Il conflitto di classe dietro lo scontro generazionale

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Sandro Ceccato ha detto:

    Proviamo a vederla sotto questa prospettiva: Non fu forse nel decennio ’80/ ’90 che il sistema Italia accumulò la metà di tutto il suo debito? (spiccioli a parte) e quel debito non fu fatto proprio senza la sovranità sulle proprie politiche monetarie a interessi fuori dal nostro controllo ? e non fu fatto proprio appena dopo essersi infilati in quel vicolo cieco che allora si chiamava SME e che poi fu, restrittivamente e irreversibilmente, rinominato euro?
    Se la risposta a tutte quelle domande è si, dovrebbe essere abbastanza chiaro, soprattutto a chi ha molta più dimestichezza di me delle dinamiche economiche, che la ricchezza cumulata in quegli anni è stata fatta a condizioni fuori dal nostro controllo che avrebbero presentato il conto successivamente e, cioè alle generazioni future.
    Lungi da me fare la morale, ma bisogna che ci si metta d’accordo; o lo si ammette e si corre ai ripari con soluzioni varie ed eventuali — uscita euro, banca centrale in secondo matrimonio, divisione dei risparmi investimenti/finanza, controllo movimento dei capitali etc etc di cui so di non dovervi spiegare nulla –, oppure le generazioni che oggi hanno i poteri; economici, politici e giurisdizionali si accolleranno (e senza ipocrisia) la responsabilità dei risultati che prima o poi la storia presenterà loro.

    p.s ho passato i cinquanta, tanto per capirci :)

    tanto gelosamen

  2. Sandro Ceccato ha detto:

    E’ rimasto un ritaglio di comm, in quanto la finestra non è molto gestibile, ma comunque sia grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *