Dell’oggi, del domani, del lavoro, della dignità

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Andreas ha detto:

    Primo diritto è l’istruzione. Altrimenti si rischiano derive classiste e ne approfittano gli industriali e i sindacati.Oppure lavoro e Istruzione,laddove queste due cose devono essere considerate parallele. La plutocrazia classista si combatte con l’lstruzione. L’esigenza del popolo non deve essere considerata soltanto “il lavoro”.Altrimenti si rischiano derive classiste. Non si risolvono così i problemi e le disparità interne.La lotta si porta avanti anche con le parole,poiché è innanzitutto nel pensiero che si creano le barriere,si legittimano.

  2. Andreas ha detto:

    Il popolo deve perciò essere abituato ad avere delle esigenze o a pensare di avere delle esigenze. Tra queste esigenze o bisogni fondamentali vi è l’Istruzione. Ora,se si pensa di non avere esigenze “importanti” e “serie” nella vita,ne approfittano coloro che ,appartenendo alle famiglie benestanti e alle caste,sono abituati sin dal principio ad avere loro delle esigenze esclusive,che negano agli altri. Così si mantiene alto il livello di disparità nella società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *