Ancora su destra e sinistra

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Giampiero Marano ha detto:

    Aspetti di ciò che forse ancora nel primo Novecento si poteva considerare ideologicamente “retrivo” sono oggi diventati “progressivi” e viceversa. Non è altro che la dialettica dell’illuminismo (Adorno-Horkheimer, 1947). Uno snodo cruciale sul quale Adorno torna anche nella “Teoria estetica” (1970): “”Fintanto che il progresso deformato dall’utilitarismo violenta la superficie della terra, non si lascia completamente tacitare, nonostante tutte le dimostrazioni in contrario, la sensazione che ciò che è al di qua della tendenza di sviluppo e anteriore ad essa è, nella sua arretratezza, più umano e migliore. La razionalizzazione non è ancora razionale, l’universalità della mediazione non si è rovesciata in vita vivente; e ciò dà alle tracce della vecchia immediatezza, per quanto discutibile e superata, un momento di diritto correttivo”.

Rispondi a Giampiero Marano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.