Taggato: Trump

0

Siria, allora e ora: liberata dal terrorismo sostenuto dall’Occidente

Traduzione a cura di Silvia Bertini (FSI Roma) In un sorprendente insieme di eventi, lo scorso mese il presidente degli Stati Uniti Donald J. Trump ha annunciato bruscamente e unilateralmente che le truppe americane avrebbero iniziato a ritirarsi dalla Siria. La decisione inaspettata ha provocato l’ira dell’establishment bipartisan in politica estera e nel “partito della guerra” a Washington, che l’ha denunciata immediatamente come una mossa prematura e avventata che avrebbe portato a una rinascita dell’ISIS....

0

Globalismo: un mondo in catene

Traduzione a cura di Alessandro Castelli (FSI Trento) La peggior paura dei globalisti non è lo Stato – è il popolo Questo è il primo saggio di una serie in due parti di Phil Mullan che esplora il credo politico ed economico del globalismo. La seconda parte, sulla genesi e la politica del neoliberalismo, sarà pubblicata tra due settimane. Siamo entrati in uno di quei periodi della storia in cui l’ordine mondiale può essere definito...

0

Salvare le banche invece dell’economia

Traduzione a cura di Emilio Di Somma (FSI Torino) Non puoi salvare le banche, lasciare i debiti al proprio posto e salvare anche l’economia. E’ un gioco a somma zero. Qualcuno deve perdere. Questo è ciò che è successo nel 2009, quando il presidente Obama è salito al potere. Ha invitato i banchieri alla Casa Bianca ed ha detto “sono l’unica persona che sta tra di voi e la folla inferocita coi forconi”, frase con...

0

Intervista a Jorge Valero, Ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Repubblica Bolivariana del Venezuela

Traduzione a cura di Massimiliano Sist (FSI Latina) Sto continuando a cercare di capire cosa sta realmente succedendo in Venezuela parlando con quelli che lo sanno e, dopo la mia intervista con Michael Hudson , è oggi mio immenso privilegio e onore presentarvi un’intervista completa che ho fatto con Sua Eccellenza Sig. Jorge Valero, Ambasciatore straordinario e plenipotenziario, rappresentante permanente della Repubblica Bolivariana del Venezuela presso l’Ufficio delle Nazioni Unite e altre organizzazioni internazionali a...

0

Il Rapporto Mueller scagiona Trump dal Russiagate

Il testo che segue è la sintesi del rapporto del consigliere speciale Robert Mueller sulle indagini riguardanti il Russiagate. Tale sintesi è stata scritta e resa pubblica dal procuratore generale degli USA  William Barr (NdR). Traduzione a cura di Emilio di Somma (FSI TORINO)   IL PROCURATORE GENERALE WASHINGTON, D.C. L’onorevole Lindsey Graham, Presidente, Commissione Giustizia, Senato degli Stati Uniti, 290 Russell Senate Office Building, Washington, D.C., 20510 L’onorevole Jerrold Nadler, Presidente, Commissione Giustizia, Camera...

0

Comunicato ufficiale della forza armata nazionale bolivariana del Venezuela

“Il tentato colpo di stato contro il governo legittimo di Venezuela, pianificato già da tempo e iniziato a mettere in pratica all’inizio di quest’anno, ha messo al centro la forza armata nazional-bolivariana: ciò risulta essere non conveniente, già che ogni volta che sorgono differenze nel seno degli attori politici venezuelani, queste debbono essere risolte attraverso i meccanismi stabiliti dalla costituzione nazionale, e in nessun caso per mezzo della forza.” In questo ordine di idee, ieri...

6

Mélenchon e Le Pen come Hollande, Tsipras e Trump, ovvero: l’era in cui i programmi elettorali non contano più nulla

di RICCARDO PACCOSI (FSI Bologna) La deriva estremista del liberismo-globalismo, deve portare tutte le persone ragionevoli e moderate a considerare quest’ultimo come male assoluto. Per giungere a tale conclusione, forse sarebbe stato sufficiente il progetto neoliberista – disvelatosi con la fase dell’austerity – di distruggere ogni forma di protezione sociale conquistata nel Novecento e di estinguere progressivamente la classe media. Il fatto, però, che a quanto appena detto si aggiunga oggi anche una “guerra mondiale...

0

Le vere ragioni del deficit commerciale Usa con la Cina

di MICHAEL PETTIS (Economista) Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha avvertito che le discussioni di questa settimana in Florida con il suo omologo cinese Xi Jinping saranno “molto difficili”, per lo più a causa di disaccordi commerciali. Ma prima che Trump possa ridurre il deficit commerciale asimmetrico dell’America – con la Cina o chiunque altro – deve prima riconoscere quelle che ne sono le vere cause. A differenza del passato, la maggior parte dei deficit di oggi...

0

Perché Trump fa la voce grossa con il Messico

di AGENZIA NOVA (Fabio Squillante) Il confronto tra il nuovo presidente Usa ed il Messico sorprende gli osservatori per la sua durezza. Trump, infatti, avvia la revisione dell’Accordo nord-americano di libero scambio (Nafta), firma l’ordine esecutivo per completare la barriera ai confini comuni, e minaccia di applicare dazi del 20 per cento su tutte le merci importate dal Messico, in modo da far pagare al vicino meridionale la costruzione del “muro”. Accade così che il...

0

La globalizzazione è morta

di CARLO FORMENTI (giornalista e docente universitario) Il re è nudo. Finalmente una voce autorevole della sinistra mondiale – il vicepresidente boliviano Alvaro G. Linera – ha il coraggio di dirlo forte e chiaro: la globalizzazione è morta. Incapaci di interpretare i sintomi dell’evento (dalla Brexit alla vittoria elettorale di Trump, senza trascurare il no del popolo italiano alla “riforma” costituzionale renziana – ennesima sconfitta referendaria dopo quelle subite in Francia, Irlanda e Grecia dal...

0

Trump? Un americano non liberoscambista

Un breve discorso di cinque minuti, sottotitolato in italiano, chiarisce ai disinformati (ingannati) italiani chi è Trump, o, più precisamente, come Trump vuole apparire e appare al pubblico statunitense. In che misura vorrà, saprà e potrà far seguire alle parole i fatti non è dato sapere e, alla resa dei conti, non è nemmeno importante. La cosa importante, infatti, è che comincino a risuonare in ogni luogo e anche ai vertici dei poteri statali degli...

4

Trump visto dal campo di battaglia mediorientale

di ALBERTO NEGRI Trump d’Arabia: il nuovo presidente visto dal campo di battaglia. La politica Usa è la divisione intrattenimento dell’apparato industrial-militare americano, disse una volta Frank Kappa. Un’affermazione tanto più vera in Medio Oriente dove in otto anni di presenza Obama, con la Clinton segretario di Stato, gli Stati Uniti hanno venduto 98 miliardi di dollari di armi ai sauditi e firmato da poco con Israele un contratto di forniture belliche per 38 miliardi. A...