Categoria: Rivista

0

Come se ne esce?

di LORENZO D’ONOFRIO (FSI-Riconquistare l’Italia Pescara) Per la nostra Repubblica è un giorno buio, ma il voto va rispettato, sempre, perché è sempre espressione di DEMOCRAZIA. Guai a pensare che il voto altrui valga meno del proprio e ad assecondare le becere tentazioni degli abolizionisti del suffragio universale, è una deriva che non ci appartiene. Certo la lotta è impari, le nostre istituzioni se la passano male e 30 anni di riforme distruttive accompagnate da...

0

La repubblica dei salari perduti

di SIMONE GARILLI (FSI-Riconquistare l’Italia Mantova) Comunque la si guardi, dal punto di vista del debito pubblico, della crescita, dell’occupazione o dei salari, la cesura storica tra la Prima e la Seconda Repubblica si manifesta ben prima degli anni Novanta, a cavallo tra i Settanta e gli Ottanta. In questo caso il grafico mette in mostra la relazione strettissima, e inversa, tra aumento del tasso di disoccupazione e crescita dei salari reali (quindi i salari...

0

(Dis)informazione di regime

di ANNA PAOLA USAI (FSI-Riconquistare l’Italia Medio Campidano) Vorrei sfatare l’informazione nazionale al quasi completo, la politica che tanto si riempie la bocca con i “sussidi a fondo perduto” del recovery fund, la magnifica opera di Conte e la relativa valanga di soldi che l’Ue generosamente ci dà. È tutta una narrazione per utili idioti, cosa che dovrebbe far riflettere su come veniamo continuamente trattati e ingannati, su come la verità viene distorta o raccontata...

0

Democrazia o mercati

di GIULIO PERUGINI (FSI-Riconquistare l’Italia Cosenza) Alcuni stanno iniziando a capire che il dominio del mercato sul lavoro equivale all’affermazione del potere oligarchico sulla democrazia, al trionfo della barbarie antiumanista sulla civiltà dei popoli. Si comincia dopo tanti anni a mettere in fila una serie di avvenimenti, di fatti macroscopici, di analisi sorrette da logica ed argomentazioni solide; ed appare chiarissimo come la mitizzata teologia di mercato porti all’impoverimento dei più dei molti dei moltissimi...

0

Un taglio per continuare a distruggere

di GIANLUCA BALDINI (FSI-Riconquistare l’Italia Pescara) Il taglio dei parlamentari è promosso dagli stessi che in questi anni hanno tagliato la sanità, l’istruzione, la ricerca e le risorse per la gestione dei territori. È stato votato in parlamento dagli stessi che a questi tagli hanno aggiunto un aumento insopportabile delle tasse unito a un decadimento verticale nelle prestazioni di qualunque servizio pubblico. Il sì viene spinto dagli stessi che hanno lasciato cadere a pezzi scuole...

0

Io voto NO alla riforma voluta e votata dalla casta

di MANUEL BARBA (FSI-Riconquistare l’Italia Roma) Riduzione dei Parlamentari; soglia di sbarramento 5%; e, ovviamente, le liste rimangono bloccate, e i parlamentari nominati dalle segreterie di partito. Votare SÌ al referendum significa approvare l’attuale classe dirigente, permettendole di blindarsi all’interno del parlamento rendendolo praticamente inaccessibile a neonati e futuri partiti ideologicamente opposti a quegli attuali. Significa votare per ridurre la rappresentanza popolare, lasciando interi territori senza rappresentanti. Significa votare per un parlamento debole, formato da...

0

Partecipazione e massa

di MARCO TROMBINO (FSI-Riconquistare l’Italia Genova) La degenerazione della politica italiana contemporanea, visibile nei continui cambiamenti di casacca dei parlamentari, nei mutamenti di opinione dei partiti anche su questioni fondamentali come il lavoro e l’economia, nel voltare gabbana (si pensi ai partiti che in parlamento hanno votato a favore della riforma costituzionale sul taglio dei parlamentari e adesso si esprimono a favore del NO), è largamente dovuta all’abbandono dell’attivismo. Ai tempi in cui era normale...

0

Ecco il livello di falsità raggiunto dai sostenitori del SÌ

di STEFANO ROSATI (FSI-Riconquistare l’Italia Rieti) Addirittura cercano di fare passare Togliatti come sostenitore della riduzione dei Parlamentari manipolando in modo osceno la sua dichiarazione di voto in Costituente. Ecco cosa disse Togliatti: “Togliatti Palmiro, comunista, dichiara che il suo gruppo voterà per la cifra più bassa per due motivi. In primo luogo perché una cifra troppo alta distacca troppo l’eletto dall’elettore; in secondo luogo perché l’eletto, distaccandosi dall’elettore, acquista la figura soltanto di rappresentante...

0

Un dettaglio per il NO al referendum

di CLAUDIA VERGELLA (FSI-Riconquistare l’Italia Roma) La legge che sarà sottoposta a Referendum in data 20 e 21 settembre ha diminuito il numero dei senatori eletti (da 315 a 200), lasciando inalterato il numero massimo (5) di senatori a vita di nomina presidenziale in carica. È stato così alterato l’equilibrio tra eletti e nominati, aggravando l’indebolimento della rappresentanza democratica attuato dalla legge. In termini percentuali il partito dei senatori nominati passerebbe dal 1,6% al 2,5%. ...

1

ANPI Liguria e antifascismo: la risposta di Riconquistare l’Italia

di DAVIDE VISIGALLI (FSI- Riconquistare l’Italia Genova; candidato Presidente Regione Liguria) Gentile ANPI Liguria, sottoscrivo e come Riconquistare l’Italia sottoscriviamo l’appello dell’ANPI, ma antifascismo non ci basta. Siamo contro tutti i fascismi, quello del ventennio, quello dei “padroni del capitale” che sostennero l’ascesa del fascismo, quello della rivoluzione liberale dell’economia e del lavoro, promossa da tutto l’arco parlamentare della Seconda Repubblica, che nell’ultimo trentennio ha decostituzionalizzato l’Italia trasformandola in colonia “al riparo dal processo elettorale”...

0

Responsabilità politica del cittadino

di SUSANNA URRIANI (FSI-Riconquistare l’Italia Ascoli Piceno) I principali partiti politici tentano di comprarci, come merce. Campagne elettorali spettacolari, pervasive, invasive, capillarmente studiate e attuate grazie alla montagna di soldi di cui dispongono, servono a comprare il voto. E non sarebbe neanche troppo grave se non fosse che spingono affinché possiate rimanere istupiditi e assopiti, intellettualmente intorpiditi, manipolati per rispondere a una chiamata di fede nel giorno delle elezioni. È lì per loro che si...

0

Cortocircuiti di massa

di GIUSEPPE DURANTE (FSI-Riconquistare l’Italia Genova) Questa è l’epoca della contraddizione logico-semantica: ovvero ciò che una volta aveva un significato oggi ha il significato opposto; i termini che categorizzavano determinate ideologie oggi vengono attribuiti a chi quelle ideologie le combatte. Siamo in presenza di cortocircuiti neuronali. A questa situazione clinica ha contribuito per la maggiore il sistema dell’informazione. Oggi chi difende la Costituzione, nata dalla resistenza, e i suoi valori come la Sovranità popolare è...