Sono nemici o amici? Sono servi del nemico o deboli che vanno rieducati?

Potrebbero interessarti anche...

22 Risposte

  1. Lorenzo ha detto:

    innanzitutto IL LAVORO , IL BISOGNO DI LAVORO polarizza il tuo essere….. (delle persone poco accorte soprattutto)
    con il governo italo-BCE-europeo pero' i governanti invece di offrirti possibilita' per svilupparti ed essere te stesso, ti mettono un cappio al collo…

  2. awa ha detto:

    comprensione o disprezzo? Mortificazione direi…se mio figlio facesse una cosa del genere chiamerei l'esorcista, perchè possa liberarlo dal demone del consumismo!  Stay hungry stay foolish…più foolish di questi! che Dio ci aiuti. :)

  3. Lorenzo ha detto:

    Stefano, la tua animosità mi piace perché c'è bisogno di gente che sappia odiare.
     
    Ma nella fattispecie trovo la scenetta meno stucchevole di una qualsiasi insersione pubblicitaria, rotocalco televisivo o serata in discoteca.
     
    Il gregge è gregge e tale rimane indipendentemente dal feticcio dietro cui agita il culo. Se al posto del simbolo della Apple ci fosse una bandiera tricolore farebbe tanta differenza?

  4. gino folletti ha detto:

    Fanno esattamente quello che, da quando sono nati, vedono fare alla TV senza che nessuno della famiglia sputi sullo schermo.  Quando sapro' che avete chiuso in cantina il televisore saro' disposto a seguirvi in questo discprso.
    (io non ho mai avuto TV)

  5. admin ha detto:

     

    Una persona (in questo caso si tratta di persone, non di gruppi, ne di popoli) abbandonata dai partiti, dai sindacati, irretita dalla televisione e dal consumismo, ri-analfabetizzata, allontanata dalla scuola, come può comportarsi nel caso in cui ha bisogno di un lavoro per sopravvivere?

    Anzi mi stupisco che non abbiano organizzato di peggio, si possono fare tante cose più spettacolari con gli oggetti elettronici….

    Il problema non sono le persone, ma lo stato in cui sono state ridotte e in cui vengono mantenute. E' per questo che, sempre più, mi sembra necessario un intervento che provi a mutare lo stato socioculturale di questo paese.

    Ciascuno di noi (senza timor di smentita da chi conosco), più giovane, ha fatto cose più ridicole e indegne di queste con l'aggravante di non averlo fatto per necessità.

    Il problema non è il comportamento di queste persone ma il motivo scatenante di tale comportamento.

  6. Tonguessy ha detto:

    Togliere le droghe pesanti a certe persone scatena i loro istinti più beceri.

    Molto meglio il crack all'apple. Almeno fino a quando non saranno aperti centri di recupero per appledipendenti.

     

    Quoto il commento qui sopra (admin): negli anni '30 vestivano di grigiobruno. Ma questo è solo l'inizio, ovviamente. La dittatura tecnologica con Jobs sublimato nelle sue creazioni che impone modelli sociali è ormai un fatto. 

