IL PREZZO elogio della corruzione

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. francesco ha detto:

    All’inizio mi sembrava che l’articolo non tenesse conto della distinzione tra il piano economico (a- o pre-morale) e quello morale. Con il conseguente rischio di cadere in una specie di elogio della corruzione. Nessuno mette in dubbio -pensavo tra me e me- che sul terreno dell’economia o della vitalità l’interesse particolare sia più che legittimo (sebbene amorale). Altra cosa –pensavo- è la sfera morale che, in quanto tale, subordina il particolare all’universale. La morale –mi illudevo- è proprio questa lotta tesa a utilizzare l’interesse particolare per scopi universali. La corruzione -farneticavo- è l’interesse particolare trasferito sul piano morale e per questo condannabile e da combattere in eterno. Poi -mentre così elucubravo- sono rimasto abbagliato dall’argomento “comportamentismo”. In particolare mi ha colpito la recentissima teoria del rinforzo. Di fronte a cotanta SCIENZA i miei dubbi a proposito si sono felicemente sciolti. Me ne è però sorto un altro su argomento diverso: i bambini che studiano “per avere la bicicletta o l’ Iphone” potrebbero essere destinati a non capire nulla di quanto studiato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.