La Rivista di Riconquistare l'Italia

0

La sovranità finanziaria e la sovranità politica

di ANDREA D’AGOSTO Il sistema liberale non è un sistema democratico, né è un sistema che consente la libertà e l’autodeterminazione dei popoli. Infatti, lo stato liberale si fonda sul mercato finanziario, che è il giudice e l’arbitro delle sue politiche economiche e fiscali. In altri termini, a decidere è una piccola parte della sua popolazione: coloro che sono dotati di capitale finanziario; tutti coloro che non ne sono dotati non decidono nulla. È di...

0

Per chi vuole capire…

di LORENZO D’ONOFRIO 1) L’attacco americano ai Nord Stream è un avvertimento all’Europa e in particolare alla Germania: “Dovete stare con noi nella guerra alla Russia, anche se questo distruggerà la vostra economia e causerà la morte di decine di migliaia di vostri cittadini”. 2) I prezzi del gas sono schizzati ieri dopo che la società di Stato Russa Gazprom ha sfanculato l’arbitrato promosso dalla società di Stato ucraina Naftogaz relativo al gasdotto che ci...

0

Il nuovo governo dei migliori (vincolo interno e vincolo esterno)

di GILBERTO TROMBETTA Oggi l’uscente (si fa per dire) Governo Draghi presenterà la Nota di aggiornamento al documento di economia e finanza (Nadef). Il 13 ottobre si terrà la prima seduta delle nuove Camere nella composizione uscita l’altro ieri dalle urne. Due giorni dopo, il 15 ottobre, il nuovo Governo dovrà presentare il Documento programmatico di bilancio (Dpb). Il 20 ottobre toccherà poi il disegno di legge di bilancio. La nuova finanziaria andrà approvata entro...

0

Il banco vince sempre (per ora)

di LORENZO D’ONOFRIO Mi sembra che un dato emerga come una verità disarmante: esiste un solo e unico grande potere mediatico, tutto il resto è contorno. Ogni considerazione su cosa avremmo potuto fare e su cosa avremmo dovuto evitare, lascia il tempo che trova. L’altro dato è che molti, troppi che si credono o sono creduti stocarro per un certo seguito in rete, non esistono nel mondo reale. Detto questo, ci abbiamo provato e abbiamo...

0

Il mio giudizio sulle elezioni

di STEFANO D’ANDREA Non credo, onestamente, che nei tempi stretti che avevamo a disposizione, si potesse fare molto (o forse, addirittura, qualcosa) di più. Quindi, direi che, razionalmente, non si tratti di una sconfitta, ma di una tappa che avremmo desiderato (ma non potuto) evitare. Adesso cominciamo a pensare umilmente alle prossime tappe, che sono le regionali del Lazio e della Lombardia. I gruppi di militanti che, quasi in ognuno dei 49 collegi elettorali, si...

1

Non vi promettiamo nulla

di SIMONE GARILLI Molti di coloro che sentono parlare per la prima volta di Italia Sovrana e Popolare si chiedono, del tutto legittimamente, a che serve un nuovo partito, partendo dal presupposto che non manterrà le promesse. È proprio per questo che abbiamo voluto mettere al primo punto del nostro programma l’uscita dell’Italia dall’Unione Europea. Senza affrontare quel nodo, che è il nodo assolutamente fondamentale, tutte le altre promesse che sentite in campagna elettorale, da...

1

Il vincolo esterno spiegato facile

di GILBERTO TROMBETTA Lo scorso 17 settembre con Giorgio Bianchi siamo stati nella più grande fornace di Murano che produce semilavorati in vetro, la EffeTre di Ivano Ferro. I forni sono spenti perché la bolletta del gas è passata, a parità di consumi, dai 40.000 euro dello scorso anno ai 300.000 euro attuali. Gli aumenti di gas e materie prime erano iniziati già nel 2020 a causa delle strozzature dal lato dell’offerta causate dalle chiusure...

1

Quarta potenza

di GIANLUCA BALDINI Il 16 maggio del 1991 l’Italia il Corriere della sera annunciava l’affermazione dell’Italia sullo scenario mondiale come quarta potenza economica, dietro USA, Giappone e Germania. Com’è stato possibile che un paese come il nostro, dalle macerie di una guerra persa, avesse potuto affermarsi come potenza commerciale, nonostante la carenza di materie prime e l’arretratezza industriale rispetto al resto d’Europa? Il miracolo italiano è stato possibile grazie all’intervento massiccio dello Stato, dalla spesa...

0

Il PNRR

di STEFANO ROSATI Ha fatto molto discutere l’emendamento per togliere il tetto alla retribuzione dei dirigenti pubblici. È chiaro, fa scandalo. Invece, del fatto che, per esempio, col PNRR si diano 340 milioni di euro in due anni alla STMicroeletonics srl – una controllata del gruppo STMicroeletronics – nessuno dice nulla. 340 milioni di euro. 340 milioni di euro. 340 milioni di euro in due anni. Tutti zitti. Si tratta di un gruppo nato dalla...

2

Un’Italia a sovranità limitata

di La Fionda (Michele Berti) Carovita, deregolamentazione del prezzo del gas, guerra, invio di armi e sanzioni. Molte delle scelte politiche che determinano le vite di milioni di italiani sono state prese ratificando dettami di NATO e UE. Chi decide veramente il nostro destino quindi? La capacità di essere sovrano è un concetto che interessa la teoria politica fin dal XVI secolo ma nel dibattito pubblico, forse anche per aiutare il trasferimento di sovranità fuori...

1

Senza una scelta antisistema siamo tutti finiti… ma non esiste ancora la percezione generalizzata di quello che incombe

di LORENZO D’ONOFRIO All’ospedale Cardarelli arriva una bolletta da 11,5 milioni di euro… e il direttore generale non sa come fare.  Alcuni pensano di risolvere tutto comprando un po’ di legna. Questa notizia dovrebbe far capire che non si salverà nessuno. E non saranno i partiti oggi presenti in Parlamento a salvarvi. perché sono loro che ci hanno portato qui. Votare fratelli d’Italia o PD e suoi alleati, o Lega, o Forza Italia vuol dire...

0

Il mostro che si mangia le nostre vite

di ELISABETTA MAGISTRALI Stefano D’Andrea, docente universitario, ha dedicato lungo tempo allo studio dell’Unione Europea. L’ha studiata così bene che ha capito e dimostrato con diversi lavori che l’Unione Europea non è altro che una sovrastruttura finalizzata ad imporre decisioni e pesanti riforme aggirando il meccanismo democratico, rendendo quasi inutile o particolarmente difficile la capacità di esprimere la volontà popolare dei vari Governi e Parlamenti. Nel 2011 ha fondato, insieme ad altri studiosi, un movimento...