  7. Maura ha detto:

     
    Sono patetici, d'accordo, ma rappresentano, che ci piaccia o no, la generazione che noi stessi abbiamo allevato, lasciando che la pubblicità e la televisione governata dalle multinazionali li forgiasse ad immagine e somiglianza del feticcio in cui hanno imparato a credere nell'ultimo trentennio.
    Vi posto il link del forum della comunità Apple http://www.italiamac.it/forum/topic/473194-quanto-si-saranno-vergognati-i-dipendenti/page__st__180 e mi permetto di segnalare alcuni commenti che riporto di seguito:
    "io trovo che la coreografia è stata una gran figata! cioè, potevano prepararla meglio, ma sicuramente non è umiliante per i dipendenti.
    Ballare al lavoro è un privilegio, non un'umiliazione!"
    "Più che sfigati li definirei dei ragazzini che si esaltano per delle cose da bambini,come è normale in quell'età.Non è lo stare davanti ad un computer o fare la fila davanti ad un'apple store che definirei da sfigati,piuttosto gli sfigati sono quelli che si calano in disco per poter divertirsi,o andare a picchiare qualcuno perché diverso.
    Questi al massimo sono bambinoni,magari fossero questi gli sfigati"
    "sarebbe più umiliante nn avere quel lavoro, nn so cosa ci vedete di umiliante, di certo nn sono cose da guardare dal computer, per uno interessato che stava li, i più si saranno divertiti"
    "probabilmente qualcuno non ha mai avuto problemi a trovar la pagnotta e si è potuto scegliere comodamente il proprio futuro.
    a me quel genere di manifestazioni sanno di caduta di stile della apple,preferisco lo stile zen di Jobs,ma da qui a dire che 
    i dipendenti si siano umiliati per un balletto ,ne passa .
    Mi ripeto i fans che fanno la fila son quelli che hanno acquistato innumerevoli milioni di dispositivi iOs e quindi hanno permesso l'evoluzione degli apple store,
    ergo il posto di lavoro dentro un centro apple dipende pure dai fans che amano quel genere di cose,e fare un po i ruffiani in quel modo non lede
    i fan e neanche i lavoratori che con un bel balletto ottengono quello che in altre parti si ottiene con straordinari non pagati etc.
    Come ho detto precedentemente un critica aspra è da considerarsi un po snob,nulla toglie che lo stile zen e compassato di Jobs
    che al posto dei balletti faceva danzare i prodotti rimane quella migliore".
     
    Ecco, credo non ci sia bisogno di altro commento! Sono vittime, non certo nemici, e saranno i primi a soffrire del radicale cambiamento economico e sociale che ci aspetta: non riusciranno facilmente a ristabilire una giusta scala di valori, non riconoscendo più alcun feticcio da adorare.

  8. Maura ha detto:

    Scusate per la formattazione: dopo una serie di tentativi di invio andati a vuoto, è uscito questo commento tricolore!

  9. Eugenio Orso ha detto:

    Non ha senso parlare di comprensione, e neppure sottolineare con espressioni colorite il disprezzo nei confronti dei poveracci del filmato, materia per la psicologia, per la sociologia, ma anche, e forse soprattutto, per la psichiatria.
    Sono da considerarsi dei nemici? Per nemico intendiamo quello di classe e di civiltà, e cioè in primo luogo il nemico principale neocapitalistico, la nuova classe dominante, i cui "desiderata", riflessisi pesantemente sull'uomo, hanno ridotto gli esseri del filmato nello stato che possiamo osservare. Poi ci sono i nemici secondari, come quelli politici nazionali, o i membri dell'apparato ideologico-massmediatico e accademico, i capi sindacali gialli, i supermanager che hanno a che fare con l'Italia, come il famigerato Marchionne, e via elencando.
    I disgraziati del filmato non rientrano nei precedenti gruppi di nemici, principali e secondari, e perciò non devono essere considerati tali. Sono semplicemente il prodotto spregevole, direi "di scarto" (poiché, in quanto fattore-lavoro probabilmente flessibilizzato ed economicamente svalutato, possono essere espulsi in qualsiasi momento) di questo capitalismo giunto al massimo grado di consapevolezza della sua potenza. Volendo fare una mezza battuta su una questione drammatica (cosa che forse non si dovrebbe), direi che "ontologicamente" sono sconvolto …
    Cosa posso aggiungere, in conclusione? «Spes contra spem», secondo San Paolo, pur in circostanze avverse, cioè sperare contro ogni speranza. Altro, per ora, non ci resta.
    Saluti
    Eugenio Orso

  10. Daniela ha detto:

    Trovo il video un obbrobrio e non credo potrei abituarmi mai a queste anericanate.

