M5S: il reality della politica

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. Grassi F. ha detto:

    ottimo video , bravi .

    Ma questo sito , per le politiche del 2013 , non ha invitato a votare per i 5Stelle ? O ricordo male io ?

  2. Enrico Sinno ha detto:

    Video ridicolo che seleziona filmati ad hoc e fornisce un preciso frame con cui si vuole fare credere che c'è una relazione tra grande fratello e il movimento cinque stelle. Fa capire che questa associazione non vale niente ma può avere un futuro come pubblicitari.

  3. stefano.dandrea ha detto:

    "C'è una relazione tra M5S e Grande Fratello": che significa?

    Non mi sembra proprio che il video sia così generico e vago. Il video vuole instillare un dubbio molto specifico e determinato: il dubbio che IL FORMAT sia il medesimo o simile. Niente altro. Per farlo il video accosta immagini tratte dal grande fratello o registrate dai pentastellati.

    Direi che semplicemente pone una domanda: il format del grande fratello è il medesimo format del m5s o è simile? Le persone intelligenti sono quelle che ci pensano e poi rispondono di si o di no o magari rimangono con un certo dubbio per lungo tempo. Le persone stupide sono quelle che si dispiacciono perché qualcuno ha formulato l'ipotesi.

  4. gios ha detto:

    Il Format 5 Stelle dimostra che la politica non deve essere un mestiere cosi difficile (e forse non è neanche un mestiere) visto che cittadini sconosciuti, in un solo anno, sono riusciti a superare di svariati ordini di grandezza certi politici che c'èrano prima (a meno che uno non preferisca Renzi, la Picerno, ecc.).
     

  5. stefano.dandrea ha detto:

    Certo che non è difficile. Era accaduto anche alla Lega, che è arrivata a superare il 40% in tantissime città del nord. Ma la lega dimostra che una rapida affermazione non è sintomo né di valori né di valore e onestà delle persone. Comunque qui non è questione di valori, interessi o persone.Si discuteva della strategia, del progetto e dell'azione di aggregazione, tutto finalizzato ad avere una posizione nel dibattito dell'opinione pubblica della quale si deve ottenere il consenso. Sono stati Casaleggio e Grillo ad avere ottenuto questi risultati. Su questo credo non ci sia dubbio. Che poi adesso abbiano convenienza e debbano creare un secondo livello di persone telegeniche, che abbiano studiato PNL,è un'altra questione ancora. E allora se sono stati casaleggio e Grillo, qui ci si interrogava sul metodo che hanno applicato, sulla strategia e sulle tecniche aggregative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *