La resilienza dell'€uro (1)

Potrebbero interessarti anche...

12 Risposte

  1. Giuseppe Zangara ha detto:

    Intimidazioni, minacce e la violenta costrizione del boa europeista che irride i morti dell’eurozona:

    http://www.ilmoralista.it/2014/08/29/leuropa-i-tecnici-e-loligarchia/

    I sedicenti nipotini delle Costituzioni democratiche che vilipendono i nostri Morti antifascisti per darci la libertà.

    I Massoni “democratici” la chiamano: “COSTITUZIONE ITALIOTA”.

    I Fratelli di Romano Prodi ci ricordano chi ha fatto da guardiano al progetto oppressivo ed oligarchico che sta togliendo il futuro a noi e ai nostri figli.

    Sappiano che lotteremo fino all’ultimo per difendere la nostra Patria dagli oppressori e dai TRADITORI.

    In ricordo e in onore dei nostri Padri morti per donarci la Libertà: la Costituzione Italiana.

    Fieramente Europei. Fieramente anti-europeisti.

  2. Fiorenzo Fraioli ha detto:

    In questi tempi, in cui sempre più si affermano valori "testicolari", userei con parsimonia la dizione "fieramente". Propongo "Pacificamente Europei. Fieramente anti-europeisti". Che ne penZi?

  3. Giuseppe Zangara ha detto:

    Proporrei, al limite, “orgogliosamente” per entrambi i sintagmi.

    Purtroppo già Churchill avvertì a tempo debito gli Inglesi, che non erano proprio degli sprovveduti, quando era necessario tirar fuori gli attributi.

    Cominciamo ad allertare gli attivisti sulla manovra di gatekeeping in atto da parte dei Fratelli di Spinelli e Prodi: il libro prossimo all’uscita del GM potrebbe essere il segnale per il coprifuoco volto alla definitiva grecizzazione.

    Stanno raccogliendo quel poco di dissenso che si è disancorato dal M5S e si stanno muovendo sul territorio: vogliono far prendere tempo a Bruxelles e puntano a far sì che non ci sia neanche un minimo di sussulto ed orgoglio da parte degli Italiani. L’input, come al solito, arriva da oltreoceano.

    Ci sono diverse peeerle lasciate dai massoni squadristi di Velletri: anti-italianità, totale insipienza dei fatti economici e totale ignoranza dei Valori della Carta costituzionale. Di particolare gravità le pubbliche intimidazioni agli interventori con maggior capacità dialettica. Gratta, gratta e, tolti i cappucci agli iniziati, è emerso becero piddinume, livore ed autorazzismo. Tutto con il velenoso beneplacido del sito ufficiale.

    (Se fai loro il nome di tua nonna son capaci a dirti che partecipava alla cabala pure lei…)

    Sono l’evoluzione complottista 2.0 di Barnard. Persone con minima scolarizzazione li osservano allibiti per le scempiaggini che profferiscono e, soprattutto, per “come” affettatamente le profondono. Ma alcuni cittadini di cultura medio-bassa potrebbero farsi impressionare dall’immagine “esoterica” venduta da sta banda di collaborazionisti scemuniti.

    La prossima pubblica missiva che destini loro potrebbe ricordare alcuni di questi attributi che li contraddistinguono: la gente soffre, basta menzogne.

    Buon lavoro.

  4. Fiorenzo Fraioli ha detto:

    Va bene "orgogliosamente" al posto di "pacificamente". Però il resto del commento non l'ho proprio capito. A chi ti riferisci quando parli di "Velletri"? Putacaso a "Fra' cazzo da V…."? In tal caso sappi che non ne so molto. A me piace confrontarmi con tutti, ma non ho tempo per seguire i contorcimenti di chiunque. Mi dispiace, ma il giorno è fatto di 24 ore.

    • Giuseppe Zangara ha detto:

      Putacaso sì, ovvio: è un avatar collettivo con cui esprimono il loro pensiero e da cui è possibile dedurre parte del “frame” che propugnano.

      Poiché seguo il dibattito e ho notato che avete un’amorevole relazione epistolare, magari, avresti trovato interessante quest’analisi del profilo ideologico che, rebus sic stantibus, risulta pericoloso.

      Se non hai le risorse mentali per trarne utilità è un problema tuo.

      Io ti ho avvisato.

  5. Fiorenzo Fraioli ha detto:

    Caro Zangara, si dibatte tra persone che non la pensano allo stesso modo. Con chi la pensa allo stesso modo si fa un'associazione politica o si fonda un partito. Lì"amorevole relazione epistolare" fa parte del necessario dibattito. A ciò si aggiunga una mia personale attenzione per la cultura di Gioele Magaldi, dalla quale sono incuriosito proprio perché molto diversa dalla mia.

    Quanto ai pericoli: chi li corre? Se mi permetti IO esisto in quanto persona, oltre che come blogger e socio di ARS. In qualità di me stesso frequento e dialogo con chi mi pare e corro tutti i rischi che voglio.

    Ti lascio, il Diavolo ha appena bussato alla mia porta…

    • Giuseppe Zangara ha detto:

      Il “pericolo” è socio-politico, ovviamente: almeno che tu non capisca quali problemi possa comportare, hic et nunc, chi incanala dissenso per fare gatekeeping.

      La “curiosità” che nutri è prerogativa del frame, proprio per catalizzare l’attenzione del target che ti ho evidenziato.

      Tra i CLN ci fu, in qualche modo, della dialettica tra parti molto eterogenee: non mi pare che ci sia stato, se non in senso brutalmente hegeliano, con nazifascisti e collaborazionisti.

      Ho paura che l’acume non sia il tuo forte… vabbé, ti lascio chiaccherare con il Principe di questo mondo, che pare sia ospite della tua smarrita dimora.

  6. Fiorenzo Fraioli ha detto:

    Senti Zangara, conosco uno di loro (il capo) da diversi anni, ed è anche stato a casa mia. Ti ripeto il concetto (anche se ciò rafforzerà il tuo giudizio di scarso acume): faccio e frequento er cacio che me pare e piace. Te devo fa er disegnino?

  7. Fiorenzo Fraioli ha detto:

    Ma che roba! Ho quasi sessant'anni (vissuti intensamente) e uno sconosciuto commentatore si permette di sindacare chi frequento e con chi parlo, come se fossi un adolescente di primo pelo…

    MAGARI!

    • Giuseppe Zangara ha detto:

      È inutile che si specifichi che non si sta sindacando di una libera relazione con una persona, ma che si porta un’analisi che potrebbe essere interessante all’ARS e ai suoi attivisti. Poco importa.

      Magari l’acume politico non è la tua miglior qualità… ma una cosa è certa: sei proprio simpatico. J

      Sinceri complimenti per il lavoro che fai e che hai sempre fatto.

      G.Z.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *