Categoria: Rivista

0

Ripensare il socialismo. Riflessioni a partire da un testo di Andrea Zhok (I parte)

di GENNARO SCALA (FSI Bologna)   Quello di Andrea Zhok è, come egli stesso scrive, non più di un esercizio di pensiero, il provare a pensare a cosa possa significare oggi socialismo, “un punto di partenza, da lasciarsi successivamente alle spalle”. E non può essere altrimenti, “ripensare il socialismo” sarà un lavoro che impegnerà anni e decenni di lavoro intellettuale collettivo, ma bisogna appunto iniziare. Zhok proviene dalla sinistra, ma è tra coloro, in numero...

0

L’Unione Europea è questa: chi non vede è complice

di LORENZO D’ONOFRIO (FSI Pescara) Insomma, pare che Deutsche Bank abbia vissuto, fra uno scandalo e l’altro (cercare «Panama Papers» e «Scandalo Libor») ed imbottendosi di derivati, al di sopra delle proprie possibilità… A pagare adesso saranno 18mila lavoratori, mentre 74 miliardi di euro di crediti a rischio finiranno in una bad bank parallela, da riempire di prodotti finanziari altamente tossici per fottere un po’ di risparmiatori. Dice: è il mercato bellezza… delle vacche. E...

0

La lotta politica senza coscienza di classe

di IACOPO BIONDI BARTOLINI (FSI Firenze) Ho appena assistito al primo Tg1 completo dopo moltissimo tempo. Non so se la consapevolezza politica che ho assunto negli ultimi anni mi ha reso anche capace di unire i famosi puntini, ma due servizi hanno stimolato una riflessione. Il primo. La rivendicazione alla parità di salario a parità di mansione da parte delle donne. Ti immagini movimenti di liberazione, operaie se vai sul classico, lavoratrici delle nuove tecnologie...

0

Estate sovranista

di Luca Mancini (FSI Roma) È estate, fa caldo, si è stanchi e non si vuole lavorare. La mente ogni tanto se ne va e inizia a immaginare un mare cristallino, dolci colline, impervie montagne o luoghi fantastici nei quali non si è mai stati. State tranquilli, “Appello al Popolo” non è diventata una rivista di viaggi, essa è e sarà sempre una rivista battagliera di politica sovranista, ma per una volta, date le premesse...

0

Eravamo l’economia più statalista del mondo

di GIANLUCA BALDINI (FSI Pescara)   Alla fine degli anni ’80 eravamo la quarta potenza economica mondiale con la metà della produzione industriale nelle mani dello Stato. Eravamo il paese più socialista del mondo dopo l’Unione Sovietica e le nostre imprese di Stato competevano a livello internazionale. Svenduto tutto negli anni ’90, sperimentiamo da allora un arretramento in favore di economie emergenti che trainano la crescita con una forte presenza di imprese pubbliche e il...

0

Sebben che sono donne

di LORENZO D’ONOFRIO (FSI Pescara)   – Finalmente due donne ai vertici dell’Europ*… – Ma sono quelle che hanno affamato i bambini greci… – Sì, però sono donne…

2

Tre nemici del popolo

di STEFANO D’ANDREA Tra il PD, che non vuol cambiare l’Unione europea ed è coerente, il M5S che la vuol cambiare dall’interno perché non capisce e non è in grado di capire, e la Lega, che sa che l’Unione Europea non può essere cambiata, in fondo non vuole cambiarla, ma vuole far finta di cambiarla per prendere il voto dei gonzi sovranari (ce ne sono, purtroppo), per quanto possa apparirvi assurdo, l’unico partito dignitoso –...

1

Patria o muerte!

di ANTONIO DI SIENA   Vi hanno fatto credere che la Patria sia una cosa da fascisti, mentre vi trasformavano in fanatici nazionalisti di un macrostato di nome Unione europea. Vi hanno fatto credere che per essere “veramente di sinistra” la vostra patria “è il mondo intero”, come cantavano gli anarchici. Facendovi dimenticare che quel Che che ostentate su magliette made in Bangladesh, gridava “Patria o morte”. Vi hanno fatto credere che solidarietà internazionale non...

0

Migranti

di GIANLUCA BALDINI (FSI Pescara) Gli italiani continuano a emigrare in massa, quasi 300.000 i giovani e meno giovani che nel corso dell’ultimo anno hanno lasciato il paese per cercare fortuna altrove. Dovremmo iniziare a capire che questi flussi in un mercato unico sono fisiologici e necessari (e di fatto promossi dalle autorità) e che l’unico modo per arrestarli è ripristinare i vincoli alla circolazione di merci e fattori produttivi. Se i capitali sono in...

0

Abbiamo fatto austerità? Una pietra tombale sul dibattito

di SIMONE GARILLI (FSI Mantova)   Carlo Cottarelli è un economista neoliberale, e in quanto tale è un nemico, ma è una persona caratterialmente sincera e quindi utile da leggere per chi voglia capire come sono andate per davvero le cose negli ultimi dieci anni. Quello nella prima foto è l’ultimo libro da lui curato. Già dal titolo si nota la postura religiosa del dibattito economico in Italia, postura che non accenna a moderarsi a...

0

Per il grande capitale siamo solo delle talee, ma in realtà siamo e saremo sempre esseri umani

di GIANLUCA BALDINI (FSI Pescara) È dalle scuole medie che mi sento ripetere ossessivamente che la conoscenza dell’inglese e la mobilità, cioè la disponibilità a spostarsi ed espatriare, erano i prerequisiti fondamentali per trovare un lavoro nel futuro. Nell’ultimo trentennio abbiamo subito un lavaggio del cervello per introiettare questi concetti. In Italia una classe dirigente totalmente asservita alla finanza globalizzata (diversi protagonisti del riformismo e delle svendite del patrimonio pubblico lavoravano proprio per quelle lobbies...

0

Lo sport e i grandi eventi

di SERGIO BRUNI (FSI Viterbo)   Lo sport in Italia, come ormai quasi tutti i settori, soffre di una paurosa carenza infrastrutturale (impianti), soprattutto nelle piccole città. Carenza che spesso stronca sul nascere ogni passione giovanile, in quanto le famiglie non riescono a sobbarcarsi anche l’onere di costose trasferte. Mancano o hanno bisogno di ristrutturazioni e manutenzioni straordinarie: palestre, piscine, campi da calcio, da tennis, da pallavolo, da pallacanestro, piste da atletica, da ciclismo, da...