  11. stefano.dandrea ha detto:

    Marx non aveva proprio simpatia per questi tipi che si erano schierati con la reazione: "“Accanto a roués in dissesto, dalle risorse equivoche e dalle equivoche origini; accanto ad avventurieri corrotti, feccia della borghesia, vi si trovavano vagabondi, soldati in congedo, forzati usciti dal bagno, galeotti evasi, birbe, furfanti, lazzaroni, tagliaborse, ciurmatori, bari, ruffiani tenitori di postriboli, facchini, letterati, sonatori ambulanti, straccivendoli, arrotini, stagnini, accattoni, in una parola, tutta la massa confusa, decomposta, fluttuante, che i francesi chiamano la bohème"-. Probabilmente la maggior parte di quei ragazzi non rientra in alcuna di queste categorie. Ma non è detto che sotto il profilo morale ciò militi a loro vantaggio. Io preferirei essere vagabondo, soldato in congedo, forzato uscito dal bagno, galeotto evaso, birba, furfante, lazzarone, tagliaborse, ciurmatore, baro, (ruffiano no: ruffiani in certo senso, anche se per pochi spiccioli, sono quei ragazzi), facchino, letterato, sonatore ambulante, straccivendolo, arrotino, stagnino, accattone, piuttosto che essere come quelle persone che ballano e festeggiano. Se voi dite che non le devo disprezzare, vi voglio seguire. Significherà che non devo disprezzare quasi più nessuno.

    Altro è combattere un interesse per ragione di classe, ossia per tutelare il lavoro in tutte le sue forme. Altro è disprezzare qualcuno. Si può combattere colui che non si disprezza. E si può disprezzare colui per il quale si combatte.

  12. francesco ha detto:

    intanto ho avuto bisogno di un paio di minuti per riprendermi, davvero.
    il video mi ha provocato sensazioni molto forti e diverse tra loro.
    direi prima stupore, poi sconforto (siamo ancora a questo punto ?), poi tristezza per loro e per il mondo, poi rabbia mista a compassione ecc
    sono vittime ma non le giustifico; certo a loro sarà mancato l'esempio di attenti genitori (mia figlia è tra le poche a non essere al passo con la tecnologia a scuola ma ciò non le provoca alcun problema) ma sono adulti, hanno studiato ed hanno sicuramente tutte le possibilità (anche tecnologiche !) per informarsi e per giudicare. pensavo che questi artteggiamenti idioti ed irresponsabili appartenessero di più alla generazione precedente e che i 20enni fossero in parte già distaccati dal consumismo più sfrenato.
    che schifo i centri commerciali…

  13. admin ha detto:

     

     

    Il disprezzo per chi (noi non lo sappiamo) deve far mangiare i figli? No, non sono queste secondo me le persone da disprezzare.

    Disprezzo chi ostenta la propria ricchezza, la bellezza, la sessualità.

    Disprezzo gli arroganti e i buonisti.

    Disprezzo i servi collaborazionisti, non gli schiavi (quelli del video).

    Non disprezzo chi lavora, magari anteponendo il salario (per campare una famiglia) alla dignità (che gli altri vorrebbero vedere).

    Diamo una possibilità di scelta a questa gente, solo dopo potremo disprezzarli.

  14. Marco ha detto:

    purtroppo bisogna ammetterlo: sono sub umani…
    scimmie e foche ammaestrate…e quando sono a questo livello..non possono essere rieducati…
    grazie per quello che state facendo
    forza e coraggio

  15. frnglt ha detto:

    C'è di peggio dei dipendenti, i clienti.
     

  16. Massimiliano Sist ha detto:

    Rispetto a questo video l'analisi andrebbe fatta a diversi livelli. Provo a dire
    la mia. Mi scuso fin da subito per l'eccesso di neologismi e termini anglofoni :-)

