Taggato: infanzia

0

Una norma socialista nella nostra Costituzione

UNA NORMA SOCIALISTA DELLA NOSTRA COSTITUZIONE: Art. 31. La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la FORMAZIONE della famiglia e l'ADEMPIMENTO dei compiti relativi, con particolare riguardo alle FAMIGLIE NUMEROSE. Protegge la MATERNITA', l'INFANZIA e la GIOVENTU', favorendo gli ISTITUTI necessari a tale scopo. La tutela dell'infanzia impone che sia vietata ogni pubblicità televisiva fino alle ore 21,00 e che le strade siano sottratte alle automobili e restituite ai bambini. A me sembra...

0

Pornografia e infanzia: capitalismo e socialismo

di Stefano D’Andrea Un amico, che ha qualche anno meno di me e che ha scelto di “spassarsela” fin quando dura, mi ha narrato di alcuni suoi rapporti con giovani ragazze, ormai lontane non soltanto dai miei desideri – sono felicemente spostato – ma anche dai miei sogni. Tra le cose che più mi hanno indotto a riflettere c’è l’osservazione che ormai “i ragazzi e le ragazze scoprono il sesso attraverso internet”. Ossia scoprono il...

0

Il salto

Era un muro alto. L'unico superstite della casa. Gli altri tre lati, grazie ai bombardamenti alleati durante le ultime fasi della Seconda Guerra Mondiale, erano stati rasi al suolo. A poche centinaia di metri da quel muro c'era un importante nodo ferroviario, da cui la volontà degli alleati di bombardare. Se a quell'edificio andò male alle persone che stavano nel rifugio antiaereo durante uno di quei bombardamenti andò peggio: una bomba entrò nel rifugio sotterraneo...

3

Che c'è di strano? E' solo intimo sexy per bambine

di Daniele Di Luciano L'alternativa Il concetto di normalità è un concetto particolare. Consideriamo normale tutto ciò che ci appare consueto, ripetitivo, comune, "ortodosso". Se non mi credete provate a pensare ad un fenomeno che avete osservato tante volte ma che non è normale; oppure pensate ad una frase che avete ascoltato o detto tante volte e che è a-normale; oppure pensate ad un gesto non normale che fate tutti i giorni. A causa di...

0

Ardire di essere illiberali. Questo è l’imperativo.

di Stefano D’Andrea “Venne infine un tempo in cui tutto ciò che gli uomini avevano considerato come inalienabile divenne oggetto di scambio, di traffico, e poteva essere alienato; il tempo in cui quelle stesse cose che fino ad allora erano state comunicate ma mai barattate, donate ma mai vendute, acquisite ma mai acquistate – virtù, amore, opinione, scienza, conoscenza, ecc. – tutto divenne commercio. E’ il tempo della corruzione generale, della venalità universale o, per...

0

Note per un programma di politica economica e morale

di Stefano D’Andrea   Allego un elenco di obiettivi e soprattutto di concrete proposte che, a mio avviso, consentirebbero di promuovere: 1) una maggiore equità nella redistribuzione delle risorse; 2) l’autonomia e l’indipendenza del popolo e della nazione; 3) un riavvicinamento dei cittadini italiani alla loro Terra; 4) una concezione e una prassi della vita lente; e 5) la tutela sacra dell’infanzia. Poi svolgo poche brevi considerazioni sul complesso delle proposte.   ***   Un contadino siciliano...

0

Nacia tosi!

di Tonguessy Era un uomo di quelli che ormai non si vedono più: minuto e con una gamba più corta dell'altra. Con quelle sue gambe asimmetriche (credo si trattasse di poliomielite) spingeva faticosamente un carretto a pedali. Era un carretto a tre ruote, con un cubo di legno verde e vetro in mezzo alle due ruote anteriori, e la parte posteriore con la terza ruota (in tutto e per tutto identica ad una normale bicicletta)...

0

L'umanità non esiste

  di Stefano D’Andrea “L’umanità non è un soggetto della storia, non agisce, non subisce azioni, non si trova in una o altra situazione; non ha uno o altro problema; non ha una strategia; dell’umanità non si può predicare nulla; l’umanità non si può né amare né ammirare ed è invocata dalle grandi potenze per ingannare i dominati” Durante la seconda assemblea di Alternativa, il laboratorio politico promosso da Giulietto Chiesa, mi è capitato di...

0

Polenta e zucchero

E' un episodio strampalato che ogni tanto mi torna in mente. Siamo agli inizi degli anni '60, quando frequentavo le scuole elementari. La scuola era frequentata da gente che abitava in un popoloso quartiere popolare, edificato durante il fascismo. Proletari, si diceva allora. E qualche sottoproletario, mi viene da aggiungere. Lunghe ringhiere di ferro che costeggiavano la serie di porte di ingresso, corti che in qualche modo ricordavano le aie dei casolari di campagna e...

0

L’art. 41 della Costituzione e l’infanzia: voi ci state dichiarando guerra!

di Stefano D'Andrea Socialisti e umanisti di tutte le specie e tradizioni, unitevi! Sono entrato in un “grande negozio per bambini”. Contro voglia mi avevano condotto nella tana dell’offerta – questo sono i grandi centri commerciali -, per acquistare regali alle due nipotine. Il negozio era grande! Circa duemila metri quadrati di esposizione. Esposizione di che? In gran parte erano giocattoli. Ma oltre ai giocattoli c’era di tutto. O meglio quasi tutto. C’erano ombrellini. Supporti...

0

Il campetto

di Tonguessy   Chi ha parecchi capelli bianchi come il sottoscritto si ricorda di com'era l'Italia degli anni '60. Poche macchine, tante biciclette, le vespe e le lambrette. E nugoli di ragazzini figli del baby-boom del decennio precedente quando, finita la guerra, si era tornati alle cose normali: il lavoro, la famiglia, la casa. I figli rappresentavano la speranza del "darci un taglio" così straordinariamente testimoniato dalla nostra Costituzione: lavoro per tutti, mai più guerra,...

0

Per quelli che erano bambini negli anni 80

Ringrazio Tonino, amico fraterno, per avermi inviato queste bellissime diapositive. Ho scoperto che da tempo circolavano su internet e che avevano già avuto un discreto successo e ne sono contento. Domani è la festa della befana: la festa dei bambini. I genitori dovrebbero tutti vedere le diapositive, leggere il testo che le accompagna e riflettere. Credo che le diapositive suscitino almeno queste domande. Siamo in grado di arrestare la modificazione antropologica che si è verificata in...