Sul disastro che ci attende secondo Luigi Zingales

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. gios ha detto:

    Ma Zingales lo sa che tutte le cose che ha detto rimarranno immortalate nel Web nei secoli dei secoli?

  2. Giovanni ha detto:

    Attualmente in Italia vi sono circa 14 milioni di poveri.

    Quando saranno 30 milioni + 1 saranno la maggioranza del paese.

    Allora sara' evidente anche al sig.Zingales che non avere nessun euro in tasca, o non avere nessuna lira che si svaluta in tasca sara' la medesima cosa per 30 milioni di persone!

    Anzi, se le lire ce le potremo stampare noi, magari puo' succedere che vengano messe in circolo gratuitamente come nel gioco del Monopoli e che finiscano per stimolare i consumi dando una scossa alla economia.

    Il prof. Zingales, visto che vive negli USA, dovrebbe spiegare come mai, dopo la caduta della Lehman Bros. che stava innescando  fallimenti bancari a catena, la FED, dalla sera alla mattina, stampo' con un clic di computer circa 800 miliardi di dollari, con i quali si pote' salvare Bankamerica and Co., General Motors and Co.

    Inoltre ci dovrebbe spiegare come mai  la FED ha continuato a stampare mensilmente circa 80 miliardi di dollari da iniettare nel sistema!

    Poi magari qualcuno comincia a capire come mai il dollaro contro euro da quota 0.80 e' andato a quota 1.39

    (spiego per il prof. Zingales: se io ho 1000 euro e lei ha 1000 dollari possiamo decidere di scambiarceli 1 a 1.

    Se poi lei si stampa altri 10 mila dollari ed io non stampo altrettanti euro, non possiamo piu' scambiarceli 1 a 1 per evidenti ragioni matematiche!

    Se poi lei ha l'esercito piu' potente del mondo o riesce ad obbligarmi in qualche modo, vedi commercio in dollari sulle principali materie prime, ad impormi la sua volonta'…e' qualcosa che esula dalla economia.

    Sarebbe come che in Italia, domani qualcuno puntandoci i fucili addosso ci facesse lavorare gratis!

    Ci sarebbe immediatamente  un grandissimo aumento della produttivita' e concorrenzialita' delle nostre merci.

    Incasseremmo valuta pregiata dalle nostre esportazioni e ci ripagheremmo il debito…

    A quel punto, anziche' usare i fucili, uno stato avveduto, stamperebbe dei buoni pasto in LIRE a corso forzoso garantiti dallo stato…

    Il risultato sarebbe uguale!

    Saluti Giovanni

  3. bubu ha detto:

    Guarda che il blocco dei conti correnti in Argentina lo effettuò il presidente Fernando De La Rua che dovette scappare in elicottero per non essere linciato…informati prima di sparare cazzate…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *