Satira o razzismo?

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Giulio Bonali ha detto:

    Parole sacrosante.
    Sono schifato dall’ oscena orgia di razzistico, autocompiaciuto senso di superiorità occidentale e di “politicamente corretto” che sta dilagando in questi giorni sui media come -lasciatemelo dire: é comunque un’ espressione di gran lunga meno volgare di tante delle celebratissime manifestazioni di presunta “satira” e presunta “libertà di pensiero” di C. H- una fogna straripante.
    E’ semplicemente osceno che chi non ha fatto una piega, o magari ha manifestato compiacimento (sic!) quando i sicari dell’ imperialismo occidentale hanno barbaramente trucidato Saddam o Gheddafi ed ha sempre cinicamente declassificato ignorato ad “effetti collaterali”, quando non deliberatamente e colpevolmente ignorato, le innumerevoli vittime civili (donne, anziani, bambini) delle terroristiche operazioni belliche occidentali in tutto il mondo (prevalentemente fra popolazioni arabe e islamiche, ma non solo) ostenti ora una pruriginosa, farisaica costernazione per queste vittime di quello che in un certo senso può anche essere considerato “fuoco amico”: gli attentatori di Parigi non hanno forse imparato (e anche piuttosto “bene”!) a sparare in Siria, con i soldi di organizzazioni governative o paragovernative di pseudovolontariato occidentali (anche francesi!), generosamente stanziati per eliminare l’ ultimo pochi “voltaireiani” (si, proprio così!) dei governi Arabi (quello di Assad, dopo quelli di Saddam e Gheddafi), mentre vengono sostenuti con ogni modo i peggiori regimi oscurantisti e illiberali della regione (in quanto satrapi del neocolonialismo occidentale)?

  2. massimo franceschini ha detto:

    Completamente d’accordo, contribuisco con questa cosa che ho scritto:

    https://www.facebook.com/notes/massimo-franceschini/je-suis-per-i-diritti-umani/1031557590204428

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *