Il debito pubblico è crescita: aboliamo il pareggio di bilancio

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Erno Ferri ha detto:

    La tesi di fondo che una politica di austerity sia recessiva corrisponde ai principi elementari di macroeconomia, sono dati verificati anche sperimentalmente in circa 1 secolo. Corretta la valutazione del maggior danno quanto più il rapporto Debito/Pil è alto ma il moltiplicatore non è mai inferiore ad 1, nella media italiana è superiore a 1,5 e il moltiplicatore specifico di interventi per la messa in sicurezza del territorio è generalmente riconosciuto circa 3. Un elemento non valutato nell’articolo che peggiora ulteriormente gli effetti sul debito è che a minore PIL corrisponde una riduzione del gettito fiscale almeno corrispondente alla pressione fiscale media che in Italia è circa 45%. Quindi in Italia una riduzione di spesa pubblica di 100 non produce una corrispondente riduzione di debito , per effetto della contemporanea riduzione di gettito fiscale la riduzione in valore assoluto è solo di 32,5 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.