Categoria: Editoriale quotidiano

0

L’euro funziona benissimo

di LUCA GORIA (FSI Torino) No, non ho perso una scommessa: lo scrivo perché l’ho sempre pensato, in barba a tutti quelli che da 10 anni dicono che l’euro “tra non molto cadrà” perché non funziona. E invece non cadrà mai, proprio perché funziona perfettamente. Lo scopo della moneta unica era ed è quello di assoggettare l’economia degli stati al capitale, fare in modo che siano obbligati ad attuare politiche liberiste, fare in modo che...

0

L’Unione Europea finirà solo quando decideremo di uscirne

di GIANLUCA BALDINI (FSI Pescara) L’uscita dall’euro è un tema che non esiste. I sedicenti “sovranisti” che propongono questa posizione, sostenendo l’ipotesi di un abbandono dell’unione monetaria che non contempli il recesso dall’UE, mentono sapendo di mentire. Come gli unionisti che brandiscono sempre questo manganello dello spread, accusando i predetti di farci “cacciare” dall’euro. L’unione monetaria non prevede meccanismi di risoluzione (per precisa volontà politica) e la procedura di recesso dall’UE ex art. 50 del...

0

Trova le differenze

di ANDREA ZHOK (FSI Trieste) La vulgata promossa dalle opposizioni, e da buona parte dei media, è che nel recente periodo, con le ultime elezioni, staremmo assistendo ad un’inusitata insorgenza di populismo e antintellettualismo. Rispetto a tale scandalo i ‘responsabili’ e ‘competenti’, dovrebbero far fronte comune. Ora, questa lettura della realtà politica è a mio avviso gravemente fuorviante.
Non è fuorviante perché sia falso che le forze politiche attualmente al governo hanno tratti populisti e antintellettuali....

0

La competizione che vorrei

di SALVATORE SCRASCIA (FSI Lecce) Anche il FSI – Fronte Sovranista Italiano punta ad un’Europa in cui gli Stati siano in competizione tra loro. Una competizione su: – il più alto tasso di occupazione (art. 4 Costituzione); – il più alto livello di stipendi (art. 36 Costituzione); – la più alta quota di servizi sanitari gratuiti (art. 32 Costituzione); – il più alto livello di istruzione pubblica (artt. 33 e 34 – Costituzione); – il...

0

Lo spread è un’arma politica per azzerare la sovranità popolare (breve corso per analfabeti finanziari)

di GIANLUCA BALDINI (FSI Pescara) La BCE è l’unica banca centrale al mondo che per statuto non deve svolgere la funzione precipua di una banca centrale, che è quella di garantire la liquidità del sistema. Dovremmo chiederci a questo punto: perché? Lo spread è conseguenza di questa scelta deliberata e di nient’altro. La volatilità del mercato dei titoli di Stato dell’eurozona generata dall’inerzia della BCE si ripercuote sui bilanci pubblici, perché collocare i titoli a...

0

Ottimismo della volontà

di ANDREA ZHOK (FSI Trieste) Guardando al panorama nazionale, internazionale e mediatico è difficile non essere presi dallo sconforto. Tutto sembra congiurare perché si intensifichi e diffonda una deriva autoritaria. La alimenta la globalizzazione finanziaria, che spinge alla richiesta diffusa di protezione. La alimentano le pressioni migratorie e il depotenziamento dei governi democratici, connessi alla globalizzazione economica, che spingono in direzione identitaria. La alimenta l’insicurezza economica crescente, legata all’ubiquo incremento delle diseguaglianze, e cui si...

0

La Lega non è fascista

di STEFANO D’ANDREA Mi ripeto perché credo sia importante. La Lega non è fascista, è liberale.  Togliatti spiegò bene che non ogni reazione è fascista, insegnandoci il perché e i tratti distintivi del fascismo. Il liberalismo è l’essenza della Lega. Il populismo il carattere. La Lega insomma è più il partito dell’uomo qualunque che un partito liberale classico. Il partito dell’uomo qualunque era un partito liberale confusamente contrario al grande capitale. Ma era pur sempre...

0

La tirannide dei “ricchi competenti”

di PAOLO DI REMIGIO (FSI Teramo) I greci avevano due termini per indicare il governo dei competenti e il governo dei ricchi: chiamavano il primo ‘aristocrazia’, il secondo ‘oligarchia’. La nostra società sconsolatamente borghese non distingue più. Scrive Sabino Cassese: “Le banche centrali non possono avere istruzioni dai governi, né sottostare a loro direttive, i loro dirigenti non possono essere rimossi, le loro competenze sono esclusive, la loro indipendenza finanziaria e organizzativa è piena. Tutto...

1

È una prigione

di ANDREA D’AGOSTO (FSI Bari) – 27 anni di AVANZO PRIMARIO, cosa che non ha fatto nessuno al mondo per pagare gli interessi sul DEBITO; – Saldo attivo di 50 MILIARDI Import/Export dietro Germania e Olanda; – Terzo mercato obbligazionario del mondo; – Il più alto risparmio pro capite del mondo; -Il più grande patrimonio immobiliare del mondo in mano ai Cittadini; – Due terzi del debito pubblico in mano italiana. E la nostra ECONOMIA,...

0

Nazionalizzazioni e vincolo esterno

di SIMONE GARILLI (FSI Mantova) Il punto è molto semplice: uno Stato sovrano può nazionalizzare qualunque settore ritenga senza nessun bisogno dell’intervento della Magistratura. Nazionalizzare è una scelta politica e ci mancherebbe altro che non lo fosse. Questo è vero per tutti gli Stati, ma lo è in particolare per lo Stato Italiano, laddove un giorno si decida di rimettere al vertice dell’ordinamento la Costituzione del 1948. Nel caso specifico di Autostrade per l’Italia, però,...

0

Il nemico alle porte

di ANDREA ZHOK (FSI Trieste) La lettera di Moscovici e Dombrovskis di ieri al governo italiano ribadisce ciò che era emerso informalmente già in precedenza. I rappresentanti dell’Unione Europea non si sono dati neppure la pena di aprire l’incartamento con la bozza della manovra. Le loro obiezioni sono tutte estranee al merito e legate semplicemente all’entità della “deviazione senza precedenti nella storia del Patto di Stabilità”. Una deviazione che, per inciso conserva il rapporto deficit/pil...

0

Risparmio, povertà e consumi nella Costituzione

di MARTINA CARLETTI (FSI Perugia) Quando raggiungeremo la piena occupazione, se i salariati e i piccoli e medi autonomi non risparmieranno una parte del loro reddito, basso o alto che sia, saranno comunque POVERI. Incoraggiare il risparmio è parte del programma costituzionale (“La Repubblica INCORAGGIA e tutela il risparmio”, art. 47). Ci sono molti modi per attuare questo principio costituzionale. Il primo, quello fondamentale, è di uscire dall’Unione Europea, la quale ci ha privato di...