013. L’interesse, ovviamente, scaturisce dall’analisi dell’approccio di fondo che ha mosso le scelte di politica estera e di intervento militare delle classi dirigenti del nostro paese piuttosto che dall’approvazione o meno delle specifiche azioni nelle particolari contingenze politiche_Giuseppe Germinario   Peter Pace, Edmund Giambastiani, addirittura Marilyn Quagliotti: se si guarda al vertice militare delle Forze Armate statunitensi,...

0

Cosa si agita dietro le quinte della conferenza di Palermo sulla Libia. Parla Indelicato

di FORMICHE (Gianfranco D’Anna)     Svolte strategiche, colpi bassi, interessi economici e geo politici alla vigilia della Conferenza di Palermo. Gli scenari internazionali secondo l’esperto di strategie militari intervistato da Gianfranco D’Anna Libia e pace. Un binomio per anni taciuto e che solo da qualche mese riecheggia nella dialettica diplomatica, grazie all’iniziativa dell’Italia di mettere l’uno di fronte all’altro, alla conferenza del 12 e 13 novembre di Palermo, tutti i protagonisti della guerra infinita...

0

La Cina privatizza il debito africano

di L’INDRO (Fulvio Beltrami)   L’accordo con la HKMC sembra un tentativo da parte del governo cinese di addossare i rischi dei mega investimenti in Africa a istituzioni finanziarie private   Hong Kong Mortage Corporation (HKMC) ha stretto un accordo con il governo cinese per acquistare nel 2019 quasi 30 miliardi di crediti concessi a vari Paesi africani per la realizzazione di infrastrutture destinate ad avviare la rivoluzione industriale, lanciare il settore energetico e rafforzare gli scambi...

0

EU Observer – L’austerità ha violato i diritti umani in Grecia, secondo il Consiglio d’Europa

di VOCI DALL’ESTERO (di Henry Tougha) Un report del Consiglio d’Europa, commentato da EU Observer, mostra come l’accesso a servizi essenziali in Grecia sia stato compromesso in modo devastante da otto anni di programmi di “salvataggio” europei. L’austerità ha inciso in modo pesantissimo anche sui servizi sanitari di base e sull’istruzione, oltre ovviamente ad avere ridotto drasticamente il reddito e i posti di lavoro. L’unica domanda è quanto ci vorrà prima che questo lampante fallimento...

0

Dalla storia dell’URSS ai compiti odierni

di MARX XXI (Alessandro Pascale) (Relazione per l’anniversario della Rivoluzione d’Ottobre, ad un’iniziativa pubblica organizzata dalla sezione livornese del PCI) Livorno, 7 novembre 2018 I MERITI STORICI DELL’URSS Oggi siamo qui a ricordare uno dei più grandi eventi della Storia dell’Umanità. Chiunque abbia onestà morale non può non riconoscere gli enormi meriti storici della Rivoluzione d’Ottobre e i grandi successi conseguiti dallo Stato Socialista dei Lavoratori, l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. Possiamo ricordare alcune delle...

0

Come cambiano i contratti a tempo determinato col dl Dignità

Di LETTERA 43 (Carlo Terzano)     Dopo il periodo di transizione, dal primo novembre tutti i rinnovi sono disciplinati dalla nuova norma. Ecco cosa bisogna sapere. Le recenti riforme sul mondo del lavoro hanno dato sì una spinta all’occupazione, ma a quella precaria. Secondo gli ultimi dati dell’Istat, a settembre il ritorno dalle ferie è stato particolarmente amaro per i lavoratori con contratto dipendente a tempo indeterminato dato che si sono ridotti ulteriormente di 77 mila unità rispetto ad agosto...

0

Fascismo, antifascismo, neofascismo e altri miti

di MEGACHIP (Miguel Martinez)   La legge italiana vieta l’abigeato. Per poterlo vietare, innanzitutto lo definisce (in 29 parole).  E in base a quella definizione, i giudici assolvono o condannano. Allo stesso modo, chi dichiara di opporsi al fascismo ha il dovere prima di tutto di definirlo, anche sapendo che la storia è complessa. Ma solo una definizione permette di capire se siamo di fronte a qualche forma di fascismo oppure no. Io ci provo, dando, come vedremo, una definizione...

0

La Fabbrica Del Partito

Di SENSO COMUNE (Aristoteles)     Il titolo non è originale, ma lo è l’intenzione. Il titolo è la parafrasi di un evento che ha già avuto luogo. Nel 2006 – per la seconda volta in dieci anni – Romano Prodi propone la propria candidatura alla carica di capo del governo, per continuare da presidente del consiglio quell’opera di demolizione dello stato sociale che molti anni prima gli era stata commissionata, e che aveva egregiamente...

0

Il Governo consegna un pacco ai fattorini su richiesta delle multinazionali

di CONIARERIVOLTA   Per capire quale sia la reale vicinanza di questo Governo alle sorti dei lavoratori basta guardare alla vicenda dei riders, riempiti di promesse dal neoministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio a poche ore dal suo insediamento e poi rapidamente abbandonati a se stessi nella giungla della precarietà. Per intenderci, i riders sono i lavoratori (attualmente circa 10mila in Italia) che, in bicicletta, si occupano della consegna dei cibi a...