Una giornata ordinaria in un paese in ripresa

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Andrea Franceschelli ha detto:

    Complimenti a Walter. Risate amare che spero stimolino una riflessione che porti a scegliere la strada della militanza politica.
    Il degrado economico che stiamo vivendo è il frutto delle scelte politiche sbagliate compiute dalla classe dirigente italiana degli ultimi 35 anni.
    Una classe dirigente che ha calpestato la Costituzione Repubblicana rinunciando all'applicazioe dei principi in essa contenuti e scegliendo la strada neoliberista e globalista indicata dalle varie "commissioni europee" (non elette da nessun cittadino europeo) che si sono  succedute nel corso degli anni.
    Nessuna forza politica oggi in campo ha intenzione di salvarci (Casaleggio compreso). Ci dovremo salvare da soli e per farlo dovremo organizzarci politicamente.
    CI LIBEREREMO !!!

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.