Categoria: Rassegna Stampa

0

La sfida Cina-Usa si fa globale: tutti i fronti tra Pechino e Washington

di GLI OCCHI DELLA GUERRA (Andrea Muratore) La rivalità strategica tra Cina e Stati Uniti ha conosciuto un deciso inasprimento lungo tutto il corso del 2018: a partire dall’offensiva commerciale decretata dall’amministrazione Trump, infatti, altri fronti tra Pechino e Washington si sono repentinamente surriscaldati. Oramai consolidata nel ruolo di seconda potenza planetaria e unica reale sfidante credibile per il ruolo di egemone degli Stati Uniti, che al declino relativo assommano comunque una forza ancora considerevole,...

0

Una crisi “asiatica” per l’Europa

di FEDERICO DEZZANI   Le tensioni finanziarie attorno all’Italia sono in costante aumento: il governo “populista”, assemblato da Washington e dalla finanza internazionale, è deciso a procedere con una manovra fiscale dall’inconfondibile sapore provocatorio, così da esacerbare le tensioni europee ed accelerare il collasso dell’Unione Europea. È ormai chiaro che gli angloamericani hanno in serbo per l’Europa una crisi identica a quella asiatica del 1997: svalutazione delle monete, default pubblici e privati, recessione generalizzata, salvataggi...

0

Deficit, l’Europa attacca l’Italia ma è la Francia che sfora da anni

di GLI OCCHI DELLA GUERRA ( Lorenzo Vita) La Commissione europea è andata giù dura con l’Italia. La lettera inviata da Valdis Dombrovskis e Pierre Moscovici non lascia dubbi. Per l’Ue, la manovra italiana è una “violazione grave e manifesta delle raccomandazioni adottate dal Consiglio ai sensi del Patto di stabilità e crescita, il che rappresenta motivo di una seria preoccupazione”.  Secondo quanto dichiarato da Dombrovskis e Moscovici, il problema principale riguarda ovviamente il deficit....

0

Il Chinagate si allarga. Dalla Silicon Valley un nuovo scontro con Huawei

di FORMICHE (Rebecca Mieli)   L’ultimo round tra Usa e colossi cinesi vede una startup muovere accuse pesanti contro una delle più importanti aziende tecnologiche di Pechino Cresce la tensione tra Stati Uniti e Cina, accusata ancora una volta di spiare le aziende tecnologiche statunitensi con l’obiettivo di sottrarre prezioso know how. Dopo il ban da alcune gare pubbliche, le dirette accuse della Casa Bianca a Pechino in tema di interferenze e l’inchiesta di Reuters...

0

Circa Carlo Rovelli “L’identità nazionale è fake. Noi dobbiamo focalizzarci su beni comuni più ampi”

Di TEMPO FERTILE (Alessandro Visalli)     A luglio 2018 il fisico Carlo Rovelli, sconfinando alquanto dal suo campo, ha scritto per ‘The Guardian’ (giornale di area Labour che appoggia Clegg) un denso articolo il cui titolo è “National identity is fake. We should focus on the wider common goods”. Vengo in contatto con questo articolo attraverso una determinata recensione scritta da Moreno Pasquinelli su “Sollevazione”. Più precisamente Pasquinelli reagisce alla traduzione in italiano pubblicata qualche giorno dopo dal “Corriere della Sera”, il...

0

Il bluff del debito pubblico secondo Zibordi

Di MICIDIAL (Massimo Bordin e Giovanni Zibordi)     La frequentazione del web mi ha fatto scoprire tanti imbecilli, ma anche una umanità vivace e intelligente che sa di economia più degli economisti accademici (che tanti danni hanno fatto agli Achei… come direbbe Omero). Gianni Zibordi. Uno di questi è Giovanni Zibordi da Modena, che seguo da sempre sul sito cobraf.com, poi su monetazione.it e ora anche su twitter. Nel suo profilo c’è scritto: “Advisor, trader. MBA,...

0

Dossier autostrade: perché nazionalizzare qui ed ora

di CONIARERIVOLTA   Il 14 Agosto 2018 crollava il Ponte Morandi di Genova uccidendo 43 persone. A due mesi di distanza dal disastro si continua a discutere delle responsabilità di questa strage, responsabilità che si perdono nel complesso sistema di concessioni della rete autostradale di cui il Ponte Morandi era tratto costitutivo. Proviamo a districare questo groviglio di rapporti economici per far emergere gli interessi che si annidano in quell’incuria che ha fatto strage. Dopo...

0

L’inganno delle immagini

di L’INTELLETTUALE DISSIDENTE (Luca Martis)   Un arcipelago di elementari disegnini compongono l’etichetta argentea. Una stella che galleggia sul mare; dei cuoricini sparsi qua e là; un simpatico occhio smorto, effigie del nuovo glamour. Al centro, la firma del mandante di questa tragedia estetica: Evian, acqua di lusso. È questa l’immagine che è rimbalzata sui social network e che ha fatto scatenare il popolo del web. Alla modica cifra di 8€ si può acquistare una...

0

Marx e Keynes oggi. Intervista a Marco Veronese Passarella

Di PANDORA (Lucio Gobbi)     Sono trascorsi più di dieci anni dal 15 settembre 2008, giorno della dichiarazione del fallimento di Lehman Brothers, la più grande bancarotta nella storia degli Stati Uniti e avvio di una reazione a catena che ha messo in crisi le fondamenta del sistema finanziario globale. Una crisi le cui ripercussioni, immediate e pesantissime anche sull’economia reale, hanno portato alla recessione globale del 2009 e contribuito a porre le basi della...

0

La lobby della deflazione non fa prigionieri

di COMIDAD A chiacchiere tutti (tranne i mistici cultori della “decrescita”) si dichiarano per lo sviluppo economico. All’inizio di quest’anno ha fatto un certo scalpore la lettera di Larry Fink, il superboss di BlackRock, ai vertici aziendali; una lettera in cui si auspicava un ruolo più “sociale” della finanza. In realtà se un fondo d’investimento come BlackRock ha potuto acquisire in questi anni un ruolo preminente persino rispetto a quello dei tradizionali colossi bancari, è...

0

“Tenk iù globalizescion”: l’artigianato italiano contro la globalizzazione

di OLTRELALINEA   Questo è un documentario che mostra l’attuale situazione di difficoltà estrema in cui versa il pregiatissimo artigianato italiano. Tradizioni manifatturiere secolari di altissimo livello, che hanno fatto grande il Bel Paese e hanno reso unico lo stile italiano nel mondo, stanno scomparendo sotto i colpi di una concorrenza globalizzata e spietata; deprezzando o falsificando o riducendo la qualità di prodotti da sempre eccelsi. “TENK Iù GLOBALIZESCION (come morire di libero mercato)” (qui il...

0

L’insofferenza verso Merkel raccontata dalla Germania

Di LETTERA 43 (Stefano Casertano)     Angela ha costruito la carriera sulla mediazione. In pieno stile Kohl. Ma i tedeschi iniziano a manifestare nostalgia di una politica più diretta. E le elezioni in Baviera, in questo senso, sono solo l’ultimo segnale. da Berlino Icancellieri tedeschi hanno la tendenza a rimanere al potere a lungo, e da fuori siamo abituati a osservare quest’abitudine con una punta d’invidia. Angela Merkel segue fedelmente il tracciato dei suoi predecessori: da 13 anni...