Privatizzare la difesa?

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. Paolo ha detto:

    Si interessante ma rispetto alle vere emergenze di questi giorni mi sembra un po’ come parlare del sesso degli angeli mentre Mehemet II sfonda le mura di Costantinopoli… METTIAMO OBBLIGATORIA LA REGISTRAZIONE del mestiere del.mercenario e TASSIAMOLA … Come per la prostituzione e’ assurdo e VELLEITARIO CERCARE DI PROIBIRLA tanto vale USARLA come fonte di TASSE.

  2. max ha detto:

    Paolo, uno stato sovrano non ha bisogno delle tasse dei mercenari, ma di un esercito di leva che adempie al sacro dovere di difendere la patria.

  3. cannelli ha detto:

    L’analisi di Paolo è lineare e per questo utile a riflettere, se tu tassassi la prostituzione al pari di altre professioni le prestazione delle sventurate avrebbero un rialzo almeno del 150% cioè quello che oggi costa 100 verrebbe a costare 250 (+ o – ) provocando il crollo di quel mercato perché la maggioranza di signori che usufruiscono del servizio che immagino essere persone anziane sole o con mogli non più “interessate” magari pensionati possono magari sostenere il primo prezzo ma non il secondo, il risultato sarebbe che la puttana diverrebbe un genere di lusso usufruibile solo dai “ricchi”mentre gli attuali clienti dovrebbero tornare al sottobosco del “nero” che si riformerebbe nell’arco di qualche anno che a sua volta provocherebbe il bisogno di controllo e repressione e quindi spesa pubblica e cioè quello che succedeva sino a pochi anni fa, forze dell’ordine ad inseguire e perseguire puttane e puttanieri, Se tu privatizzi la difesa, anche se con dinamiche diverse, ottiene un esercito di mercenari che o sono delle schiappe o costeranno almeno il doppio dei normali “soldati”perchè, in quanto privati dovranno pagare le tasse come aziende (o qualcosa del genere) e quindi costi più che doppi; tali eserciti saranno appannaggio dei paesi ricchi mentre quelli poveri dovranno accontentarsi di eserciti a “nero” economici ma poco affidabili e quindi dovranno controllare (spendendo per farlo) la loro funzionalità. Noi siamo uno stato militarmente povero anche perché poco interessati a fare guerre oltre che alle nostre passate esperienze imperiali nonchè ai dettami costituzionali per cui è meglio un esercito popolare, approfitto per far notare che seppur nei limiti e nei modi di legge il servizio militare è obbligatorio, per me vuole dire lo si deve fare magari per un giorno ma lo si deve fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.