La Rivista del FSI

0

Renzi durerà

di STEFANO D’ANDREA (Presidente del FSI)   (Articolo pubblicato il 18/03/2014) Esistono molteplici argomenti che inducono a sostenere che Renzi ha molte possibilità di durare a lungo al vertice dello scenario politico italiano. Naturalmente si tratta di una previsione probabilistca, che non tiene conto dei fattori oggi imprevedibili. Tuttavia, le previsioni si formulano sulla base dei fattori noti e sono ben argomentate o meno a seconda che considerino e penderino per bene tutti quei fattori....

0

Il deficit e lo stato di salute dell’Unione Europea

di SIMONE GARILLI (FSI Mantova) L’idea che l’Unione Europea permetterà all’Italia deficit sufficiente a rilanciare l’economia è slegata dai fattori oggettivi, i quali ci dicono che il principale tentativo populista, quello gialloverde, è stato sventato, sia per le sue enormi contraddizioni interne che per spinte esterne. Anche in un altro Paese importante dell’Unione, la Spagna, l’accrocchio populista rosé di “Podemos” è stato agevolmente riportato in un recinto liberal-progressista. In Francia il tentativo nazionalista della Le...

1

Tasse e lotta al contante: sempre la solita musica

di GILBERTO TROMBETTA (FSI Roma) Non si sono ancora seduti, quelli del nuovo governo giallo-fucsia – e già parlano di: – Alzare l’IVA – Tassare il contante – Identità digitale per tutti – CETA+TTIP Ma voi dovete stare muti, che sennò siete quelli che odiano. O dei filo-leghisti, secondo quelli che hanno votato la fiducia al Governo più filo-europeista, quindi anti-sovranista, dall’epoca di Monti. Un Governo che secondo alcuni sarebbe addirittura avverso ai liberisti (ha...

1

Niente è come sembra

di GIANLUCA BALDINI (FSI Pescara) Il bel Justin Trudeau, primo ministro canadese e leader del partito liberale, quello che piace a tutti perché fa yoga e partecipa ai gay pride, quest’anno ha preso due decisioni piuttosto controverse, di cui nessuno stranamente parla. Provvedimenti che, se fossero stati assunti da Trump o da Bolsonaro verosimilmente avrebbero scatenato ondate di proteste a livello planetario. La prima riguarda l’autorizzazione alla produzione su scala industriale di un salmone geneticamente...

0

Autonomia di pensiero, anche quando appare in accordo con quello del nemico

di EMILIO MARTINES (FSI Padova) Esiste nell’ambito della mia “nuvola” di contatti, in generale focalizzata sulla critica al liberalismo globalista, una tendenza a mio parere un po’ preoccupante: quella di porsi in opposizione a qualunque voce che appaia avere origine dal suddetto schieramento, abbracciando per reazione la visione opposta. Questo “giocare di rimessa” a volte impedisce di sviluppare una visione autonoma ed originale, di immaginare scenari futuri ottimali, in quanto mette dei vincoli precostituiti a...

0

Messaggio inviato al Parlamento nel centenario della morte di Garibaldi

di SANDRO PERTINI Onorevoli Deputati, un secolo fa moriva a Caprera Giuseppe Garibaldi, un italiano che il nostro popolo ha sempre amato e spontaneamente ha assunto a simbolo della unità, della libertà e della indipendenza della Patria. La sua scomparsa lasciò una indelebile scia di rimpianto, ma avvenne in un periodo storico in cui il profondo travaglio del Risorgimento non era ancora compiuto e continuavano le polemiche tra le forze che lo avevano determinato. Oggi,...

0

La triste farsa della storia che si ripete

di GILBERTO TROMBETTA (FSI Roma) L’11 settembre 1973 Salvador Allende viene assassinato e il suo legittimo governo rovesciato a favore della giunta ultra-liberista del generale Augusto Pinochet. Dietro al riuscito colpo di Stato c’erano l’appoggio e gli interessi di una potenza straniera, gli Stati Uniti. E una nascente ideologia economica al servizio dei più ricchi che andava messa alla prova: il neoliberismo (idee vecchie e superate ripresentate come fossero nuove). Il Cile fu il primo...

0

Antifascismo liberale vs. antifascismo costituzionale

di RICCARDO PACCOSI (FSI Bologna)   Grazie all’ignoranza generalizzata, trasversale e totale che sussiste oggi intorno al rapporto fra politica e diritto, nessuno si è soffermato per un secondo – immagino perché richiederebbe troppo sforzo – sul fatto che la chiusura delle pagine-facebook ai neofascisti di Casa Pound non sia stata affatto un’azione della Repubblica Italiana volta a evitare, ai sensi di legge, la ricostituzione del partito fascista. Si è trattato, invece, dell’azione svolta da...

1

Il re è nudo

di ANDREA D’AGOSTO (FSI Bari) Il Presidente della Repubblica, intervenendo al Forum Ambrosetti con un messaggio, letto da Enrico Letta, rilancia la necessità storica dell’Unione Europea e ancora una volta si fa portatore di interessi che non sono né del Popolo Italiano, né di nessun altro Popolo se non di quelli che esercitano un controllo IMPERIALISTA del continente. Ѐ allora bene chiarire in modo definitivo quale sia la natura dell’anima di questo progetto liberalista: 1) Il...

1

Una élite liberale che ancora ci conduce verso l’abisso

Traduzione a cura di Emilio di Somma (FSI Torino) Un gruppo di 30 rispettati intellettuali, scrittori e storici ha pubblicato un manifesto lamentando l’imminente collasso dell’Europa e dei suoi presunti valori illuministici di liberalismo e razionalismo. L’idea di Europa, avvertono, “sta cadendo a pezzi davanti ai nostri occhi”, mentre la Gran Bretagna si prepara alla Brexit e i partiti “populisti e nazionalisti” sembrano pronti a ottenere ampi successi nelle elezioni in tutto il continente. (nt....

0

Un falso bipolarismo e la nuova fase politica

di STEFANO D’ANDREA (Presidente del FSI) La fase dell’alternanza o addirittura dell’alternativa tra partiti “populisti” e “sovranisti”, da un lato, e partiti “europeisti”, dall’altro, è durata poco, qualche anno di opposizione giallo-verde e un anno di governo sempre giallo-verde, perché era fondata su falsità. Intanto Renzi e Berlusconi non sono stati meno populisti di Salvini e Grillo, quindi tutte le forze politiche presenti in Parlamento sono populiste. L’incompatibilità fra il PDRenzi o Forza Italia e...

0

Il governo e la nuova situazione politica italiana

di STEFANO D’ANDREA (Presidente del FSI) Chi si attende che il governo m5s-pd ripeta pedissequamente gli errori dei passati governi a guida PD, è in errore. In primo luogo perché c’è il M5S, che, pur essendo una forza europeista ed essendo stato partorito e guidato, ancora oggi, da due persone neo-liberali (Grillo e Casaleggio, prima padre e poi figlio), non è mai stato fanatico del neoliberalismo e dell’europeismo come il PD. Sinceramente non si vede...