Le questioni del partito, dell’alleanza, del coordinamento e del dialogo tra associazioni sovraniste

Potrebbero interessarti anche...

7 Risposte

  1. Stefano D'Andrea ha detto:

    Ernesto Pertini noi non crediamo possibile costituire un’alleanza per le elezioni del 2018. Tuttavia, se riunite 4400 militanti a Roma per organizzare delle primarie, noi veniamo e mettiamo a disposizione i 600 che mancano. Non mettiamo parola su programma e organizzazione: siccome non partecipiamo all’azione di aggregazione di queste 4400 persone (che però vogliamo vedere fisicamente venire a Roma per dare il proprio nome, cognome, territorio di militanza e indicazione della frazione alla quale appartengono: disprezziamo partiti e alleanze e attivisti e militanti solo virtuali), non mettiamo becco sul programma, e sulla strategia organizzativa e di azione. Ci limitiamo a mettere a disposizione i nostri 600 militanti e a pretendere un nono dei candidati (meno della percentuale dei militanti). Insomma noi esistiamo, non ci crediamo, ma se create ciò che manca ci stiamo e non rompiamo le scatole. Fateci vedere ciò che sapete fare. Siccome però non veniamo in seicento a roma correndo il rischio di essere 1000 in tutto, fate dichiarare pubblicamente sulla rete almeno a 12.000 persone che verranno alle primarie romane (poi ne verranno solo 5000). Buon lavoro.

  2. Vincenzo Cucinotta ha detto:

    Sto provando a vedere cosa si possa fare in Sicilia. Forse, ne potreste parlare a Pescara domani, almeno da un punto di vista generale. Buon lavoro!

  3. Vincenzo Cucinotta ha detto:

    <Per togliere ogni dubbio: quando citavo la Sicilia nel precedente commento, intendevo riferirmi alle elezioni regionali siciliane molto prossime ormai.

  4. Stefano D'Andrea ha detto:

    In Sicilia c’è un’altra frazione sovranista che si è data da fare. Oggi hanno presentato il candidato presidente, il simbolo e alcuni candidati, nonché il programma.
    Se sei interessato, dai una mano a loro.
    Noi in Sicilia siamo molti meno che in Abruzzo e la Sicilia ha oltre quattro volte la popolazione abruzzese. Quindi ci studiamo attentamente questi sovranisti siciliani. Anzi se li studieranno i nostri associati siciliani. Poi eventualmente daranno una mano.

  1. 30 giugno 2017

    […] Trattasi di una fase importantissima del percorso che abbiamo iniziato nel 2012, il cui obiettivo sarà, nel 2023 quello di superare le soglie di sbarramento ed entrare in Parlament…. […]

  2. 30 giugno 2017

    […] Trattasi di una fase importantissima del percorso che abbiamo iniziato nel 2012, il cui obiettivo sarà, nel 2023 quello di superare le soglie di sbarramento ed entrare in Parlament…. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *