Taggato: Inghilterra

0

L'impero mancato

Nel 1976 i capi di governo e i ministri dell’economia dei sette paesi (USA, Canada, Giappone, Germania, Inghilterra, Francia, Italia) considerati allora i più ricchi del mondo, costituirono il G7. Finora i paesi partecipanti al Gruppo hanno finto di avere pari dignità e di voler fare, più o meno, gli interessi di tutti; ma in realtà hanno svolto il compito di adattare le loro politiche economiche agli interessi degli Stati Uniti d’America. Questa finzione è...

4

Sono un patriota: l'Italia e il terrorismo

Chi scrive, per quel che può servire oggi, si ritiene un patriota . Ama profondamente l’Italia e nel contempo sentendosi prima cittadino europeo e poi cittadino del mondo rispetta le patrie altrui, tutte . L’orgoglio di essere italiano è sorto nel tempo, non è stata una semplice infatuazione nata caso mai in occasione della vincita di qualche mondiale di calcio, ma conseguenza dell’analisi ragionata ed approfondita di come sono state affrontate in Italia alcune situazione...

0

La bubbola dello stato europeo

La bubbola dello stato europeo di Luciano Del Vecchio   Oggi l’Unione europea è un corpo informe e tale rimarrà, perché per sua natura e per principi fondativi non può costituirsi stato. L’eurocrazia finanziaria, infatti, non intende per nulla trasformare l’Unione in uno stato, federale o confederale che sia, perché lo Stato è appunto ciò che i principi della dottrina economica liberista, incarnatisi nell’Unione europea, vogliono distruggere, ma non riprodurre su scala più grande.  Ma,...

0

Il GCC e la NATO stanno perdendo la loro leadership

L'articolo di Thierry Meyssan è stato scritto subito dopo il veto al Consiglio di sicurezza dell'Onu posto da Russia e Cina. Vale la pena di leggerlo, anche se, forse, è troppo ottimista. Gli stati Uniti potrebbero inaugurare una nuova era, nella quale ignoreranno completamente l'ONU: di diritto, decidendo nello stato di eccezione, o di fatto, coperti dalle menzogne mediatiche. Si aprirebbe allora la possibilità di una guerra totale.   di Thierry Meyssan Voltairenet Contrariamente a...

0

Forze inglesi a Damasco. Non è Assad a massacrare i Siriani

L'articolo che pubblichiamo è stato scritto prima dell'attacco da parte dell'Esercito Siriano Libero alla città di Aleppo, che ha provocato 28 morti e 200 feriti. All'attacco alla città di Aleppo è dedicato l'articolo che segue di Matteo Bernabei Il Libero esercito siriano tentenna sugli attentati, prima li rivendica poi smentisce e infine ammette di aver attaccato la città. E' ormai chiaro anche agli stolti che lo Stato Siriano è stato aggredito da milizie islamiste, foraggiate da alcuni...

0

Il terrorismo dei formatori e istupiditori dell'opinione pubblica nazionale

    Il primo agosto, ho pubblicato un articolo dal titolo: Libia: la disfatta dei ribelli e della NATO. L'articolo era basato su alcune fonti, tutte rigorosamente citate e tuttavia temevo che le mie valutazioni dei fatti fossero troppo ottimistiche. Le fonti smentivano il silenzio della stampa ufficiale (La Repubblica, Corriere della Sera, La stampa, ecc.) sulla guerra di Libia e davano, invece, rilevanza a fatti che potevano risultare decisivi per l’esito della guerra.   Nel...

0

L'Euro e l'area di libero scambio

Parte seconda.     Dall’avvento della moneta unica a oggi.  di Andrea Mensa Dato che l’adozione dell’euro ha suscitato, soprattutto ora che è sotto attacco, molte critiche, voglio descrivere quanto e perché tali critiche siano fondate, prima di passare ad analizzare l’accaduto nel dettaglio.  Innanzitutto parlo solo di denaro “fiat” perché quello a base aurea o a riserva 100%, i cui vantaggi e svantaggi ho già descritto in altri post, e nei quali la massa monetaria è...