Categoria: Rivista

0

Programma di Riconquistare l’Italia per la regione Lazio: turismo

[Dal programma della lista Riconquistare l’Italia per le elezioni regionali del 4 marzo 2018 – candidato Presidente Stefano Rosati] Il settore turistico impiega stabilmente circa 70.000 unità lavorative, che corrispondono al 3% degli occupati totali nel territorio della regione Lazio. Nella composizione del reddito regionale, quello derivante dall’industria turistica rappresenta una fonte strategica di approvvigionamento di risorse monetarie fresche, dal momento che le spese effettuate dai visitatori sono assimilabili dal punto di vista della contabilità aggregata alle esportazioni....

0

Programma di Riconquistare l’Italia per la Regione Lazio: rifiuti

[Dal programma della lista Riconquistare l’Italia per le elezioni regionali del 4 marzo 2018 – candidato Presidente Stefano Rosati] Con la direttiva 91/156/CEE del 18 marzo 1991, che va a modificare e integrare la primogenita direttiva 75/442/CEE relativa ai rifiuti, vengono sanciti dei principi fondanti per tutelare l’ambiente e ottimizzare la produzione e lo smaltimento in ambito industriale e consumistico: adozione di misure intese a limitare la formazione dei rifiuti promuovendo le tecnologie “pulite” e i prodotti riciclabili...

0

Programma di Riconquistare l’Italia per la Regione Lazio: immigrazione

[Dal programma della lista Riconquistare l’Italia per le elezioni regionali del 4 marzo 2018 – candidato Presidente Stefano Rosati] Sull’intero sistema delle autonomie regionali esercita un notevole influsso il diritto UE, che interessa prevalentemente la gestione dei flussi migratori e gli standard di erogazione dei servizi sociali. Lo Stato ha il potere di definire le quote d’ingresso degli stranieri e di determinarne la ripartizione tra le varie Regioni. Tale attribuzione non appare più compatibile con il modello di...

0

Perché NO all’idea di Europa

di BRUNO ZERBO (FSI Catania) Parlando con alcuni amici e colleghi di “sinistra” mi sono spesso sentito dire: «Beh, ma tutto ciò si sarebbe potuto fare anche a livello comunitario. Sarebbe meglio che le idee che proponi si attuassero nel contesto europeo». Spesso inoltre altre frasi accompagnano questa come «Insieme si sarebbe più incisivi», «l’Italia da sola non può fare molto», ecc. Perché dunque sostengo che dobbiamo tornare agli stati nazionali e augurarci di distruggere...

0

Programma di Riconquistare l’Italia per la Regione Lazio: trasporti e viabilità

[Dal programma della lista Riconquistare l’Italia per le elezioni regionali del 4 marzo 2018 – candidato Presidente Stefano Rosati] La regione Lazio presenta caratteristiche geografiche e topografiche uniche in Italia. La presenza al suo interno di Roma Capitale e di altri 377 comuni, molti dei quali con meno di 5000 abitanti, rende la questione della viabilità, e più in particolare del trasporto pubblico, problematica e allo stesso tempo fondamentale allo sviluppo economico e sociale della regione. Il fulcro...

0

Analisi e proposte del FSI: riformare le controriforme attuate nell’ultimo ventennio

Accanto alle direttive e ai vincoli giuridici provenienti dall’Unione Europea, altre forze, di natura “culturale”, parallele e in parte coincidenti con quelle provenienti dall’Unione Europea, sovente riconducibili alla colonizzazione dell’immaginario degli italiani operata dagli Stati Uniti d’America, hanno spinto, nell’ultimo ventennio, la classe dirigente italiana a modificare molteplici settori vitali dell’ordinamento giuridico italiano. Tutto è stato riformato o abrogato: il sistema di distribuzione dei poteri normativi e amministrativi tra Stato ed enti locali; il sistema...

0

Programma di Riconquistare l’Italia per la Regione Lazio: la sanità

[Dal programma della lista Riconquistare l’Italia per le elezioni regionali del 4 marzo 2018 – candidato Presidente Stefano Rosati] L’operazione è perfettamente riuscita, ma il paziente è morto. È possibile congedare con questo giudizio lapidario l’uscita dal commissariamento e dal Piano di rientro del debito sanitario della Regione Lazio, raffrontando i risultati esibiti come trofei dalla massima carica di governo regionale con le considerazioni della magistratura contabile e i dati del Ministero della Salute e degli enti preposti...

0

Analisi e proposte del FSI: agricoltura e settori industriali strategici

L’Unione Europea con la Politica Agricola Comune (PAC) degli ultimi decenni ha determinato un netto decremento della produzione agricola italiana, attraverso l’introduzione di aiuti finanziari legati esclusivamente alla proprietà del terreno ed incuranti dell’effettivo contributo produttivo. Inducendo così alcuni agricoltori a lasciare incolti i loro terreni per vivere di rendita o a modificarne la vocazione a fini esclusivamente ambientali, ricreativi o energetici. Ciò si è drammaticamente riflesso in negativo sulla bilancia commerciale italiana. Generando un...

0

Analisi e proposte del FSI: la scuola e la sanità

È in atto da molto tempo un lento processo di distruzione della Scuola e dell’Università pubbliche. Le continue riforme che si succedono, ad ogni cambio di ministro, non fanno che portare avanti questa distruzione. Nella Scuola pubblica viene in sostanza cancellata la centralità delle discipline e dei contenuti, che sono la vera sostanza sulla quale si basa il processo educativo specificamente scolastico. Questa perdita di contenuti disciplinari riduce il lavoro scolastico ad una sorta di...

0

E’ ufficiale: la lista Riconquistare l’Italia partecipa alle elezioni regionali nel Lazio

di STEFANO D’ANDREA (da RICONQUISTARELITALIA.IT) Con grande gioia annuncio che la lista “Riconquistare l’Italia”, promossa dal FSI, ha raccolto tutte le firme richieste dalla legge ed è stata ammessa a partecipare alle elezioni regionali del Lazio. Si tratta già di un grande successo. Questo grande successo è dovuto a molti fattori: alla intuizione del Comitato Direttivo che forse nel Lazio avevamo forze sufficienti per organizzare l’azione in soli tre mesi; al precedente tentativo cittadino avezzanese,...

0

Analisi e proposte del FSI: l’errore politico e tecnico dell’euro

L’Unione Europea ha sottratto allo stato italiano anche il potere di gestire una moneta nazionale, vincolandolo a una moneta comune che non è di nessuno. L’adozione della moneta unica si è rivelata, oltre che un errore politico un grave errore tecnico. Gli architetti politici che si sono occupati della costruzione dell’euro hanno scelto di non tener conto delle preoccupazioni espresse da vari esponenti della scienza economica. Non sono pochi gli esperti che avevano rilevato per tempo...

2

Contro la retorica dell’eccellenza

di ANDREA ZHOK (Università di Milano) Sono oramai diversi anni che in Italia la parola “eccellenza” ha acquisito un’aura particolare, salvifica, quasi escatologica. Ogni uomo politico che conti – anche solo moderatamente – si sente in obbligo di invocare l’orizzonte dell’eccellenza come ciò che conferisce dignità ultima a qualsiasi attività, come modello da estendere ad ogni lavoro, produzione, istituzione. Questo appello all’eccellenza non è rimasto questione semantica, ma si è tradotto in norme e indirizzi, con...