Il capitalismo assoluto aveva già vinto

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. mezzo pensante ha detto:

    che la crisi sia anche e soprattutto culturale e antropologica penso sia fuor di dubbio.

    ma da qui a scagionare l’ignavia e l’adesione al pensiero unico….

  2. Lorenzo ha detto:

    La crisi è soprattutto culturale e antropologica. Ma il trionfo del neoliberismo è frutto diretto della vittoria riportata dal conquistatore anglosassone nella guerra fredda. In assenza di contropoteri in grado di bilanciarne la prepotenza, i satelliti dell’impero hanno dimesso ogni velleità di autonomia e si sono (spesso volenterosamente) trasformati in molecole dell’impero mondiale statunitense e del suo capitalismo di rapina. I concetti di “cosmopolitismo” e “apertura economica” negli anni 90 esprimevano semplicemente l’ansia di saltare sul carro del vincitore di turno (il pensiero è unico perché unico è il vincitore), integrandosi nella sua disgraziata forma di civiltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *