Incostituzionalità dell'Italicum

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. mezzo pensante ha detto:

    mi sfugge il perchè dovremmo vederne delle belle….sono considerazioni ovviamente impeccabili ma….chi impedirà a Renzi di farcela anche stavolta?

  2. Giovanni ha detto:

    Giusto, ma non ci sono possibità di far valere queste ragioni davanti agli organi preposti come la corte costituzionale. Per non dire che sull’effettiva indipendenza delle varie magistrature, specialmente dopo il ruolo che hanno svolto in mani pulite, qualche dubbio lo avrei (a volere essere cauti).

  3. stefano.dandrea ha detto:

    Mezzopensante, vedremo. Si era parlato tempo fa di un controllo di costituzionalità anticipato (c’era stato un accenno anche di renzi). Ma la Costituzione prevede che l’accesso alla Corte sia disciplinato da una norma costituzionale (art.137 primo comma). Servirebbe questa norma, che non può essere inserite nella legge ordinaria. Se fossero tutti d’accordo in poco più di sei mesi la norma entra in vigore e avremmo la decisione della Corte Costituzionale. E’ una battaglia che voglio fare assieme all’ARS ma devo attendere l’approvazione del testo definitivo.

  4. stefano.dandrea ha detto:

    Sempre leggendo i quotidiani ho appreso che la ripartizione dei seggi avverrebbe prima a livello nazionale e poi di vecchie circoscrizioni. L’incostituzionalità indicata al n. 2, quindi, non dovrebbe sussistere, sebbene il meccanismo sia molto contorto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *