Autore: Redazione

0

Il mito di Narciso, paradigma dell’era post-moderna

di FEDERICA FRANCESCONI Se c’è un mito che rappresenta bene la deriva autarchica dell’età post-moderna, questo è quello di Narciso, l’eterno giovane che vive della sua sola immagine riflessa, senza curarsi di ciò che gli sta attorno. Ogni aspetto dell’attuale vita politica, sociale e culturale ha un qualcosa che richiama il narcisismo patologico, dallo scollamento di gran parte della classe dei governanti dai reali bisogni della gente, spregiativamente chiamato il popolino fannullone, alla una figura...

0

Il Decreto Di Maio diventa legge

di GIANVITTORIO DOMINI (FSI Genova) Il Decreto Dignità diventa legge. Con 155 voti favorevoli, 125 contrari (e un solo astenuto) l’Aula del Senato ha definitivamente approvato il decreto «Dignità». Nella giornata di ieri, il Senato ha dato così l’ok al testo del D.L. 87/2018. Il testo non ha subito correzioni in commissione rispetto a quello licenziato dalla Camera il 2 agosto; il Senato ha infatti approvato senza modifiche il testo che era stato approvato dalla...

0

Il carattere degli Italiani

di WALTER BARBERIS Cosa sia la nazione italiana, chi sia l’italiano, se vi sia un carattere italiano sono interrogativi che forse è bene lasciare alla molta letteratura che si è esercitata sul tema. Tutt’al più, vale la pena ricordare che quando si trattò di disegnarne un profilo unitario, quando tra la fine del Settecento e il corso dell’Ottocento si avviò il gran movimento che doveva portare gli italiani all’unità politica e istituzionale, molti uomini di...

3

Il totalitarismo ‘soft’ di Bruxelles

di HANS MAGNUS ENZENSBERGER L’esecutivo dell’Unione, che per di più detiene il diritto esclusivo di iniziativa legislativa in quasi tutti i settori e, in quanto ‘custode dei Trattati’, vigila sull’osservanza della legislazione europea da parte degli stati membri, è formato non da ministri ma da commissari. C’è da ritenere che gli inventori di questo concetto non abbiano rilevato le associazioni che in Europa sono a esso ricollegabili. A parte il fatto che in non pochi...

0

Ad Albertine Thévenon sulla condizione operaia

di SIMONE WEIL Cara Albertine, mi ha fatto bene ricevere un rigo da te. Ci sono cose, mi pare, che comprendiamo solo tu e io. Tu vivi ancora; ecco, non puoi sapere come ne sia felice … La vita li vende cari i progressi che fa compiere. Quasi sempre a prezzo di dolori intollerabili… Quel che mi scrivi della fabbrica m’è andato dritto al cuore. E’ quel che sentivo io fin da quando ero piccola. Per questo...

0

Federico Caffè: “La sfida della disoccupazione giovanile”

Alcuni atteggiamenti che hanno avuto occasione di manifestarsi, a seguito della pubblicazione delle cifre del primo elenco dei giovani alla ricerca di lavoro, non possono non destare un certo stupore. Indubbiamente i dati ora disponibili accrescono i «dettagli» delle nostre conoscenze e non sono privi di utilità. Sarebbe, peraltro, mera ipocrisia dare a intendere che la gravità del fenomeno non fosse già nota, anche nelle sue connotazioni inerenti alla rilevanza della componente femminile e alla distribuzione...

0

Sei poesie sui padri e sulla patria

di ROCCO SCOTELLARO OLIMPIADI I nostri padri furono fanciulli lesti e furiosi e giganti nei giuochi. Dettero mano alle roccie, lassù nell’aria la terra com’era fredda e lontana. Li misero caterve sulle chiatte, loro, di sdegno spaccarono l’oceano. Affilaste le pietre nelle terre. Padri, desti al rantolo degli animali, provando i denti alla scorza degli alberi. I nostri padri furono fanciulli che vennero a stare ai lidi, sui monti e si misero a cantare. In...

0

Atlantico intervista Alberto Bagnai: «Priorità alla crescita»

Pubblichiamo un’interessante intervista della rivista francese online Atlantico al senatore della Lega Alberto Bagnai. Traduzione a cura di Paolo Di Remigio del FSI di Teramo. Politica italiana Pubblicato il 1 giugno 2018 Atlantico: Qualche giorno fa è arrivata la sorpresa delle dimissioni del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha preso così atto del rifiuto del presidente Mattarella di nominare Paolo Savona al Ministero delle Finanze, in ragione del suo euroscetticismo e dei timori relativi alle...

0

La nuova scienza di Giordano Bruno

di FRANCESCO DE SANCTIS Secondo la morale di Bruno il lume naturale viene destato nell’anima dall’amore del divino, o dal principio formale aderente alla materia, e per il quale la materia è bella. Amare la materia in quanto materia è cosa bestiale e volgare, e Bruno se la prende col Petrarca e i petrarchisti, lodatori di donne per ozio e per pompa d’ingegno, a quel modo che altri «han parlato delle lodi della mosca, dello...

0

L’apparente paradosso di un nazionalismo esterofilo e anti-italiano

di CORRADO ALVARO Non bisogna ignorare che se in quegli anni [del Ventennio, ndr] il teatro nazionale fu inconsistente, la letteratura timida e oziosa, la dittatura aveva creato un fenomeno suo, e cioè la fuga dalla realtà nazionale, movimento centrifugo proprio di tutte le dittature (…) A eccezione di non molti libri, e neppure fondamentali, gran parte di quello che si scriveva in America, Francia, Russia, Inghilterra, fu da noi tradotto, stampato, venduto, aiutando gli...