Come eravamo e come ci siamo ridotti: cambiare non si può

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Barbara ha detto:

    Ciao Stefano,
    i signori del cambiare si può (tra l'altro è lo stesso titolo dedicato da Miss Bilderbergerin Grueber della puntata nella quale intervista il noto benefattore De Benedetti) dribblano in modo davvero vigliacco sulla questione euro.
    Si propongono la solita litania di stop all'austerità, di ritirare il Fiscal Compact e fingono che il problema Europa non esista, come se glielo permettessero.
    Questo è prendere in giro l'elettorato, cosa nella quale sono specializzati.

  2. Gianni ha detto:

    Caro Stefano,
    Ho ascoltato il comizio di Beppe Grillo a Matera

    .
    Ho notato che ha toccato alcuni temi trattati da te, dicendo cose simili.
    Vorrei sapere come giudichi il m5s.

  3. stefano.dandrea ha detto:

    Caro Gianni,

    se il M5S deciderà di effettuare una svolta politica in senso sovranista e antiunionista, che significa essere contro il mercato unico e per tornare al mercato comune, magari con un numero minore di stati, il giorno dopo mi iscriverò al M5S.

    Per ora la svolta non c'è stata.T uttavia, seppure in modo confuso e un po' ondivago, ogni tanto Grillo pronuncia parole interessanti. Inoltre, molti militanti del M5S sono già sulle posizioni che io sostengo. Perciò, come ho già scritto più volte, questa volta tornerò a votare (non voto alle politiche e alle europee dal 2001) e, salvo sorprese, voterò per il M5S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *