Categoria: Rassegna Stampa

0

I russi avanzano nel Donbass, dall’Occidente altre armi a Kiev

da ANALISI DIFESA (Gianandrea Gaiani) Mentre continua l’avanzata russa nel Donbass, favorita anche dal ripiegamento delle unità ucraine in alcuni settori in cui rischiano di restare isolate, prosegue la mobilitazione dei paesi della NATO per rifornire di armi le forze di Kiev. Secondo uno studio della testata statunitense Forbes, la Russia controlla il 20,7% del territorio dell’Ucraina, cioè circa 125 mila chilometri quadrati: una superficie tripla rispetto al territorio controllato da Russia e milizie di...

0

La Russia riscrive l’arte della guerra ibrida

da SAKER ITALIA (Pepe Escobar) La guerra ibrida viene combattuta prevalentemente sul campo di battaglia economico/finanziario e la scala del dolore per l’Occidente collettivo non farà che aumentare. La “narrativa” fittizia e ferrea imposta in tutto il NATOstan è che l’Ucraina sta “vincendo”. Allora perché il venditore ambulante di armi, riciclato come capo del Pentagono Lloyd “Raytheon” Austin, dalla fine di febbraio implora letteralmente di ricevere risposta alle sue telefonate dal ministro della Difesa russo...

Scienza in rete 0

Algoritmi e tumori della pelle: meno accurati di quanto si pensasse

da SCIENZA IN RETE (Chiara Sabelli)   Negli ultimi anni, grazie a un particolare tipo di reti neurali profonde, chiamate convolutional neural network e particolarmente efficaci nella classificazione delle immagini, abbiamo letto sui giornali a più riprese che i dermatologi sarebbero presto stati sostituiti dagli algoritmi, almeno nei compiti di screening delle lesioni della pelle. I risultati dell’ultima competizione organizzata dall’International Skin Imaging Collaboration ridimensionano queste aspettative e richiamano all’importanza di valutare le perfomance di questi algoritmi con...

0

Il 24 maggio, Andy Rocchelli e l’Ucraina

di NOTTURNO (Giacomo Bertoni)   Il fotoreporter pavese fu ucciso otto anni fa nel Donbass, mentre documentava le sevizie ai civili durante gli scontri fra esercito ucraino e indipendentisti filorussi. Ossigeno e la memoria Otto anni fa, il 24 maggio del 2014, il fotoreporter pavese Andrea Rocchelli (Andy, per gli amici) fu ucciso nel Donbass, nei pressi di Sloviansk, colpito dai mortai in dotazione all’esercito ucraino che difendevano una collina contesa dagli indipendentisti filorussi. Ossigeno per...

0

Erdogan ha in mano le carte per dividere la Siria e ricattare gli Stati Uniti

da ELIJAH MAGNIER BLOG L’attuale amministrazione statunitense ha come priorità assoluta quella di aggiudicarsi il premio della “spaccatura tra Europa e Russia”, di tenere Mosca impegnata in Ucraina, di dividere la Russia dall’Unione Europea e di allargare la NATO aggiungendo altri due Paesi alle 30 nazioni esistenti. Circondare la Russia con forze ostili e indebolire il suo esercito è l’obiettivo primario degli Stati Uniti e Washington è pronta a pagare qualsiasi prezzo per raggiungerlo. Inoltre, questi evidenti obiettivi stanno...

0

UCRAINA, ITALIA, PNRR/ “Stavolta la Bce perderà la sua partita”

di IL SUSSIDIARIO (Federico Ferraù, Alessandro Mangia)   “È inevitabile che le raccomandazioni si sommino alle condizionalità del Pnrr. Il problema è che l’Ue ha strumenti obsoleti ed è senza strategia” Cartelli pro Ucraina sui banchi dell’europarlamento (LaPresse) Si può governare l’economia dell’Unione Europea come se la guerra in Ucraina non ci fosse? Bruxelles ufficializza la sospensione delle regole di bilancio per un altro anno, ma impone agli Stati di non fare altro deficit e...

