La Rivista di Riconquistare l'Italia

0

Il lockdown di fatto: il grande successo del green pass

di LORENZO D’ONOFRIO (RI Pescara) “Stiamo peggio dell’anno scorso”: quante volte l’avete sentito dire in questi giorni? Di fatto, fra quarantene, isolamenti e autoisolamenti dettati dalla paura, sembra proprio di essere in un lockdown di fatto. L’accesso agli uffici pubblici è sempre più complicato, mentre gli esercizi commerciali sono pressoché vuoti, e in molti iniziano ad aver paura di non farcela, visto che questa volta non ci saranno neanche i ridicoli ristori. Nessuno può più...

1

Troppi tagli e poca deontologia: quello che resta del diritto alle cure

di GILBERTO TROMBETTA (RI Roma) Nelle ultime settimane sono aumentate le segnalazioni di malati a cui non è stato possibile accedere alle cure perché sprovvisti di green pass, di tampone o perché non (triplo)vaccinati¹ ² ³ ⁴. Un segnale che dovrebbe far inorridire tutti i cittadini. Perché contrario a qualsiasi principio. Contrario a quanto previsto dalla Costituzione: «La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli...

1

Il deficit pubblico, tra competenza e ideologia: tecnici e politici

di STEFANO D’ANDREA “Esistono davvero pochi esempi, nel mondo sviluppato, in cui il deficit sia stato un peccato mortale. Se dovessi essere proprio preciso, le dirò che in realtà non ne conosco nessuno” (Jean-Paul Fitoussi, La neolingua dell’economia, Torino, 2019). Si può non essere d’accordo con Fitoussi, che è un economista o tecnico e, pronunciando questa frase, crede, ingenuamente, in quanto “tecnico” o “competente” – e con ingenuità identica a chi sostiene la tesi opposta...

0

Prassi di Regime

di DAVIDE PARASCANDOLO (RI L’Aquila) La svolta autoritaria in atto è nei fatti, e nessuno può negarla con ragionevoli argomentazioni. Fatto numero uno: il cosiddetto stato di emergenza ormai assurto a nuova forma di governo è, per sua stessa definizione, uno stato che esula da un assetto stabile e codificato. Sembra quanto mai evidente che il modus operandi del governo, in campo normativo, sia ormai totalmente sganciato dalla normale prassi costituzionale, escludendo un Parlamento nella...

0

Il CLN, gli alleati locali e l’alleanza elettorale del 2023

di STEFANO D’ANDREA Il CLN fu l’alleanza provvisoria di 6 partiti. Nessuno si adoperò per fare il CLN. Tutti si adoperarono per fare e per stare e militare nei 6 partiti. Poi il 9 settembre 1943 si riunirono a Roma Mauro Scoccimarro e Giorgio Amendola in rappresentanza del Partito comunista italiano, Alcide De Gasperi in rappresentanza della democrazia cristiana, Ugo La Malfa e Sergio Fenoaltea in rappresentanza del Partito d’azione, Pietro Nenni e Giuseppe Romita...

1

Intanto nell’Eurozona…

di GILBERTO TROMBETTA (RI Roma) Secondo Bloomberg, adesso che la BCE ha annunciato la fine del PEPP (il programma di acquisto dei titoli di Stato), per l’Italia si aprono tre scenari possibili: – ristrutturazione del debito; – uscita dall’euro; – ricorso al MES. All’Italia converrebbe – senza se e senza ma – la seconda opzione (l’uscita dall’euro). Temo però che ci imporranno la terza (ricorso al MES), ottenendo così la prima (ristrutturazione del debito). Al...

0

Le malefatte di Draghi

di ANDREA CORRITORE (RI Viterbo) PARTE 1: I DERIVATI Mario Draghi è stato direttore generale del Ministero del Tesoro dal 1991 al 2001. Durante la sua dirigenza, l’Italia ha sottoscritto tonnellate di derivati, cioè prodotti finanziari speculativi e rischiosissimi che hanno fatto perdere al nostro paese circa 35 miliardi in dieci anni (arricchendo però le banche d’affari che li hanno emessi, Morgan Stanley e la stessa Goldman Sachs per la quale Draghi è poi andato...

0

Come noi nessuno mai

di DAVIDE VISIGALLI (RI Genova) Vi chiediamo dei sacrifici per entrare nella casa comune UE e stare al passo con i grandi (1992). Vi chiediamo sacrifici per adottare una cura, l’Euro, alla nostra economia non competitiva (2002). Vi chiediamo dei sacrifici per poter riemergere dalla crisi acquistando competitività sui mercati (2012). Vi chiediamo dei sacrifici per uscire dalla pandemia e per tornare a correre (2022). Dal 1992 il popolo italiano ha dato prova di accettare...

0

Verità banali

di STEFANO ROSATI (RI Rieti) Anche di fronte a 100mila nuovi positivi al giorno moltissimi non riescono ad accettare che il vaccino non interrompa la circolazione del virus né accettano la banale ma evidente realtà che la carica virale dei vaccinati e dei non vaccinati è uguale, altrimenti i suddetti 100mila casi al giorno con l’80% di vaccinati proprio non sarebbero spiegabili per la contraddizione “che nol consente”. Verità banali ma fondamentali perché, appunto, fondano...

0

Gran Bretagna

di STEFANO D’ANDREA Onore al popolo, alla nazione, alla democrazia, ai partiti che ne indirizzano la politica, alla classe dirigente che quei partiti esprimono e, infine, allo Stato. Hanno serietà, concretezza, ponderazione, ragionevolezza, razionalità, coraggio e fermezza. Sono le capacità. Ciò che davvero conta. Chi non le ha, crede che servano le “risorse”: e per cercare di produrle (produrre le risorse: un ossimoro), si affida ai “competenti”.

0

Pornografia=liberalismo

di ANDREA D’AGOSTO (RI Bari) La pornografia è la cartina di tornasole del liberalismo, è un concetto fondamentale di sistema. Se c’è pornografia imperante in ogni aspetto della vita quotidiana, dalla volgare esibizione della propria ricchezza o bellezza al disprezzo più assoluto verso il concetto stesso di povertà e verso i poveri, dalle pratiche sessuali esibite con compiacimento, alle politiche amministrative volgari e corruttive (salmone e caviale nella vasca da bagno), state certi che è...

0

Covid: D’Onofrio (RI), “CGIL aiuta Confindustria a ricattare i lavoratori con obbligo vaccinale”

Landini e la Cgil chiedono l’obbligo vaccinale. Questi sono i sindacati italiani. Prima fingono di battersi contro il Green Pass per i lavoratori, chiedendo gentilmente al governo il tampone gratuito, che ovviamente non arriva, poi chiedono a gran voce l’obbligo vaccinale per tutti i cittadini, regalando ai “padroni” un’altra arma di ricatto contro il Lavoro. Il sindacato è un corpo intermedio fondamentale in una società democratica, ma QUESTI sindacati non rappresentano più nessuno e parlano...