Taggato: parlamento europeo

0

L’Unione europea è una fiction di quarta serie

di Simone Garilli (FSI Mantova) La principale dimostrazione che l’Unione Europea è solo un dispositivo di limitazione delle sovranità nazionali altrui, governato più o meno conflittualmente da due potenze regionali (Francia e Germania) e dalla superpotenza globale (Stati Uniti), sta nella qualità media miserrima del personale politico chiamato a gestirla. Come afferma Stefano Rosati, in effetti, “Il livello dei politici espressi dall’unione europea è di una penosa mediocrità. Di quattordici presidenti della commissione solo Delors ha...

0

Un tranquillo colpo di Stato

di FRANCESCO CARRARO   Possiamo andare a votare per il Parlamento europeo con le idee un po’ più chiare su ciò che l’Unione Europea rappresenta? Forse sì. E non serve neppure scomodare il “piccolo complottista” che, per fortuna, vigila su di noi, come un provvidenziale angioletto, e ci sveglia quando ci appisoliamo davanti al quella bella fiaba per adulti che inizia, più o meno, così: “C’era una volta il Sogno europeo e c’erano i padri...

0

L’Unione Europea, una tecnodittatura di cartapesta

di NICOLA DI CESARE (FSI Cagliari) Come è noto, almeno a chi ne studia la genesi, l’Unione Europea nasce da una concezione oligarchica che va dal Manifesto di Ventotene del “progressista” Altiero Spinelli (che definiva la metodologia politica democratica “un peso morto”) all’idea tecno-oligarchica dei vari Kalergi, Schumann, Monnet, e chi per loro, accomunati da una visione liberistica e deregolamentata del mercato, attraverso la quale pervenire alla diluizione della sovranità legislativa degli Stati nazionali sotto...

1

Il 5 giugno, a Roma, nasce il Fronte Sovranista Italiano: tra attacco al costituzionalismo e nuovo 1848

di RICCARDO PACCOSI (ARS Bologna) Stiamo per attraversare cinque mesi di discussione sulla Costituzione della Repubblica Italiana, dovute al fatto che a ottobre ci sarà il referendum sulle modifiche costituzionali messe in campo dal Governo Renzi. In questa discussione, i renziani sicuramente ri-tireranno fuori la teoria di Mortati e Bobbio secondo cul la costituzione formale (cioè scritta) deve adattarsi alla costituzione materiale (cioè alla società che cambia). Poi ci saranno quelli “a sinistra del PD”...

2

Preghiera per la Patria

Da qualche tempo sto riflettendo sulle eventuali responsabilità che le grandi narrazioni religiose possono aver avuto nell’affermazione del pensiero neoliberista nella società contemporanea. Per ovvi motivi storico-culturali, la religione che più ci interessa analizzare è il Cristianesimo, e in particolare il cattolicesimo (anche se sarebbe interessante analizzare il protestantesimo, culla del moderno capitalismo). Infatti, per quello che ho imparato da bambino, a rigor di logica, un cristiano cattolico è quanto di più distante ci possa...

0

Barnard e l'ARS: il nonparlamento europeo

Non guardo la televisione, quindi nemmeno la trasmissione "La Gabbia". Con estremo piacere, però, pubblico questo filmato, tratto da questa trasmissione, nel quale Paolo Barnard svolge efficacemente gli argomenti esposti in questo post, i quali hanno costituito il fondamento dell'appello dell'ARS per l'annullamento del voto o per l'astensione alle elezioni per il nonparlamento europeo httpv://youtu.be/rEqBL1P_A70

0

Elezioni europee: la caricatura di una democrazia!

Se la politica è la continuazione della guerra con altri mezzi (si spera) allora un confronto elettorale è come una battaglia. Le prossime elezioni europee sono una battaglia politica che è sbagliato affrontare perché: Incoerente, in quanto accettando il confronto elettorale sul piano europeo si legittima un’istituzione che è necessario distruggere per riconquistare la piena sovranità. Inutile, dal momento che il Parlamento Europeo è un’istituzione priva di poteri e inutilizzabile per modificare i trattati inter-statali...

8

Una scelta coerente: astensione o scheda nulla

PERCHE' ALLE ELEZIONI EUROPEE MI ASTERRO' O VOTERO' SCHEDA NULLA – NON PUO' VOTARE CHI DESIDERA LA COMPLETA DISTRUZIONE DELL'UNIONE EUROPEA. Infatti:  1) non esiste un parlamento europeo paragonabile a quello italiano (di un tempo); 2) tale ipotetico parlamento europeo non sarebbe potuto mai esistere, né potrà mai esistere, perché l'Unione europea è una organizzazione internazionale i cui membri sono e non possono che essere gli Stati (il vero "parlamento" europeo dunque esiste ed è...

55

Il “Parlamento" europeo, ovvero il Guardiano dei Trattati – l'unica scelta sensata è boicottare le elezioni europee

1. Come devono comportarsi nelle prossime elezioni europee i sovranisti nonché i non sovranisti che comunque vorrebbero modificare i Trattati europei? Per rispondere è necessario avere ben presenti competenze e poteri del Parlamento europeo, altrimenti si effettueranno scelte prive di ogni fondamento ed eventualmente contrastanti con gli obiettivi politici perseguiti. All'interno dell'Unione europea, il “Parlamento europeo” svolge tre funzioni: la funzione di controllo “politico”, la funzione di bilancio e la funzione legislativa. La funzione di...