    Se non sbaglio questo filmato è stato registrato all'apertura di un nuovo "apple
    store", un negozio dove vendono solo prodotti a marchio "apple" del defunto
    Steve Jobs. E già è questo un punto fondamentale. Di nuovi negozi ne aprono tutti
    i giorni ma quasi nessuno mette su uno spettacolo del genere, al massimo ci si
    limita ad un rinfresco per le persone che si trovano a passare. E non c'entra
    nemmeno il fatto che si trovi all'interno di un centro commerciale (che io odio
    come poche altre cose). Ho visto le stesse scene all'apple store di New York.
    Steve Jobs non si è limitato a creare computer e
    telefonini, ma ha creato una vera e proprio fede nei suoi prodotti, puntando
    moltissimo sul design (i prodotti apple sono esteticamente belli),
    sull'integrazione (se hai un telefonino, un pc e un ipad apple non ti accorgi
    quasi di passare dall'uno all'altro) e sul marketing. Al di là della bontà
    tecnica dei prodotti, sulla quale tornerò più avanti, attraverso una
    riuscitissima campagna di marketing ha fatto passare l'idea che avere un
    prodotto apple significa essere fighi (cool per dirla all'anglosassone) e
    alternativi, cioè qualcuno che si discosta dalla massa. Si potrebbe dire che
    usare prodotti apple oggi è "radical chic". Questo aspetto di differenziazione
    dalla massa è molto evidente per i personal computer, con la contrapposizione
    "pc o mac" dove per pc si intende chi usa un computer con una qualche versione
    di windows installata e per mac si intende un computer apple. Se cercate su
    youtube o su google troverete tantissime cose su questa "battaglia" tra pc-isti
    e mac-isti. Usando la terminologia tanto cara a Bagnai i piddini usano i prodotti apple perchè hanno un
    po' la puzza sotto il naso, si sentono culturalmente superiori e guardano gli altri
    dall'alto in basso. Attenzione, non sto dicendo che sia così, sto descrivendo
    l'idea che è riuscita a far passare la campagna di marketing. Tra l'altro Bagani stesso ha l'iphone :-D.
    Come dicevo prima Steve Jobs ha creato una vera e propria fede rispetto ai suoi prodotti, cioè
    ha fideilizzato i clienti come credo mai nessuno sia riuscito prima. Ogni volta
    che esce un modello di iphone nuovo (più o meno uno l'anno) si creano file
    lunghissime ai negozi per averlo tra i primi. Addirittura alcuni ragazzi si
    accampano la notte per essere i primi all'apertura. Se girate per i forum di
    questioni tecnologiche vi accorgerete che i possessori di prodotti apple sono i
    più fanatici nella difesa a oltranza dei loro prodotti. Vengono definiti
    fanboy, un termine dispregiativo per indicare che non sei semplicemente un felice
    possessore di quel prodotto, ma che lo difendi ciecamente contro tutto e contro
    tutti arrivando perfino a negare l'evidenza. Il fatto quindi che i dipendenti di
    quel negozio abbiano fatto quella pantomima non deve stupire. Non credo nemmeno siano ragazzi che non trovando
    altro si sono "abbassati" a scimmiottare quei balli. La maggior parte di loro
    probabilmente fanno parte della schiera dei fanboy apple e sono stati ben felici
    di farlo, io credo si siano realmente divertiti. Avete mai visto quelle riunioni
    "motivazionali", di solito per venditori dove c'è l'invasato di turno che
    "carica" gli altri? guardatevi questo video:
    http://www.youtube.com/watch?v=84G6mv-PMlw è un video proiettato ad un meeting
    della johnson&johnson appunto per motivare il personale.
    Per dare un'idea di quanto sia riuscita questa campagna vi dico che la apple ha
    più liquidità del governo USA:
    http://qn.quotidiano.net/tecnologia/2012/03/19/683640-apple-dividendi-buyback-
    vendite-record-ipad.shtml

    Quindi all'interno del discorso sul consumismo esasperato il fenomeno apple
    merita un discorso a parte! Ed è perfino più preoccupante di tante altre
    situazioni. Un motivo di ulteriore preoccupazione è quello tecnico, perchè in
    realtà questa idea di essere fuori dal coro, di riuscire a pensare con la
    propria testa etc…è totalmente finta. I prodotti Apple sono chiusi,
    all'utente non viene data nessuna possibilità di manovra personale se non quella
    stabilita dall'azienda produttrice. Il codice sorgente dei suoi prodotti non è
    disponibile, insomma non si può guardare "sotto il cofano". Secondo la EFF
    (Electronic Frontier Foundation, un'organizzazione internazionale non profit di
    avvocati e legali rivolta alla tutela dei diritti digitali e della libertà di
    parola nel contesto dell'odierna era digitale) i sistemi apple sono una prigione
    dorata. Per non parlare poi dei metodi di produzione, tipici di tante industrie
    che producono in Cina, schiavizzanti e sfruttatori
    http://www.corriere.it/esteri/10_maggio_26/cina-fabbrica-ipad-suicidi_02c0d772-
    68a9-11df-9742-00144f02aabe.shtml

