Tra il sogno berlusconiano e la tentazione di far ‘piazza pulita’

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. stefano.dandrea ha detto:

    Dissento. Tra consumatore e cittadino sto con un polo: il cittadino.

    Tra bella e calda sto con calda. Tra educata e affettuosa sto con affettuosa.

    Gli altri? Spesso sono codardi e non valgono nulla. Anche il più imbecille e idiota del mondo capisce che un coraggioso vale più di miliardi di codardi e che è meglio che rimangano orfani miliardi di figli di codardi che il figlio di un coraggioso. Se Dio non capisce questo, è un imbecille e anzi è il diavolo. Uccidiamolo.

  2.  
    @ Stefano
    La mia preferenza personale ricade, per-lo-più, sulla 'parte' nella quale tu ti schieri … ma il valore non dipende principalmente dalla scelta di campo ma dal ‘come’ ci si sta dentro. Inoltre non delegittimo ciò che non preferisco. Chi sono io per catalogare ciò che è diverso da me come ‘sbagliato’?
    Mi adopero bensì a portare innanzi ragioni e convinzioni, anche in contrapposizione alle altre.
    Se il mio contributo avrà ‘senso e significato’ e se incontrerà ‘terreno fertile’ … verrà direttamente o indirettamente raccolto. Altrimenti pazianza.

  3. Entrambi avete ragione: scegliere è assumersi una responsabilità. Rispettare la scelta altrui è dare fondazione etica alla maturità di assumersi responsabilità.
    la discriminante è, appunto, fra chi si assume una responsabilità e chi la rifugge, perchè furbo, vigliacco, individualista, narcisista… iper-egoico. Questo, tutto questo, è il fascismo.

  4. Lorenzo ha detto:

    Inoltre non delegittimo ciò che non preferisco. Chi sono io per catalogare ciò che è diverso da me come ‘sbagliato’?



    "La storia del mondo è il suo tribunale: essa ha dato sempre ragione all’esistenza più forte, più completa, più convinta di sé […], e condannato all’estinzione individui e popoli pei quali la verità era più importante dell’azione, e la giustizia più importante della forza" (O. Spengler).

Rispondi a N.O.I. - Nuova Officina Italiana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *