Italiani terroristi

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. Durga ha detto:

    Riguardo alla risposta a Giampiero: bombardare all’alto senza poter essere colpiti non e’ terrorismo, altrimenti dovrebbero essere ritenuti terroristici anche i bombardamenti americani sull’Italia nella Guerra Mondiale (la contraerea italiana, anche quando c’era, non e’ che potesse fare molto)

  2. stefano.dandrea ha detto:

    Ma che c’entra qua non si fanno discorsi moralistici. Gli statunitensi sbarcarono (ma in Germania indubbiamente ci furono a lungo bombardamenti terroristici e così in Giappone, fino al lancio dell’atomica). Condurre una guerra soltanto con i bombardamenti dal’alto, senza che l’avversario possa colpire almeno e tue forze di terra è puro crimine terroristico.

    • Durga ha detto:

      Mi sembra che conducendo una guerra solo con bombardamenti dall’alto, a meno che non si distrugga COMPLETAMENTE il Paese in questione, piu’ che altro non si ottiene la vittoria (vedi ora con l’ISIS ecc.). Riguardo pero’ al problema se sono giustificate azioni anche distruttive e crudeli contro un nemico soverchiante, sono certamente giustificate, se si e’ stati attaccati. Tradizionalmente, la colpa di una guerra e’ di chi assale, non di chi si difende. Non mi aspetterei pero’ grandi azioni dall’esercito italiano attuale; non credo sia in grado di fare una vera guerra, neppure difensiva.

  3. Luca ha detto:

    Pongo io una domanda inquietante? Ma questi sondaggi che fine hanno, dimostrare che siccome sono tutti colpevoli allora son tutti innocenti? Ci ha provato Moggi a usare questa tecnica, non ci ha ricavato molto.

  4. stefano.dandrea ha detto:

    Beh direi che non hanno un fine: hanno un risultato. Dimostrano che chi considera l’IS terrorista e non la Francia o gli Stati Uniti o la Russia è o uno stipidito dai media (non stupido ma stupidito) o un ipocrita (non ha il coraggio di dire ciò che pensa) o un razzista (crede che alcuni siano legittimati a fare ciò che altri non possono fare). Dimostrano che se ex resistenti iracheni uccidessero centinaia di migliaia di statunitensi (se poi dovessimo considerare la proporzione tra le popolazioni dovremmo ipotizzare milioni di statunitensi) non commetterebbero un’azione più grave di quella commessa dagli Stati Uniti in Iraq e chi rifiuta di prendere atto di questa banale verità o è uno stupidito o è un ipocrita o un razzista. Scoprire che nostro fratello,nostro padre nostra madre o nostra nonna è una persona stupidita, ipocrita o razzista non mi sembra una scoperta da poco. Tutti dovremmo esserne felici e darci da fare, per svelare l’inganno, o per svelare l’ipocrisia o per accusarli palesemente di razzismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *