Autore: Stefano D'Andrea

0

La dottrina delle “finanze sane” e la trasformazione dello Stato fiscale in Stato debitore

di Stefano D’Andrea La dottrina delle “finanze sane” è il grande inganno ideologico al quale hanno creduto decine di milioni di persone, studiosi di varie discipline e orientamenti ideologici e, persino, alcuni veri intellettuali, che, è bene rammentarlo, sono sempre pochi: essere insegnanti o studiosi di una disciplina non significa essere intellettuali. Per essere intellettuali non serve nemmeno una grandissima cultura, anche se spesso è utilissima. Serve una mente molto più raffinata e profonda di...

5

Una lettura più analitica e precisa dei dati dell’ultimo aggiornamento del rapporto del Ministero della salute britannico sulle varianti.

di Stefano D’Andrea La battaglia contro il green pass e l’obbligo vaccinale non ha alcun bisogno di negare una efficacia, parziale e probabilmente a tempo, del vaccino. E’ stato pubblicato l’aggiornamento n. 22 del rapporto del Ministero della salute britannica sulle varianti, con data 3 settembre e con dati relativi al periodo I febbraio-29 agosto. Considerato che in questo momento e da alcuni mesi in Gran Bretagna la variante Delta coincide al 99% con il...

0

Green pass e vaccini: resistere a una scelta criminale. Sotto i 50 anni i vaccini non proteggono contro il rischio della morte

di  STEFANO D’ANDREA Il Ministero della salute pubblica della Gran Bretagna ha pubblicato l’aggiornamento n. 20 dell’importante documento intitolato SARS-CoV-2 variants of concern and variants under investigation in England. La Gran Bretagna, a differenza di Israele, distingue i casi soltanto tra coloro che hanno più o meno di 50 anni, non per più numerose fasce di età. E questo è un limite rispetto ai dati che provengono da Israele. Tuttavia, per converso, i numeri della...

0

Ancora su efficacia del vaccino e letalità della variante Delta. Come vivremo

di STEFANO D’ANDREA (Presidente RI) In un precedente articolo, commentando dati forniti dal Ministero della salute del Regno Unito, avevo affermato: a) che i dati non fornivano la prova che il vaccino fosse efficace a ridurre la letalità tra i vaccinati che contraevano l’infezione, anche se si doveva escludere la efficacia “negativa” del vaccino, perché il parziale maggior numero di vaccinati deceduti (rispetto ai non vaccinati) dipendeva dal fatto che i vaccinati erano popolazione molto...

1

Il vero vaccino (naturale) potrebbe essere la variante Delta e ce lo avrebbe fornito il virus

La variante Delta è una fortuna per l’umanità: buca i vaccini come fossero una groviera ma (per ora) è una semplice influenza pandemica. di Stefano D’Andrea Dalla Gran Bretagna giungono notizie meravigliose. O meglio giungono dati meravigliosi, relativi alla variante Delta (o Indiana), che tuttavia non sono trasformati in notizie meravigliose, dalla stampa italiana e mondiale. Un esempio per tutti, i titoli di La Repubblica: In Liguria è caccia alla variante Delta, mentre frenano le...

5

L’exit da Italexit

di Stefano D’Andrea  Il processo di decomposizione di Italexit è in atto ed è in stato di avanzamento. Italexit non si candiderà nemmeno a Varese, città natale di Paragone. E Paragone non si candiderà a Milano. Come lo so? Ho molti elementi, forniti da varie persone interne a Italexit, per credere che le cose andranno così. Ben presto potrete valutare se sto bluffando o avrò indovinato il futuro. Sempre più persone interne a Italexit si...

1

Se il vaccino non fosse sufficientemente efficace?

di Stefano D’Andrea Se il vaccino non fosse sufficientemente efficace? E’ la domanda che ogni persona di intelligenza almeno media dovrebbe porsi: se il vaccino non fosse sufficientemente efficace, come organizzeremo la nostra vita dalla fine di ottobre a maggio prossimo? Non sufficientemente efficace è il vaccino che protegge i vaccinati nella misura del 50% (o in misura minore); che non impedisce, quindi, la morte di 50.000 o 40.000 persone in un anno; o magari...

4

“Io non mi vaccino”: chi sono coloro che non si vaccinano. Una risposta a un articolo de “La Repubblica”

di STEFANO D’ANDREA In un articolo pubblicato sul quotidiano “La Repubblica” si legge: “Escludendo coloro che non possono immunizzarsi per motivi di salute, il profilo dello scettico italiano è il seguente: è uomo, ha un età compresa tra i 35 e i 49 anni, è disoccupato; ha un livello educativo mediamente basso; ha una salute molto buona e vive in aeree rurali. Ma sopratutto si informa perlopiù tramite social media. Ma non è l’unico profilo“....

0

Sull’unificazione politica e movimentistica del fronte del dissenso

di STEFANO D’ANDREA Ieri, assieme a una quindicina di militanti romani, nonché a tre salentini, noi di Riconquistare l’Italia abbiamo partecipato all’ “Assemblea nazionale del Fronte del dissenso”. A differenza della manifestazione del 10 ottobre 2020, questa volta la gestione della pandemia era il tema unico, o quasi, come risulta dagli 8 punti dell’appello, nessuno dei quali toccava i temi dell’antieuropeismo, del neosocialismo, della piena occupazione, delle prossime elezioni politiche, ecc.. Lo scopo era di...

0

Perché il 25 aprile è una festa di tutti gli Italiani

di STEFANO D’ANDREA La storia delle nazioni è fatta anche di guerre civili. Negli Stati Uniti, dopo la guerra di secessione, fu istituita la giornata del ricordo dei caduti del nord nella guerra di secessione, giornata che soltanto dopo la guerra mondiale, ossia 54 anni dopo, diventerà giornata dei caduti americani nelle guerre (ma non anche dei caduti del sud nella guerra di secessione: i fanatici svolgono ancora rare e non partecipate manifestazioni separate). In...

0

Per l’alleanza (1)

di STEFANO D’ANDREA Ieri sera, in qualità di Presidente di Riconquistare l’Italia, ho incontrato il Segretario di Ancora Italia, l’avvocato Mario Gallo. Gli ho esposto, in sintesi, il contenuto della mozione strategica sull’alleanza approvata dal Congresso di Riconquistare l’Italia il 28 marzo. In particolare, ho riferito che abbiamo creduto che, sedersi subito in tanti allo stesso tavolo, come rappresentanti di tutti i diversi soggetti, più o meno grandi, o se si vuole più o meno...

2

Profili di incostituzionalità dell’obbligo vaccinale contro il virus SARS CoV-2

1. Nell’area politica che considera gravemente inopportuna l’introduzione dell’obbligo del vaccino anti SARS CoV-2, alla quale l’autore di queste note fieramente appartiene, si vanno diffondendo pareri estemporanei e improvvisati relativi alla incostituzionalità, data per certa, della disciplina che ha introdotto l’obbligo vaccinale per alcune categorie di soggetti. Più che di pareri, in realtà, si tratta di declamazioni o di osservazioni superficiali, talvolta esternate appena conosciuto il testo legislativo, senza aver prima svolto una riflessione sufficientemente...