    Quindi quei ragazzi sono nemici o amici? Beh nessuna delle due secondo me. I
    nemici per me sono altri, forse la apple stessa nei suoi vertici o più in
    generale un certo tipo di industria che vive e prolifica facendo leva sul
    consumismo andando a creare con la pubblicità e col marketing bisogni che non
    abbiamo. Sono servi del nemico? sicuramente. Sono quelle persone che aderiscono
    in maniera fideistica ad una causa mettendo il cervello in salamoia. Un po' come
    quei ragazzi che ai comizi del PDL cantavano "meno male che Silvio c'è" o come
    quelli che si esaltavano quando Matteo Renzi ai meeting usa l'Ipad e l'iphon per
    condurre la discussione. Sono deboli che vanno rieducati? non so rispondere,
    sono deboli sicuramente. Vanno rieducati? Secondo andrebbero rieducati, uso il
    condizionale proprio per indicare che dovrebbe essere un processo volontario,
    insomma che dovrebbero essere aiutati a rendersi conto che un cellulare è solo
    un cellulare e non è una scelta di vita. In generale credo comunque che se la
    pubblicità e le campagne di marketing venissero fortemente limitate, se la
    scuola tornasse ad avere un ruolo centrale nella vita dei ragazzi, se le
    famiglie venissero sostenute nel difficile compito di educare i figli, avremmo
    sicuramente molti meno fanboy e l'apertura di un nuovo negozio, sarebbe solo
    l'apertura di un nuovo negozio e non la seconda discesa di Cristo in terra.

  17. krommino75 ha detto:

     
    Ciao ragazzi, premetto che io ho aderito all'ARS proprio perchè come dicono le parole stesse dobbiamo riconquistare la sovranità, in verità non mi riconosco in un partito, non riconsco il governo, non riconosco lo Stato, avendo un blog offro volentieri il mio appoggio nel divulgare le notizie che riguardano questo progetto. Ritengo che riprendere la sovranità sia solo il primo passo da compiere, un partito con tale scopo potrà portare dei netti miglioramenti a livello sociale, ma non risolverà i problemi alla radice. Avendo un ideale anarchico ed essendo di fatto un anarchico credo che per liberarci davvero ci vorranno dei sacrifici e ben pochi in questo paese sono ormai disposti a farli e pensano solo ai loro interessi o al futuro dei loro figli. Perchè l'ideale della società civile moderna che hanno inculcato i potenti è quello di trovare una sistemazione per sè e per i propri figli, ovviamente da servo o migliorando la condizione aggrappandosi ad ogni tipo di compromesso. Secondo el leggi che io non ho scritto, chi più chi meno siamo tutti dei criminali corrotti, quindi non bisogna stupirsi se assistiamo ad ogni genere di "spettacolo", è una conseguenza creata ad hoc dal sistema. 
    Il video espone uno dei tanti esempi di come lo Stato ci ha ridotto, vale per tutti, non ci sono amici o nemici in questo caso, bisogna andare alla radice dei problemi, è il sistema che li ha creati. I nemici sono quelli che andate a votare anche se in realtà i veri nemici nemmeno li conosciamo, stanno dietro le quinte a tirare i fili. Ci si ritrova ad essere servi, oppure morti di fame, o criminali, senza se e senza ma. Dopo un periodo di servilismo, non mi vergogno a dirlo, rientro nella classe dei morti di fame e ne vado fiero, provando sulla mia pelle, mi sono reso conto che tale società non serve a nessuno, offre illusioni e beni di consumo inutili per noi. Chi sta al potere fa di tutto per tenerci buoni, ci anestetizza costantemente, ci manipola ormai a suo piacimento e i risultati li vediamo ogni giorno. Non abbiamo molte scelte, la migliore è di non alimentare la nave, dobbiamo abbandonarla stando alla larga sulle nostre zattere e a breve la vedremo affondare, perchè la direzione è quella, solo allora cominceremo ad essere liberi, tutto il resto è pura illusione. Detto ciò io non ho nessuna intenzione di provare a salvare un sistema del genere fondato sulla corruzione a prescindere dalle leggi, che sforna mostri di ogni sorta. Scusate il cinismo!
     
