Categoria: Rassegna Stampa

0

SCENARIO ITALIA/ “Nella corsa al Colle si gioca l’ultima vera guerra di potere”

Dietro l’esecutivo traballante di Conte si intravedono i movimenti di una corsa al Colle che è già cominciata. Ecco la posta in gioco Di Il Sussidiario (intervista a Carlo Pellanda)   “Il Colle ha bisogno di un governo debole” dice Carlo Pelanda, economista, per far passare il Recovery che piace all’Ue. Ma insieme a questa partita se ne gioca un’altra, spiega Pelanda, quella del vero potere che comanda in Italia perché è l’unico interlocutore rimasto...

0

“La meritocrazia non è un meccanismo di liberazione, ma un’ideologia pericolosa” – Intervista a Vittorio Pelligra

Di Kritica Economica (intervista a Vittorio Pelligra) Abbiamo intervistato Vittorio Pelligra, professore di politica economica all’Università di Cagliari, che nella sua rubrica Mind the economy sul Sole 24 Ore ha sollevato un interessante dibattito sulla meritocrazia. Bonetti: Lei sottolinea come molti movimenti che si definiscono progressisti, liberali, di sinistra abbiano introiettato l’idea di meritocrazia. Pensiamo a Blair, Obama, Renzi. Qual è la grande contraddizione? Pelligra: Più che una contraddizione è un equivoco, nel senso che...

0

I diritti umani? “Pregiudizio ideologico”. Così Xi sfida Davos (e tutti noi)

di FORMICHE (Gabriele Carrer) Dopo il discorso pro globalizzazione del 2017, il presidente cinese Xi Jinping torna a Davos. Questa volta difende il multilateralismo ma avverte Usa e Ue dei rischi di formare un asse anti Pechino tra democrazie: “L’arroganza divide” e invita alla non ingerenza in nome di “storia e cultura” dei singoli Paesi Xi Jinping è tornato a Davos. Il presidente cinese non partecipava al World Economic Forum da quattro anni, cioè da quell’intervento...

0

Perché risolvere le disuguaglianze, se possiamo renderle trendy?”

di TERMOMETRO GEOPOLITICO (Nicolò Zuliani) I poveri adesso bussano alla porta di casa per consegnare i pasti. Sensi di colpa perché manco gli lasciamo un euro? Basta far finta che siano felici. Qualcosa di magico sta accadendo nei giornali, ultimamente. Serve un colpo d’occhio per accorgersene, ma ne va ammirata la determinazione. Non c’è un disegno complessivo dietro questo meccanismo, si tratta del banalissimo scimmia vede scimmia fa. Un prode opinionista dice una bagigiata, un...

0

Una scuola dei sogni tradotti in realtà

di BYOBLU (Francesco Capo) Solange Hutter è una delle poche voci tra i professionisti del mondo della scuola che si sono levate per criticare e mettere in luce le illogicità delle misure di tipo sanitario adottate dal Ministero dell’Istruzione, basate sul concetto di distanziamento sociale, da lei definito come incompatibile con la Scuola e più in generale con la natura umana. Dopo la precedente intervista su Byoblu, in cui aveva definito come “genocidio psicologico” ai danni dei...

0

Biden, il disprezzo surclassa l’apprezzamento su YouTube, ma la compagnia censura: “È spam”

di OLTRELALINEA (redazione)   Biden disprezzato e pure di tanto, almeno dal popolo di Youtube. Al momeno sono circa 60mila i “non mi piace” espressi sotto il video dell’insediamento del quarantaseiesimo presidente degli Stati Uniti. Meno di 13mila gli apprezzamenti. Come spesso avviene sotto i video del canale ufficiale della Casa Bianca, i commenti sono disattivati. Piccole cose, forse, ma indicative di una percezione non così scontata dell’elezione del candidato democratico. Biden, Youtube e “lo spam” I...

0

Quando avevamo ancora una politica estera. L’Italia e il Medio Oriente durante la Guerra Fredda

di NUOVA RIVISTA STORICA (Siavush Randjbar-Daemi)  Gli sviluppi della politica estera italiana nell’ultimo decennio hanno sortito la diminuzione dell’influenza del nostro Paese nella complessa area mediorientale. Il nuovo libro Italy and the Middle East. Geopolitics, Dialogue and Power during the Cold War (London, Tauris, 2020), edito da Luciano Monzali e Paolo Soave, riporta il lettore invece nel periodo in cui il Bel Paese era un interlocutore privilegiato nel complesso scacchiere mediorientale, un’era in cui la Farnesina poteva...

0

COBALTO: LE BATTERIE AL LITIO MANDANO I DIRITTI UMANI A TERRA ED I PREZZI IN ALTALENA

di SCENARIECONOMICI (Guido da Landriano)     Quando comprate le vostre belle auto elettriche “Green” probabilmente  state comprendo un bene basato sullo sfruttamento minorile nel Congo. Componente essenziale delle attuali batterie al litio è il cobalto, che costituisce una componente necessaria del catodo: Il catodo è costituito da un ossido di cobalto e litio, ed il primo materiale è quasi esclusivamente estratto dalla Repubblica Democratica del Congo (DRC). questo paese ha un controllo solo parziale...

0

1976: l’inizio della fine del PCI

di La Fionda (Thomas Fazi) La storia della crisi del “compromesso di classe” keynesiano, alla metà degli anni Settanta del secolo scorso, che avrebbe poi spianato la strada alla violenta restaurazione capitalistica che oggi chiamiamo neoliberismo, è anche la storia della crisi delle sinistre occidentali. E in particolare del PCI. Sono diverse le ragioni per cui le basi di quel compromesso cominciarono a venire meno in quegli anni: l’aumento del prezzo delle materie prime in...

0

L’arresto di Naval’nyj e la strategia di radicalizzare le proteste in Russia

di Limes (Orietta Moscatelli) Aleksej Naval’nyj torna in Russia per sfidare frontalmente Vladimir Putin. E la prima mossa della partita a scacchi è a suo favore. Da mesi al centro di tensioni internazionali per il suo avvelenamento e liquidato come “irrilevante” in patria, l’oppositore è stato arrestato domenica 17 gennaio, appena rimesso un piede nella terra d’origine. Il fermo, avvenuto al controllo dei passaporti, era scontato. L’aereo della compagnia Pobeda (Vittoria) che lo stava riportando...

0

Altro che Pacifico. Così Biden avvisa Xi a Taiwan

di FORMICHE (Francesco Bechis) Quindici aerei militari cinesi sorvolano Taiwan, gli Stati Uniti inviano la portaerei Theodore Roosevelt. Nel Mar Cinese Meridionale è già alta tensione fra Biden e Xi. E le provocazioni di Pechino sono solo all’inizio Alta tensione nel Mar Cinese Meridionale. Il governo cinese non ha aspettato i convenevoli per mandare al nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden un messaggio di benvenuto. Al centro della polveriera in uno dei mari più militarizzati al...

0

Asia centrale, una terra di opportunità (anche per l’Italia)

di TERMOMETRO GEOPOLITICO (Emanuele Pietrobon) L’Asia centrale si trova al centro di quella che Sir Halford Mackinder, il padre fondatore della geopolitica, aveva definito l’”area pivotale” dell’Eurasia, ovvero il “cuore della Terra” (Heartland). Ricorrendo al supporto dell’evidenza storica e all’intuito predittivo del pioniere, Mackinder aveva capito perché gli imperi russo e britannico, fra la seconda metà dell’Ottocento e il primo quarto del Novecento, avessero combattuto per estendere i propri domini su quelle terre impervie e...