Categoria: Rivista

0

L’Europa contro i fini sociali della Costituzione italiana

PER UNA CRITICA DELL’ORDOLIBERISMO e LA RINASCITA DEL SOCIALISMO, ovvero del NEOSOCIALISMO Il vero problema politico-sociale, in base ai dettami dell’Ordoliberismo, ormai assorbiti da tutte le forze politiche liberali e non italiane ed europee, è che la sovranità può essere esercitata solo in presenza di crescita economica o nel caso di conti pubblici perfettamente in ordine; uniche eccezioni alla regola sono quei Paesi che hanno ancora autonomia militare in quanto potenze atomiche ed in Europa...

0

Uno scontro per la vita e per la morte

L’OBIETTIVO È DISTRUGGERE TUTTE LE FORME DI PROTEZIONE SOCIALE Alla fine, c’è sempre qualche nemico di classe che ha il pregio di indicare quell’elefante nella stanza che il brusio e il chiacchiericcio tendono invece a occultare: l’obiettivo del capitalismo finanziario consta del distruggere tutte le forme di protezione sociale esistenti e, quindi, di giungere all’abolizione dell’assistenza sanitaria gratuita e universale istituita nel secolo scorso. Non mi sto a soffermare né sulla fama di “critico” dell’Unione...

0

Giuseppe Conte e il presunto “governo di cambiamento”

LOTTA DI POTERE E LOTTA POLITICA Il presidente del Consiglio dei Ministri, nel nostro Paese, presiede l’organo esecutivo che dà attuazione alla linea politica figlia della maggioranza parlamentare che gli concede la fiducia per adempiere a tale mandato. Conte è stato scelto perché era espressione di questa convergenza, un volto politico nuovo che rassicurasse l’élite europea in ragione del fatto che, in campagna elettorale, le due forze politiche alla guida del paese, per prendere voti,...

0

“Forte coi deboli e debole coi forti”

STERILIZZARE LE CITAZIONI DI SALVINI Apprendo guardando il tg che il Cazzaro Verde, citando nientepopodimenochè Cicerone, avrebbe detto: ”La libertà consiste nel non avere nessun padrone e io non voglio l’ Italia schiava di nessuno”. Poi alla notizia successiva, vengo reso edotto sul rischio che “manchi il tempo (?) per sterilizzare le clausole di salvaguardia che comporterebbero un aumento dell’ Iva, che passerebbe al 25%, un ulteriore aggravio sui consumi degli italiani che, viene calcolato,...

0

Discorso di Conte al Senato

di SAVERIO SQUILLACI (FSI Reggio Calabria) Se non sapessi chi è Conte e da quale movimento politico proviene non faticherei, dopo il suo discorso di oggi (20/08/2019), a collocarlo nel PD o in +Europa per i concetti politici ed economici che ha espresso. Lasciando da parte il duro attacco a Salvini, utile per alimentare i sentimenti da tifoso dell’elettorato italiano, e l’accostamento del sovranismo alla monarchia, con riferimento al grande Federico II di Svevia, mi...

0

Servi mansueti

di STEFANO D’ANDREA   Salvini, Di Maio e Renzi non sono superiori (né inferiori), da nessun punto di vista, a migliaia di terne di “uomini partito” che da decenni infognano i nostri consigli comunali pressoché in tutta Italia. La verità è che in quest’epoca, almeno in Italia, siamo amministrati da personaggi casuali o attori del momento. Senza grandissimi danni, ad essere sinceri, visto che decidono tutto all’estero, essendo gli italiani governati da padroni buoni, che...

3

L’irresistibile avanzata dei nonluoghi

di ROBERTO PECCHIOLI   Viaggiare è concetto assai diverso dal fare turismo. Attiene alla categoria dell’osservazione di chi guarda oltre la meta, cerca di comprendere luoghi, persone, situazioni lungo l’itinerario, riflette su ciò che vede e nei limiti del possibile esprime un giudizio informato. Chi si metta in viaggio in Italia animato da spirito di conoscenza, vive due sentimenti prevalenti: la presa d’atto dell’avanzata irresistibile della bruttezza e l’enorme quantità di non-luoghi che incontra nel...

0

Intanto nell’Eurozona

di GILBERTO TROMBETTA (FSI Roma) A luglio l’inflazione dell’Eurozona scende all’1% (a giugno era all’1,6%). Ancora una volta resta ben lontano il pur risibile obiettivo di un’inflazione al 2%. Non c’è da stupirsi quando tutta l’architettura europea (cioè il combinato disposto di vincoli europei ed euro) è una grandissima trappola deflattiva che serve a tenere fermi al palo i salari e, quindi, i consumi, a cui è strettamente legato l’andamento dell’indice dei prezzi. E questo...

0

Che cosa vuole da me l’Altro?

di JACOPO D’ALESSIO (FSI Verbania)   After hours (1985 – Tutto in una notte di Martin Scorsese) si apre con la scena in cui un impiegato appena assunto presso un’agenzia di stampa racconta le proprie ambizioni lavorative al collega più anziano, Paul Hackett (Griffin Dunne). Ma con una lenta panoramica, accompagnata dalla melodrammatica “Aria sulla 4a corda” (di J. S. Bach), che attraversa tutto l’ufficio intorno, Hackett riporta il discorso sotto il “principio di realtà”,...

0

Soglie di sbarramento e numero dei parlamentari

di STEFANO ROSATI (FSI Rieti)   Le conseguenze della riduzione del numero dei parlamentari, per quanto evidenti e intuibili, non vengono colte dalla maggior parte dei cittadini. Fraccaro (M5S), relatore del progetto di legge di revisione costituzionale, sostiene si tratti di riforma “epocale” (slogan: “meno poltrone più democrazia”). La Costituzione del 1948 determinava il numero dei senatori e dei deputati in proporzione al numero degli abitanti: 1 deputato ogni 80.000 abitanti; 1 senatore ogni 200.000...

0

Il lavoro, poi tutto il resto

di NINO DI CICCO (FSI Roma)   L’Italia, si sa, attraversa da anni una grave crisi demografica. Nel 2018 c’è stato il calo delle nascite più alto mai registrato dall’Unità d’Italia, -18.000 rispetto al 2017, -140.000 rispetto al 2008. In questo desolante contesto accade che a Bobbio, un paesino di 3.574 anime nell’appennino emiliano, proprio nel 2018 si sia registrato un vero e proprio boom di nuovi nati, ben 30! Tanto da richiedere l’apertura di...

0

Riduzione del numero dei parlamentari e autonomia differenziata

di STEFANO ROSATI (FSI Rieti) La Camera ha approvato in prima lettura una proposta di modifica costituzionale che prevede principalmente una riduzione pari al 36,5 % del numero de parlamentari. La proposta era già stata approvata in seconda lettura dal Senato. Si tagliano 315 parlamentari. Non mi è chiaro perché la Lega sostenga questa sciagurata riforma. Ancora meno mi quadra il fatto che il relatore per la maggioranza al senato sia Calderoli – quello del...