    Buona giornata
    Andrea Freeonda

  18. debora ha detto:

    oddio!!! meno male che nn ho figli!!! sarei sinceramente disperata ad avere un figlio così ( e già le mie nipoti mi danno del filo da torcerre! :) )….mi rendo conto che in realtà questi ragazzi sono probabilmente degli individui perfettamente integrati nella cultura dominante ma ecco, io nn lo sono tanto!!! trovo ridicola e d anche dannosa tutta questa gente che si gasa per il mac in quanto è una vera truffa: viene prodotto per pochi euro da "schiavi" cinesi e rivenduto per molti soldi a idioti (?) , poco informati ( ? ) consumatori  che superficialmente trovano  in jobs un eroe dei nostri tempi quando in realtà, secondo me, era solo una gran carogna….( scusate ma l'argomento proprio mi scalda! )
    allora io credo che quelli che informandosi riescono ad uscire dal tunnel siano recuperabili mentre degli altri nn me ne frega niente di niente e buon per loro se nn dovranno mai sentirsi "fuori dal coro" !! :)
    poi è chiaro che io desidero un mondo diverso dove data una certa cultura ed educazione nn sia neppure necessario parlare di queste buffonate!!! :)

  19. admin ha detto:

     

    @debora ho qualche appunto, 

    1. meno male che non hai figli????

    2. truffa? quale truffa? 

    3. Conosci qualche dispositivo elettronico non prodotto in cina?

    4. Cosa significa molti soldi? se compro una automobile (così evitiamo guerre di religione) a 10 € e dura 20 anni quando automobili che durano 1 anno costano 1 € ho speso molti soldi? Sul mio posto di lavoro ho dovuto cambiare 8 portatili di varie marche in dieci anni, negli stessi dieci anni i portatili che tu ritieni "truffa" sono stati 2 e funzionano ancora entrambi……

    Evito di farmi coinvolgere in guerre di religione (di consumismo) io vorrei combattere tutte le religioni ("Il Cosumismo") non uno solo perchè di moda. Uso ciò che mi serve, quando mi serve, senza considerare qualcuno  che non conosco come "idiota".

     

    Ogni opinione è valida ma deve essere quantomeno spiegata!!!

  20. debora ha detto:

    ciao,
    ti rispondo:
    1  molte volte sono lieta di nn avere figli pechè in questo modo nn devo sentirmi addosso la responsabiltià della loro esistenza e delle scelte che compiranno nel corso della loro vita…io personalmente mi sono licenziata anni fa da una grande azienda perchè nn mi piaceva l'ambiente e la filosofia del lavoro : sono scelte difficili, ho dovuto prima di tutto dare spiegazioni in famiglia ma l'ho fatto e per fortuna nn me ne sono mai pentita…ho scelto per me stessa ma per fortuna devo solo pensare per me!! :)
    2 nn trovo morale vendere degli oggetti il cui costo di produzione ammonta a pochi spiccioli ad una cifra così incredibilmente più alta e questo è chiaro, nn vale solo per i prodotti della mac.
    3 nn potrò mai prendere come esempio un uomo  che tutte le notti si addormenta sapendo che la fonte del proprio lucro è frutto del lavoro di  altri esseri umani che vivono in condizioni indegne e sprecano la meravigliosa esperienza che è la vita a causa sua ( fra l'altro la foxcom, in questo caso specifico, è la fabbrica col più alto tasso di suicidi al mondo)." resta affamato, resta folle ": nel caso specifico è rimasta solo molta fame di denaro e la follia è stata soppiantata da una potente macchina che vende sogni ( il discorso vale chiaramente per la maggior parte dei beni al consumo parlo di questo in riferimento del video di cui sopra)
    4 personalmente nn ho esperienza e conoscenze specifiche ma fino a poco tempo fa convivevo con un informatico con diversi master  che lavora a barcellona  e lui era un grande sostenitore delle open sources….ecco, io (ignorante sulla materia) lo trovavo molto più democratico
    sogni d'oro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *