Repressione finanziaria, potere monetario e cancellazione del debito

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. littled ha detto:

    Gentile prof.D'Andrea, ho letto con grande interesse, giungendo da Sinistrainrete, il suo contributo.L'unica cosa che credo (spero ) di non aver capito è la parte in cui si dice che la Germania è attualmente in situazione di repressione finanziaria.
     Cordiali saluti
    Grazie
    Renzo

  2. stefano.dandrea ha detto:

    Gentile Renzo, la necessità di fronteggiare la crisi sta portando molti stati in situazione di repressione finanziaria (inserisca repressione finanziaria su google e vedrà che la FED viene accusata di "causare" la represione finanziaria. In Europa, invece, la Germania è il luogo dove i risparmi vengono messi al sicuro, sia pure con rendimenti nominali (si ha letto bene nominali) negativi. Inserisca su google germania tassi negativi e scoprirà che di recente la Germania ha emesso titoli biennali al tasso nominale di -0,06. Questa situazione deriva dalla vittoria che la Germania ha riportato nella lotta fradricida scatenata dall'Unione europea (lotta della quale per un decennio le nostre classi dirigenti nemmeno si sono accorte) e non da un particolare regime giuridico (ma tempo fa vi è stato anche chi ha sollevato qualche dubbio sulle aste dei titoli del debito pubblico tedesco. Anche in questo caso con google troverà certamente i due o tre articoli che furono pubblicati su questo argomento).

  1. 21 Aprile 2020

    […] [4] Per un’estensiva trattazione di questo argomento si rimanda a questo articolo: Repressione finanziaria, potere monetario e cancellazione del debito […]

Rispondi a stefano.dandrea Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.