Le Proposte dell’Associazione Riconquistare la Sovranità (7)

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Jarkko Valo ha detto:

    La proposta è sicuramente interessante e avevo già trovato molti degli elementi contenuti in questa prima parte in altre analisi simili. Ho però qualche dubbio in merito alla possibilità che una tale rivoluzione possa avere dei risultati positivi per la nazione. Va bene riprendere il controllo della sovranità in campo economico e ristabilire il primato della Costituzione sulla legge, ma le soluzioni economiche proposte potrebbero avere delle ripercussioni molto negative.

    Come sappiamo l'Italia è un paese che non ha né le risorse energetiche (escludiamo le rinnovabili ancora largamente insufficienti) né le materie prime necessarie per una produzione industriale importante. Non capisco quindi come si possa pensare di potersi mettersi in competizione, per esempio, con le produzioni tecnologiche cinesi (almeno la Cina ha sul suo territorio la metà delle cave di terre rare necessarie a realizzare i prodotti elettronici moderni). Si potrebbe agire esclusivamente per tenere basso il costo del lavoro, ma solo a costo di una pesante svalutazione della nuova Lira e al prezzo di un'inflazione a due cifre che renderebbe impossibile l'importazione di ciò che ci serve per la produzione portandoci quindi in un vicolo cieco. E ho volutamente omesso il fatto che queste industrie andrebbero prima costruite e formata una nuova classe operaia.

    Come si intende equilibrare la bilancia commerciale nel caso in cui la produzione industriale cali a picco a causa dell'aumento vertiginoso dei costi di importazione di ciò che ci serve? Tramite una rinnovata e massiccia produzione agricola? In ogni caso sono trasformazioni che richiederebbero anni e non si sposano molto con i tempi della proposta. Come gestire il periodo di transizione in cui ci sarà un'inflazione galoppante per via della nuova Lira che incontrerebbe ovviamente lo scetticismo, se non proprio l'opposizione a scopo di rappresaglia, degli altri grandi attori dell'economia mondiale? Può quindi funzionare una strategia che si sviluppa in tempi molto rapidi?

  2. stefano.dandrea ha detto:

    Jarrko,

    la competizione (globale) esiste ora. La proposta vuole attenuarla e in certi settori eliminarla. La deflazione salariale e l'abbassamento del costo del lavoro sono oggi gli unici strumenti per competere. Domani non sarebbero gli unici e soprattutto la competizione sarebbe in parte eliminata, in parte attenuata, in parte diversamente regolata.

    Non vedo perché l'inflazione dovrebbe essere "a due cifre". In ogni caso è molto meglio una inflazione al 7-9% con meccanismi di scala mobile che una inflazione al 2%. Quindi è assurdo che il terrore dell'inflazione a due cifre, che magari significa 10%, ci faccia abbracciare la teoria indimostrata che l'inflazione deve essere al 2% (chi è avvantaggiato da questo preteso livello ottimo dell'inflazione? Tutti? o Alcuni?).

    Quando in Italia l'inflazione era "a due cifre", c'era mobilità sociale e la gente migliorava la propria posizione economica.

    In ogni caso, fammi sapere quale potrebbe essere un'alternativa valida. Prova a sintetizzare tu alcune proposte.

  3. Simone ha detto:

    jarkko: Scusa se mi intrometto ma ci sono un paio di dati cdi cui non tieni conto 1; agerntina e' andata in deaful , quanto ha svalutato ? 100% 200%? no ha svalutato solo il 20%, adesso stiamo invece in europa e tra imu che fara scoppiare la bolla immobiliare e un abbandono selvaggio dei contadini per i nuovi costi ,sai come si traduce questo che compreremo sempre piu estero per sopravvivere, e la bilancia dei pagamenti che fa secondo te?(mi sono letto il capitale e mi sto leggendo keynes nulla piu nono sono un esperto ma non mi sembra che sia una cosa positiva) . Questione petrolio , hai seguito la storia della libia? chi credi ci dava petrolio in cambio di manodopera per ricostruire le strade? Non voglio difendere lo psiconano(anzi..) , forse non sputerei completamente su Tremonti ma una cosa e' sicura il petrolio della libia e' venduto in francia e in inghilterra con canali preferenziali(sono ignorante non mi so spiegare meglio di cosi ma spero sia chiaro che qualcuno ci ha fatto un affare). Ti chiedo le 3-4 piattaforme nel mare che abbiamo perche sono state abbandonate? perche per la compravendita del petrolio dobbiamo chiedere il permesso? Fidati nel lungo termine ci saranno danni ben peggiori. Credi che l'iran non ci venderbbe il petrolio? con una lira svalutata il greggio costrerebbe il 20 % in piu basta abbassare le accise del 15% (i calcoli sono a mente falli se vuoi) . Ci sono 2 o 3 cose che non conti  , l'europa si spacchera se ne usciamo prima siamo noi a dettare le condizioni e la rinegoziazione del debito (secondo me va rinegoziato)  se ci cacciano loro accetteremo le condizioni della goldman o peggio del fondo monetario (come l'africa! Credi che l'africa stia male perche non sanno coltivare o non hanno l'acqua?) continua…..

  4. Simone ha detto:

    … parte 2 per le terre rare ci sono un sacco di miniere sparse per il mondo tra cui la russia , con cui stavamo facendo un accordo per comprare il gas con sconto(non so come si chiami in macroeconomia)  , poi era arrivato monti l'affare e' sfumato , compriamo sempre il gas dalla gazprom ma con il rincaro (non so se e' vero la storia che dicono che ci sia un intermediario sta di fatto che abbiamo accettato forniture  con sovrapprezzo). Parti da un presupposto sbagliato cioe che restare in europa esia una soluzione , allora , e' arrivato acta (http://www.youtube.com/watch?v=72sxGIfqakg) un po lungo ma non voglio gli ogm sulla mia tavola , poi ci sono gli accordi di lisbona e quelli di maastrict …. wto , la competizone non esiste in questi canali. Dobbiamo comprare il latte dalla francia , sai come? Se credi che l'europa sia per gli europei ti faccio l'esempio della grecia; la grecia e' in default non sta ripagando nessuno , sta bloccando i piccoli conti correnti pero devono comprare armi dalla germania….. io ti rimanderei a http://goofynomics.blogspot.it/ , sai perche? perche sono 4 mesi che su questo sito cercano di dare gli strumenti per capire come si stanno evolvendo realmente i fatti e capire le bugie che ci dicono in campo economico. Sperando che il buon D'Andrea non me ne voglia, ma Bagnai ha fatto un buon sito , non propone niente di concreto come l'ARS ma ti da molti strumenti per filtrare le imprecisioni che diventano bugie col tempo sull' economia.
    Sai cosa ci serve piu' di tutto invece che ferro e petrolio? l'energia… l'attuale governo ha tagliato gli incentivi sul solare , mentre la germania ha un piano per 80% del fabbisogno per il 2050. Quello che ti chiedo e' :fai calcoli a 15-20 anni , pensa ai tuoi figli , io voglio  che mio nipote non abbia problemi e viva una vita felice , ma se continua con questa deflazione dovra emigrare e se emigri o fatichi molto per farti una posizione o vai a rubare.
    Una delle cose che dico sempre e' se lo SME non ha funzionato e siamo scappati nel 1992 perche dovrebbe funzionare l'euro? Rincarando la dose credi che la nato serve per difendereci da che? Non sentire favole tipo va fatta il parlamento europeo , e' piu facile che farage (http://www.youtube.com/watch?v=v-vgp0g42xI) abbia ragaione che lo abbiano i polici che sono 30 anni che fanno i LORO interessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *