Categoria: Rassegna Stampa

0

Un’altra notizia, oggi, su China Daily.

di PASQUALE CICALESE (Pagina FB) Un’altra notizia, oggi, su China Daily. Lunedì il Governo cinese ha destinato 45 miliardi di dollari per rendersi autonomo da Taiwan e Usa sul settore terza fase del micro-chip. Oggi China Daily informa che le quattro maggiori banche statali commerciali finanzieranno con 21 miliardi di dollari proprio il settore dei micro-chip terza fase. E’ un’orchestra, si muovono all’unisono, uniscono le forze, vanno tutti nelle stessa direzione. La forza dirompente che...

0

La mobilitazione contro le grandi navi da crociera torna ad occupare la laguna di Venezia

da L’INDIPENDENTE ONLINE (Dario Lucisano) Continua la mobilitazione veneziana contro le grandi navi, in una città sempre più attiva dal punto di vista delle iniziative popolari. Durante il fine settimana, decine di cittadini ed esponenti del comitato No Grandi Navi hanno partecipato a una fantasiosa quanto efficace protesta contro il ritorno delle navi da crociera e i nuovi progetti di scavi in laguna, sorta al culmine di una serie di incontri, workshop, e assemblee urbane che...

caffe geopolitico 0

Sudafrica: verso le elezioni del 29 maggio

di ILCAFFÈGEOPOLITICO (Benedetta Ardizzone)   In 3 sorsi – I sudafricani tornano alle urne nelle elezioni presidenziali del 29 maggio. Il partito di Governo, l’African National Congress (ANC), rischia di non raggiungere la maggioranza assoluta per la prima volta in trent’anni dalla fine dell’apartheid. In crescita il malcontento generale in un Paese che fatica a riprendersi da anni di crisi. 1. IL DECLINO DELL’ANC Nel 1994 si sono tenute per la prima volta nella storia del Sudafrica...

0

Von der Leyen è stata denunciata alla Corte Internazionale per complicità nel genocidio di Gaza

da L’INDIPENDENTE ONLINE (Stefano Baudino) L’Istituto internazionale di ricerca sulla pace di Ginevra (GIPRI) ha presentato la settimana scorsa una comunicazione alla Corte penale internazionale, sollecitandola a mettere sotto indagine Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, per complicità in crimini di guerra in Palestina. Secondo il GIPRI, che ha prodotto la memoria insieme al Collectif de Juristes pour le Respect des Engagements Internationaux de la France (CJRF) e a una coalizione di cittadini internazionali,...

0

Alla NATO fa più danni Stoltenberg di Putin

da ANALISI DIFESA (Gianandrea Gaiani) Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ci ha ormai abituato a dichiarazioni roboanti e gaffes madornali ma questa volta ha probabilmente esagerato confermandosi una “mina vagante” capace di mettere in difficoltà l’alleanza e gli stati membri più di quanto riescano a fare Vladimir Putin e la Russia. “E’ giunto il tempo per i Paesi membri della NATO di considerare se debbano revocare alcune delle restrizioni all’uso delle armi che hanno donato...

0

Cina: la De-Dollarizzazione avanza

di SCENARIECONOMICI (Fabio Lugano)   Il dollaro pesa ormai meno dello Yuan nei commerci cinesi. Un segno di perdita di peso della valuta USA    Dal 2010, la maggior parte dei pagamenti transfrontalieri della Cina, come quelli di molti Paesi, è stata regolata in dollari USA (USD). A partire dal primo trimestre del 2023, non sarà più così. Come mostra Julian Wendling di Visual Capitalist nel grafico sottostante, tratto dalla Hinrich Foundation, il renminbi cinese (RMB) sta crescendo...

0

Intelligenza artificiale: quali limiti?

DA GAZZETTA FILOSOFICA (Di Emma Pivato) I sistemi di intelligenza artificiale sono prossimi a sostituire l’essere umano? Questo interrogativo si impone all’attenzione ogni qualvolta le notizie di cronaca descrivono, con dosi variabili di entusiasmo e allarmismo, un nuovo progresso compiuto dall’IA. L’intelligenza artificiale è dunque a un passo dall’eguagliare, o addirittura dal superare, le capacità umane? Il proposito delle seguenti righe è quello di offrire un piccolo contributo allo sviluppo di una consapevolezza collettiva riguardo...

0

Il genocidio in atto a Gaza è un fatto: la bestemmia è di chi strumentalizza Segre e la Shoah

DA LA FIONDA (Di Giuseppe D’Elia)  Il caso Segre, esploso in questi giorni, è letteralmente la punta dell’iceberg di una montagna ghiacciata di propaganda con la quale si cerca di sommergere e soffocare ogni tentativo di far comprendere la concretezza e la serietà dei crimini di cui è accusato il governo israeliano in carica, da entrambe le corti internazionali di giustizia, ovvero: a) l’International Court of Justice (ICJ), che si occupa di giudicare gli Stati; b) l’International Criminal Court (ICC),...

0

Il conflitto del Congo ha durata pluridecennale

di GABRIELE GERMANI (Pagina FB) Il conflitto del Congo ha durata pluridecennale, è difficile farsi un’idea e ricostruire il bandolo della matassa di un’area così complessa. Il Congo fu prima colonia privata del re del Belgio, nel 1908 diventò colonia formale col nome di Congo Belga. Fu uno dei regimi più sanguinari e terrificanti del colonialismo (tra il 1890 e il 1910, vi furono tra i cinque e gli otto milioni di mutilati). Nel 1960,...

0

“Restare mobilitati”: i manifestanti indipendentisti in Nuova Caledonia mantengono la loro posizione

di GIUSEPPE MASALA (Canale Telegram) “Restare mobilitati”: i manifestanti indipendentisti in Nuova Caledonia mantengono la loro posizione La Francia sta mantenendo una stretta presa su ciò che resta del suo ex impero mentre i manifestanti indigeni temono di essere messi da parte. Un leader delle forze indipendentiste della Nuova Caledonia invita i manifestanti a “alla resistenza” mentre il presidente francese Macron impone lo stato di emergenza.  “C’è stata troppa sofferenza, c’è troppa posta in gioco...

0

Pepe Escobar – E’ lo scontro che volete? Il messaggio di Russia e Cina da Astana è chiaro

di L’ANTIDIPLOMATICO (Pepe Escobar – Nora Hoppe)     All’inizio della settimana è accaduto qualcosa di molto importante ad Astana, durante la riunione del Consiglio dei ministri degli Affari esteri dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO). Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi è andato dritto al punto: ha chiesto ai membri della SCO di “mantenere la loro autonomia strategica” e di “non permettere mai a forze esterne” di trasformare l’Eurasia in una “arena...

0

Come il conflitto ucraino ha cambiato la Russia

di ROBERTO IANNUZZI (blog personale) Il paese sta vivendo una fase contrassegnata da una battaglia esistenziale con l’Occidente, e da una ridefinizione dei suoi obiettivi strategici e della sua identità politica e sociale. Putin in occasione della parata militare sulla Piazza Rossa, 9 maggio 2016 (kremlin.ru, CC BY 4.0) Più di due anni di conflitto in Ucraina non solo hanno rivoluzionato la politica estera russa, ma anche trasformato la società del paese forse irreversibilmente, al punto...