Verso lo scontro finale? Germania, Ue e cronache del crollo

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. cannelli ha detto:

    Bè mi pare un analisi corretta, potrei banalizzarla?, l’Europa è stata fondata da chi pensava che sarebbe diventata un unico paese come gli stati uniti d’America e chi, invece, ha visto una opportunità di fare cassa, tra questi ci sono i Tedeschi che a sua volta si sono divisi tra chi ha visto l’europa come un riscatto per gli obbrobri nazisti e chi come possibile rivalsa delle guerre perse cioè, per essere schietti, “abbiamo bruciato sei milioni di ebrei, nessuno ci vuole bene, se entriamo in europa riacquistiamo un po di umanità gli uni, abbiamo perso due guerre ma ora ci vendicheremo schiacciando le altre economie, gli altri) a coronamento tutti e dico tutti gli stati hanno dato vita ad una unione ma ognun per cazzi propri, pensando cioè di rimanere paese a se stante con millenni di storia personale da difendere cioè OK regole comuni che limitino anche l’indipendenza di ogni singolo stato ma questo nelle riunioni comuni, in privato invece ogni stato ha continuato a pensare “con la sua lingua” tanto che il Regno Unito appena non gli è più meritato si è distaccato, la Polonia non vede l’ora ed anche il resto degli europei non è che viva un periodo felice in questa casa comune. Di errori ne sono stati fatti sicuramente tanti e da tutti ma l’errore grande è stato quello di credere che popoli diversi con lingue, religioni, culture, abitudini, interessi e via dicendo diversi potessero fare economia comune; il progetto europeo va bene se lo si intende come possibilità di spostamento, di confronto e magari di un po di integrazione tra i diversi stati cioè va bene girellare per tutta europa con la carta d’identità, va bene poter studiare e lavorare ovunque senza troppi impazzimenti burocratici, va bene partire in auto da Belluno e vendere l’auto a Siviglia e tornare con una moto arrivata a Amburgo….cose così vanno bene e creano i presupposti d’integrazione ma fare economia insieme è una follia che ci porterà ad un altra guerra ( non che in teoria non sarebbe una bella cosa anche un economia europea è nella pratica che questo progetto diviene irrealizzabile).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.