La pianificazione fallita del libero mercato: riscoprire Karl Polanyi

di DOMENICO CORTESE (JOSH MIRANTE) (FSI Vibo Valentia) “Il libero mercato è pianificato, è la pianificazione che non lo è”. Si tratta forse di una delle affermazioni più sintetiche ed incisive mai proferite al fine esprimere le ragioni antropologiche del danno che l’utopia del libero mercato ha provocato negli ultimi decenni. Essa si deve a Karl Polanyi, sociologo ungherese scomparso nel 1964 la cui maggiore opera, La grande trasformazione, dovrebbe essere suggerita come un vaccino...