La Germania ha ragione e l’Italia torto. Sei sicuro, amico mio?

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Erno Ferri ha detto:

    Alberto, l’amico di Marcello Foa, sarà certamente una brava persona ma non sufficentemento attento ai fatti economici, la sua posizione riprende acriticamente il pensiero attuale dominante.
    Alla risposta di Marcello Foa, complessivamente condivisibile, si potrebbe aggiungere che l’arroganza tedesca è una chiara dimostrazione della loro insufficienza ad esercitare la leadership europea.
    La Germania è riuscita a condizionare i concorrenti all’interno della UE, esempio Italia, ma questo rende insostenibile nel medio-lungo periodo la sopravvivenza dell’euro.
    La Germania si troverà con un’area condizionabile molto più limitata , non potrà a lungo mantenere un surplus commerciale come quello attuale e in mancanza di un sufficiente mercato interno le sue aziende sono destinate a ridurre l’attività e quindi anche la sbandierata produttività non potrà non risentirne.
    Si preparano tempi bui per l’euro e l’UE ma anche per la Germania. Non credo che la loro azione denoti lungimiranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.