Taggato: Luciano gallino

1

Morire per Maastricht? No, grazie! Considerazioni populiste sull’euro “irreversibile” (2a parte)

di LUCA RUSSI (FSI Arezzo) Passiamo allora a cercare di capire quali sarebbero i vantaggi della permanenza del nostro paese nell’Eurozona per le classi dirigenti attualmente al potere, ovvero perché queste ultime dovrebbero ritenere di poter ancora ricevere dei benefici nel mantenere il paese in una situazione che per loro sembrerebbe incominciare ad essere perfino rischiosa, in un quadro che va deteriorandosi sempre di più. Perché, vista l’eventualità che tensioni sociali sempre più forti possano...

0

La variante rivoluzionaria

di GIGI ROGGERO (www.commonware.org) Qualche mese fa Franceschini, degno rappresentante della mediocrità politica del suo partito, ha detto che oggi lo scontro non è più tra destra e sinistra, ma tra sistemisti e populisti. Se perfino un dirigente del PD arriva a cogliere qualche elemento di realtà, vuol dire che esso dovrebbe essere piuttosto lampante. Così non è, se guardiamo al dibattito che ha preceduto e seguito le elezioni americane dentro le sinistre conventicole dell’opinione...

0

Lo Stato sociale ai tempi del finanz-capitalismo

di LUCIANO GALLINO (1927-2015; sociologo) Gli Stati europei hanno speso trilioni per salvare gli enti finanziari. In Germania ci sono degli istituti bancari che hanno fatto veramente delle cose inimmaginabili, ad esempio nel campo dei derivati. Non parliamo poi delle banche olandesi o di quelle spagnole, che hanno seguito esattamente le orme di quelle americane, non solo nell’offrire crediti, ma anche nell’imporre crediti: hanno imposto mutui a famiglie che non erano assolutamente in grado pagarli....

0

Lista Tsipras, la lista con a capo un venditore di fumo

Andrea Camilleri, Luciano Gallino, Barbara Spinelli, Marco Revelli, Guido Viale, Paolo Flores d’Arcais, Toni Negri si sono schierati a favore della lista Tsipras. Mi fa piacere che Negri si sia unito alla compagnia. Infatti, in un commento ad un mio articolo, avevo definito Tsipras "un Toni Negri con il 16%". Tsipras, a mio avviso, rappresenta per la sinistra radicale ciò che Renzi rappresenta per il PD: il punto di arrivo di un cammino; lo schianto...