Appunti sulla guerra valutaria

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Stefano Lucarelli ha detto:

    Mi fa piacere che abbiate trovato l'analisi interessante. Se avete bisogno di ultriori chiarimenti sarò ben lieto di darveli (basta inviarmi una mail). Circa la moneta (del) Comune riconsoco che si tratta di un concetto vago. Credo tuttavia che sia un concetto su cui occorre lavorare. Alcune mie riflessioni sul tema le trovate al seguente link http://www.uninomade.org/summer-school-rendita-e-biopotere/

    Sono favorevole all'introduzione di un rigido controllo sui movimenti dei capitali (con me lo sono molti economisti eterodossi indipendentemente dalla fiducia che essi riversano sull'intervento dello Stato). Ritengo che la costruzione di un sistema monetario ispirato al principio del clearing, e non al principio di liquidità, sia l'unico modo efficace per limitare veramente la mobilità dei capitali speculativi. Non si tratta di un attacco allo Stato.

    Ho coltivato l'idea dell'intervento pubblico come risolutore di ogni problema per molto tempo. Oggi so che questa non è una soluzione allo sfruttamento capitalistico.

    Toni Negri e gli altri neo-operaisti sono dei compagni di strada a cui di tanto in tanto vanno ricordati i pericoli della sofistica. E' tuttavia folle considerarli dei funzionari del capitale o degli allegri burloni che vanno contro gli interessi di classe.

    Cordialmente

    Stefano Lucarelli

  2. stefano.dandrea ha detto:

    "Ho coltivato l'idea dell'intervento pubblico come risolutore di ogni problema per molto tempo. Oggi so che questa non è una soluzione allo sfruttamento capitalistico".

    Probabilmente non è una soluzione "allo sfruttamento capitalistico" ma consente di limitare in modo vario il potere del capitale e di progettare la civiltà che il blocco sociale dominante, dentro il quale devono stare molti interessi meritevoli, desidera. E soprattuto è l'unica possibilità che l'Italia divenga un giorno uno stato canaglia (l'intuizione è di Fiorenzo Fraioli, che ringrazio).

    Ringrazio anche ioper la cortese attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *