Categoria: Rassegna Stampa

0

Università in Europa, quali facoltà si scelgono di più nel continente – infografiche

di TERMOMETRO POLITICO (Gianni Balduzzi)   Siamo i maggiori studenti di beni culturali e materie umanistiche. Questo è quello che emerge dai dati più recenti di Eurostat sulle iscrizioni all’università in Europa. Abbiamo misurato cosa italiani, francesi, tedeschi, spagnoli, ecc. scelgono maggiormente di studiare dopo le scuole superiori. Ed emergono notevoli differenze tra Paese e Paese. E’ possibile osservarle scegliendo un gruppo di facoltà, così come sono classificate ufficialmente dall’istituto di statistica, per capire quindi dove sono prescelte maggiormente....

0

L’Italia salva la dignità dell’Europa sulla prepotenza Usa in Venezuela

di VOCI DALL’ESTERO (Malachia Paperoga) Mentre in Italia qualche politico autolesionista non perde occasione di schierarsi contro il proprio popolo, il quale ricambia generosamente nelle urne, nel dibattito internazionale il comportamento coraggioso dell’attuale governo in politica estera viene apertamente elogiato. Chi ne esce con le ossa rotte è l’ipocrita Macron, che non tollera l’appoggio di Di Maio al popolo francese in rivolta contro lui stesso, ma riconosce un presidente del Venezuela non eletto da nessuno in...

0

Le banche d’affari dettano l’agenda del prossimo Governo

di IL PETULANTE (Davide Mura)     Altro che Governo sovranista, altro che recupero della sovranità nazionale e ripristino della legalità costituzionale. Altro che distruggiamo l’Unione Europea. Niente di tutto questo. Dopo il trasloco di Savona alla Consob, è chiaro che la spinta del governo gialloverde si sia praticamente esaurita, senza particolari “rivoluzioni” o “evoluzioni”. Semmai (forse) qualche involuzione verso il periodo peggiore: quello del 2012. Siamo lì. Ancora il piano non è stato rivelato...

0

L’attacco di Verhofstadt a Conte con gli occhi di un liberale

di FORMICHE (Corrado Ocone) Il leader dell’Alde, i liberali europei, ha criticato aspramente il presidente del Consiglio durante un dibattito al Parlamento Europeo, definendolo “burattino in mano a Salvini e Di Maio”. Una reazione così sopra le righe da parte di una delle più vecchie volpi della burocrazia europea segnala la crisi di quest’ultima. Il commento di Corrado Ocone Non meravigliamoci: da qui alle elezioni europee del 26 maggio ne vedremo altre. Ciò però non...

sinistrainrete.info 0

L’ideologia della casa in proprietà e le catene dorate del capitale

di SINISTRA IN RETE (Eros Barone) I poeti vivono in un mondo immaginario, e così anche il signor Sax, il quale s’immagina che il padrone d’immobili abbia “raggiunto il grado supremo d’indipendenza economica” ed abbia “un ricovero sicuro”, “diverrebbe capitalista e sarebbe assicurato contro i pericoli della disoccupazione o dell’inabilità al lavoro dal credito immobiliare, che sarebbe a sua disposizione” ad ogni momento. Friedrich Engels, La questione delle abitazioni. Non ho mai toccato un soldo....

0

La geopolitica della fede ai tempi di papa Francesco

di L’INTELLETTUALE DISSIDENTE (Emanuel Pietrobon) L’incontro tra papa Francesco e Ahmad al-Tayyib ad Abu Dhabi è una pietra miliare nella storia delle relazioni cattolico-musulmane, ma la strada per la de-occidentalizzazione del mondo è ancora lunga. Quanti accusano il pontefice di eresia, obiettivi panmassonici o estremismo ecumenico sembrano ignorare alcuni fatti molto importanti: l’attuale papa risulta ancora più apprezzato nella comunità islamica mondiale di Giovanni Paolo II, il precursore del dialogo cattolico-musulmano, la messa pubblica celebrata...

0

Pacche, patacche e ripicche: un italiano a Parigi

di L’ITALIA E IL MONDO (Giuseppe Germinario)     A proposito della scorribanda priva di invito ufficiale di Di Maio in Francia, alcuni punti fermi: Di Maio, Vicepresidente del Consiglio, assieme a Di Battista, è andato in Francia per incontrare alcuni esponenti del movimento dei jilet gialli, tra di essi l’esponente più radicale e probabilmente più legato a forze istituzionali ostili a Macron. Il motivo contingente riguarda l’appuntamento elettorale delle elezioni europee verso il quale...

0

In Colombia è NATO

di INDIPENDENZA   Nel clima di intimidazione e tensione che l’amministrazione Trump sta alimentando contro il Venezuela bolivariano è rilevante il ruolo della Colombia quale “partner” della NATO, l’Organizzazione del Trattato Nord Atlantico a guida USA. Non (ancora) “membro”, è intanto “partner”, il primo “partner globale” latinoamericano dal 27 maggio dell’anno scorso. La Repubblica bolivariana –si sa, e le amministrazioni statunitensi non hanno mai mancato di sostenerlo e di darsi da fare per rovesciarla dacché...

0

Kuwait, l’emirato d’oro che fa gola a Roma

di POLIKOS (Davide Garavoglia) Quando si parla di Kuwait il pensiero va immediatamente alla guerra del Golfo, che tra il 1990 ed il 1991 catalizzò l’attenzione internazionale su questo Paese tanto piccolo quanto strategicamente importante per l’area in cui è situato. Stretto tra Arabia Saudita ed Iraq, l’emirato possiede infatti il 10% delle riserve petrolifere mondiali e si colloca al quinto posto tra i Paesi produttori di oro nero (oltre ad essere quello in cui...

0

La politica partigiana e il lobbismo super partes

di COMIDAD   A distanza di poche settimane dal suo “trionfo” per la cattura del latitante Battisti, per una sorta di nemesi, Salvini ha dovuto assaggiare a sua volta gli esiti dell’incertezza delle categorie giuridiche. Se Battisti ha dovuto subire l’etichetta di “assassino” in base a quella dilatazione concettuale che è il “concorso morale”, la stessa dilatazione concettuale ha consentito ad una Procura di incriminare il ministro degli Interni per “sequestro di persona” nel caso...

0

70 anni e non dimostrarli. La Nato inizia l’anno spingendo sull’acceleratore

di OLTRE FRONTIERA (Giuseppe Morabito) Il 6 febbraio il Segretario Generale della NATO ha potuto dichiarare: “Oggi è un giorno storico. Una volta che tutti gli alleati avranno ratificato il protocollo, la Macedonia diventerà il trentesimo membro dell’Alleanza”. La firma dei 29 apre, infatti, il processo di ratifica. “Mi congratulo con Atene e Skopje per essere arrivati and un accordo sul nome” del Paese balcanico, ha aggiunto. Cosi è iniziato l’anno del 70simo anniversario della...

0

Regionalismo differenziato: disarticolazione dello Stato e lesione del principio di uguaglianza

di SERGIO CESARATTO (Carlo Iannello) Regionalismo differenziato Regionalismo differenziato | Autonomia Regioni | Il Regionalismo differenziato è un pericolo per l’Italia intera: finirebbe per far ritirare lo Stato da settori strategici per il sistema economico nazionale con gravi conseguenze sulla competitività di tutto il Paese.  1.La differenziazione dei poteri regionali nella modifica costituzionale del 2001. In questi mesi si sta sviluppando un acceso dibattito sul regionalismo differenziato cioè in merito all’attuazione dell’art. 116, III comma, Cost., il quale...