0

Putin, il comuni…catore

di PIANO CONTRO MERCATO ( Pasquale Cicalese) Mojo May 15, 2022 Andrea Brodi Riportiamo uno degli ultimi post del Segretario Generale del Partito Comunista della Federazione Russia Gennady Zyuganov. IL NOME DI ZYUGANOV È VIETATO Di recente, su molti computer delle scuole è stato installato un programma speciale che blocca l’accesso a “informazioni indesiderate” e vieta la connessione a reti Internet di terze parti. Come puoi vedere da questo video, il nome del leader del...

0

Turchia e ordine multipolare

di ARIANNA EDITRICE (Pierluigi Fagan) Prendo spunto da un articolo sulla Turchia di Ria Novosti (Russia), per mostrare la complessità dei giochi multipolari. La Turchia è un idealtipo di una collocazione geostorica multipolare. Per più di sei secoli un impero musulmano sunnita, con più recenti storie di società riformista laica, asiatica ma da sempre mediterranea, la Turchia nasce da popolazioni non indigene che migrarono secoli fa dal centro-Asia, lì dove origina la loro etnia e...

0

L’omicidio che crea nuove criticità nel dialogo Usa-Iran

da PICCOLE NOTE (Davide Malacaria) Il Presidente iraniano Ebrahim Raisi L’Iran è infuriato per l’assassinio del colonnello Hassan Sayyad Khodaei, ucciso domenica scorsa da ignoti motociclisti appena uscito da casa. Come scrive Amos Harel su Haaretz, l’omicidio ricorda altri del passato, come quello di alcuni scienziati iraniani che lavoravano sul programma nucleare, il più eclatante dei quali è stato quello del capo del programma, Mohsen Fakhrizadeh, assassinato nel novembre 2020. Secondo Harel, l’assassinio di Khodaei...

0

Diario russo: normalizzare la tragedia

di DOPPIOZERO (Giovanni Savino)   In questa settimana di ulteriori, inutili, atrocità consumatesi al fronte, inizia ad avvertirsi la realtà delle perdite. Se il Cremlino rifugge l’idea stessa della sconfitta, orizzonte non contemplato in un’ottica da manager di call center sempre efficienti e trionfanti, arrivano notizie e immagini dei funerali dei caduti dell’operazione speciale. Militari di professione, “contrattisti”, soldati di leva, i cui corpi tornano a casa chiusi nella bara di zinco, accomunati da stringati...

0

PER RILEGGERE FEDERICO CAFFE’ DA UNA PROSPETTIVA RIVOLUZIONARIA

da PER UN SOCIALISMO DEL SECOLO XXI (Carlo Formenti) Nella collana Meltemi “Visoni eretiche” è appena uscito il nuovo libro (1) di Thomas Fazi, che quattro anni fa aveva inaugurato la serie con Sovranità o barbarie (2), dedicato al grande eretico della scienza economica, quel Federico Caffè che, dopo la sua misteriosa scomparsa (in data 15 aprile 1987), si è sollecitamente provveduto a rimuovere dai programmi di studio della disciplina perché la lucidità con cui...

0

GEOPOLITICA DELLO SPIRITO. IL MONDO E LA RUSSIA TRA SIMBOLI ED EVENTI

di Le parole e le cose (Francesco D’Isa, Gary Lachman)   [Esce oggi in libreria per le edizioni Tlon il numero zero della rivista cartacea de L’Indiscreto, dedicato al tema Il fine del mondo, a cura di Francesco D’Isa, Enrico Pitzianti ed Edoardo Rialti. Anticipiamo dal numero un estratto dell’intervista di Francesco D’Isa a Gary Lachman] GARY LACHMAN è uno scrittore e musicista statunitense. Bassista e fondatore dei Blondie, negli anni Novanta ha intrapreso la carriera letteraria...