Categoria: Rassegna Stampa

0

La crisi dell’UE e le memorie divise dell’Europa

di VOCI DALL’ESTERO (Margherita Russo)   Pubblichiamo la traduzione di alcuni estratti da un’intervista di Carlo Spagnolo (Università di Bari) con Geoff ELEY, Università del Michigan (G.E.), Leonardo PAGGI, Università di Modena (L.P.), e Wolfgang STREECK, Max-Planck-Institut für Gesellschaftsforschung, Colonia (W.S.), già pubblicati in lingua inglese sul Blog di Sergio Cesaratto (Università di Siena). L’intervista sarà prossimamente pubblicata integralmente su “Le memorie divise dell’Europa dal 1945”, volume monografico della rivista “Ricerche Storiche”, n. 2/2017. Questo eccezionale documento è...

0

L’economia sociale di mercato secondo Papa Francesco

di FORMICHE.NET DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI DELEGATI DELLA CONFEDERAZIONE ITALIANA SINDACATI LAVORATORI (CISL) Aula Paolo VI Mercoledì, 28 giugno 2017 Cari fratelli e sorelle, vi do il benvenuto in occasione del vostro Congresso, e ringrazio la Segretaria Generale per la sua presentazione. Avete scelto un motto molto bello per questo Congresso: “Per la persona, per il lavoro”. Persona e lavoro sono due parole che possono e devono stare insieme. Perché se pensiamo e...

0

L’Iran, il nucleare, i contratti con l’Italia. Javad Zarif: pronti al dialogo

di ALBERTO NEGRI Colazione romana con Javad Zarif, il negoziatore dell’accordo sul nucleare iraniano, uno dei più celebri diplomatici dei nostri tempi, cordiale ma tenace e dotato di grande senso dell’umorismo. Difende il suo maggiore risultato diplomatico ma è assai realista e osserva: al presidente americano Donald Trump, come si è visto, non piacciono le intese multilaterali, di nessun genere, per di più quelle negoziate dall’amministrazione Obama, e quindi sottoporrà l’accordo a una perenne “revisione”....

0

Trump agenda: dopo il sì della Corte Suprema, minaccia la Siria e abbraccia l’India

di LOOKOUT NEWS (Luciano Tirinnanzi)   Dopo che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha accettato il ricorso del governo relativo al bando contro l’ingresso dei cittadini di sei Paesi islamici – consentendo che questo resti in vigore in attesa di studiare meglio il caso (la sentenza definitiva a ottobre) – il presidente Trump canta vittoria e dichiara che la decisione dei giudici «è una chiara vittoria per la nostra sicurezza nazionale». Questo ridà vigore...

0

Una città in caduta libera

di L’INTELLETTUALE DISSIDENTE (Flaminia Camilletti) Degrado, criminalità, ma soprattutto fuga degli investitori, questa è la capitale di Virginia Raggi. Ad un anno dall’elezione del sindaco pentastellato, gli analisti hanno deciso di fare un bilancio della situazione della città. Lei si darebbe un sette e mezzo, ma la verità è che i cittadini romani sono delusi dalla scarsità dei risultati che il suo governo ha prodotto finora. Sono paaassati solo pochi mesi dalla difficilissima e lunga trattativa...

0

L’inganno della sovranità europea: una risposta a Tomaso Montanari

di RISORGIMENTO SOCIALISTA (Ferdinando Pastore) Nell’era del pensiero unico neo-liberista, nella quale appare inverosimile mutare le politiche d’indirizzo economico, presentate alla collettività come necessarie, ineluttabili, dettate dal pilota automatico, si rincorrono, in Italia, tentativi di ricostruzione della sinistra, che di continuo sono progettati mediante appelli alla società civile al fine di attuare la Costituzione italiana. COSTITUZIONE, SOCIETA’ CIVILE, CORPI INTERMEDI Già gli appelli alla società civile, entità astratta e non corrispondente ad alcun blocco sociale,...

0

Il Pd toglie ai lavoratori per dare alle banche

di MICRO MEGA (Alessandro Sanna) ********** Commento. Va subito detto che il sistema bancario privato è indispensabile per il funzionamento dell’economia attraverso il credito, senza il quale i lavoratori e le imprese non potrebbero svolgere nessuna attività. La domanda da farsi perciò non è perché il governo abbia salvato le banche mentre non salva il lavoro, ma perché non vuole salvarli entrambi.   L’appunto ad Alessandro Sanna quindi non è affatto polemico ed è lontanissimo dal...

0

Vaxxed: Il misterioso complotto sui vaccini creato per farci un film. (seconda parte)

di SALVO DI GRAZIA Nella prima parte dell’articolo ho descritto una vicenda che ha suscitato molta polemica negli Stati Uniti, da noi non se ne è parlato tanto fino a pochi giorni fa. Abbiamo conosciuto i punti principali della vicenda ed i protagonisti della storia, ora possiamo scendere nei particolari ed analizzare questo presunto scandalo che è diventato addirittura un documentario il cui regista è Andrew Wakefield. È lui il medico che falsificò uno studio...

0

La mascherata del bail-in e bailout

di L’INTELLETTUALE DISSIDENTE (Benedetta Scotti) L’Unione Europea, “ce monstre froid” avrebbe detto Gustave Thibon, è l’unica giurisdizione al mondo ad applicare delle policies di controllo relative agli aiuti di Stato. L’obiettivo dichiarato di tale ingerenza nella gestione delle risorse degli stati membri è duplice. Primo, prevenire e sanzionare ogni comportamento che possa nuocere a quella che è, di fatto, la raison d’être del progetto europeo, ovvero il mercato unico (dopo quanto è accaduto e sta...

0

Il Washington Post sferra un altro colpo contro la Russia per conto dello Stato Profondo

di VOCI DALL’ESTERO (Saint Simon)   Il blog Fabius Maximus commenta in questo post un recente articolo del Washington Post sul RussiaGate, basato su anonime fughe di notizie dalle agenzie di intelligence USA. L’articolo presenta molte stranezze che i suoi autori o non vedono o scelgono di non menzionare, in un chiaro tentativo di mettere ancora più in difficoltà Trump.   di Fabius Maximus, 25 giugno 2017   Riassunto: i democratici sono entusiasti della storia-bomba sulle interferenze russe nelle...

0

Un decreto per i risparmiatori

di EUNEWS (Sergio Farris) Dunque, dopo l’assenso della BCE alla messa in liquidazione per accertato rischio di dissesto della Banca Popolare di Vicenza e della Veneto Banca (i due istituti di credito, da tempo in crisi, non assolvono gli obblighi relativi ai necessari requisiti patrimoniali), il governo si accinge ad approvare un decreto con il quale lo Stato si fa carico delle “bad banks” (le attività deteriorate e i crediti ad alto rischio) che scaturiranno dall’operazione....