Taggato: Informazione

0

Blondet e quando della contro-informazione rimane solo il prefisso

di DAVIDE VISIGALLI (FSI Genova) Non dovrebbero esistere differenze tra l’informazione e la cosiddetta contro-informazione. Purtroppo però chi ha il megafono più potente sovente esagera. Ma non è sempre l’informazione mainstream ad esagerare. Nella controinformazione questo processo è molto diffuso oltre ad essere molto pericoloso. Infatti un lettore poco informato non sa più a cosa credere. Si rischia di passare da sostenitori acritici dell’informazione mainstream a sostenitori acritici dei maggiori canali di controinformazione presenti in...

0

False notizie

di ISABELLA EMERY Non capisco questo dibattito sulle false notizie. Sono allibita. Da che mondo è mondo esiste la “falsa notizia” e l’unico che poteva decidere della sua veridicità era il singolo individuo e solo per se stesso. La storia moderna è costellata di false notizie, Bloch ci scrisse anche un bellissimo libro. La falsa notizia è di diverse nature: ai fini di propaganda, mitopoietica, didascalica. Può essere una mezza verità, una verità taciuta, una...

6

La Murdoch-eroina

L’errore di decine di milioni di persone consiste nel credere che la concorrenza tra Corriere della Sera di Bazoli, La Stampa di Agnelli, La Repubblica di De Benedetti, La 7 di Tronchetti Provera, le tre reti di Berlusconi e le reti di Murdoch generi complessivamente una informazione più oggettiva o comunque pluralistica rispetto a quella della PRAVDA in URSS. E’ il mito idiotizzante della concorrenza. La concorrenza nella informazione tra grandi imprenditori non è concorrenza....

0

Stefano Fassina, Michele Serra e i piccoli passi avanti.

Ritengo Stefano Fassina un uomo intimamente sincero. A differenza di tanti suoi colleghi,  pervicaci fino alla morte nel difendere l'indifendibile, se messo alle strette ammette. Lo ricordo durante un talk show, tempo fa (Servizio pubblico, febbraio 2013). Argomento era l'euro e le conseguenze di essere agganciati a una moneta senza averne la sovranità, quindi senza possibilità di realizzare alcuna politica monetaria. Incalzato, riconobbe: "Non potendo svalutare la moneta, si svaluta il lavoro". Un esito  largamente previsto dagli economisti...

0

Stato o Volontariato? 2

Agire sta ad Haiti come il privato sta al pubblico. Questa la semplice equazione che mette a nudo i meccanismi dell'Industria della Carità. Haiti meglio di qualsiasi altro Paese riesce a far capirci come i meccanismi del volontariato, una volta scremato quanto di buono riescono a produrre, si rivelano comunque un ottimo affare per l'Occidente. Botte piena e moglie ubriaca, viene da dire. Un giro di soldi imponente che unito a sete di potere e...

3

Re e padroni

  C'era una volta la monarchia. Nella semplice suddivisione in caste del sistema feudale il re rappresentava l'incarnazione divina. In quanto tale era in grado di guarire i malati. Infatti si chiamava anche re taumaturgo. La semplicità di questa scala sociale culminante nel re, lasciava ben pochi spazi interpretativi: se le cose andavano bene era merito del re, se andavano male era colpa del re. Certo, in quest'ultimo caso marchesi e baroni avevano le loro...

1

La lente d’ingrandimento

La lente di ingrandimento, come tutti sanno, è tradizionalmente un pezzo di vetro trasparente che, lavorato opportunamente, permette di osservare cose che avremmo difficoltà a vedere ad occhio nudo. Una formica posta sotto la lente di ingrandimento perde i suoi tipici connotati di essere minuto per offrire una serie di dettagli prima inosservabili e diventare così oggetto di studio. In senso lato la lente di ingrandimento rappresenta tutto ciò che permette di focalizzare l'attenzione su...

0

Lettera di Gheddafi del 12 Settembre 2011

di Muammar Gheddafi "La realtà della situazione ha iniziato a chiarirsi; è in atto una rivolta contro la rivoluzione di Al-Fatah e contro il potere dei Comitati del Popolo. Questo sforzo riconosciuto è il tentativo di far precipitare la Libia nello stato in cui era prima della Rivoluzione (la rivoluzione di Al-Fatah) ovvero una proprietà delle multinazionali occidentali ma non del popolo Libico, con lo scopo di farlo tornare in schiavitù dopo che era stato...

0

Victory Day 66 vede la NATO come carnefici di massa

Gli Stati Uniti, l'Unione Europea ed il loro braccio militare (la NATO) sono diventati una puzzolente, sudicia, orrenda giungla di fascisti che causano omicidi di massa ovunque vadano. Leaders occidentali come Obama, Sarkozy, Cameron e Berlusconi sono totalmente incapaci a risolvere i problemi che hanno a casa loro, e provano a compensare tale incapacità impegnandosi in azioni delittuose nei vari luoghi del mondo, l'ultima delle quali è avvenuta in Libia. USA, UE e NATO sono...

0

Qual è il ruolo di Al Jazeera e Qatar nel caso libico?

Al Jazeera è nata grazie alla volontà dell'emiro Hamad bin Khalifa Al Thani ed è la maggiore emittente televisiva del Qatar, da dove trasmette. Wiki ci informa che questa emittente è da sempre gran poco allineata con i media arabi e che il suo successo è dovuto ad "una informazione televisiva non censurata né addolcita". Al punto da essere costantemente discriminata e determinare la nascita di Al Arabiya, l'emittente saudita che vuole limitarne il pericoloso...

0

Lo strano caso libico

Se vogliamo ragionare sul caso Libia abbiamo diversi e contradditori indizi sul campo. Una notizia diffusa in questi ultimi giorni da Al Jazeera afferma che in aiuto al leader libico sarebbero arrivati diversi mercenari africani reclutati da Israele. Al Jazeera è finanziata dal Quatar, che ha in simpatia tanto l'Iran che Hamas. Non mi pare possa essere sospettata di sentimenti proisraeliani, no? [1] Il 18 febbraio, secondo Al Jazeera, si sarebbe tenuta una riunione tra...

0

False proteste del pane e vere lotte di liberazione

di Anna Castiglioni “L'aumento dei prezzi del pane aveva fatto esplodere l'esasperazione della popolazione tunisina…” E’ una frase tratta da uno degli ultimissimi articoli sui fatti di Tunisi, in questo caso pubblicato da La Repubblica. Non che la Repubblica faccia peggio di altri organi di informazione. Dalla televisione ai quotidiani sembra che per i media italiani la falsa e fuorviante definizione di “rivolta del pane” sia la più gettonata. Non so se per risparmiare sui...