Categoria: Salute e sanità

0

Violenze sui sanitari: il conflitto tra cittadini e operatori vittime dello stesso carnefice

di RAFFAELE VARVARA (FSI Milano) Il 2020 si è aperto con l’ennesimo episodio di aggressione al personale sanitario. La violenza sugli operatori è solo il riflesso di un problema ben più ampio e complesso. Gli infermieri pagano adesso sulla propria pelle il malcontento dei cittadini dopo decenni di mala gestione politica della sanità. I camerieri dell’UE, per far fronte alla presunta insostenibilità finanziaria del sistema, hanno depotenziato progressivamente e inesorabilmente l’offerta di salute del SSN....

0

CGIL FP: “Orientati dalla Costituzione”… o dal dominio dei mercati e dallo strapotere neoliberista?

di RAFFAELE VARVARA (FSI Milano) Lo scorso 28 settembre a Napoli in occasione delle “Giornate nazionali dei Servizi Pubblici – Orientati dalla Costituzione” organizzate da CGIL-FP, si è parlato di salute e sanità; all’evento “La salute non è una merce ma un fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività” sono intervenuti Nino Cartabellotta presidente GIMBE, il neo ministro della salute Roberto Speranza, l’ex ministro della salute Rosy Bindi (relatrice della L.229/99 più nota come riforma sanitaria...

0

Finanziamento e struttura del Servizio Sanitario Nazionale (documento per l’assemblea nazionale del FSI – 9 giugno 2019

FINANZIAMENTO E STRUTTURA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PRIMA PARTE: ANALISI Premessa: la sussidiarietà verticale e orizzontale Negli anni recenti gli effetti della costruzione europea sull’economia e sulla società italiana sono diventati sempre più chiari a chi volesse vederli. L’Unione Europea ha reso impossibile l’impresa pubblica, tramite il divieto di aiuti di stato, e ha spinto e di fatto imposto ad una classe dirigente liberale di smantellare le tutele sul lavoro acquisite faticosamente durante la Prima...

0

Le disuguaglianze sociali hanno un impatto sulla salute?

di RAFFAELE VARVARA (FSI Milano) Sì, le asimmetrie nella distribuzione del reddito hanno un impatto sulla salute. Lo dimostrano due epidemiologi inglesi, Wilkinson e Pickett. La conclusione dei due autori britannici appare per certi versi scontata, essendo la disponibilità di reddito il determinante della salute più importante, più della qualità dei servizi sanitari di un paese. La disuguaglianza sociale, conseguenza di una società estremamente polarizzata verso pochissimi contrassegnati dal segno + e tantissimi contrassegnati dal...