Euro a due velocità, l’economista De Grauwe: ‘Fantascienza, non conviene a nessuno. Piuttosto ognuno per conto suo’

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Erno Ferri ha detto:

    L’opinione è autorevolissima e coglie una contraddizione di fondo dell’euro, la mancanza di un’unico Stato di referimento e di regole fiscali ed economiche comuni. Resterebbero pur sempre problemi, come la secolare storia dell’unificazione italiana ha dimostrato. Se non è presente un principio di solidarietà e un interesse comune ad uno sviluppo omogeneo le aree più efficienti sovrastano economicamente quelle più deboli, vedi squilibrio nord – sud in Italia. Ma la lacuna più grande è quella di non valutare i problemi legati alla mancanza di sovranità monetaria dello Stato o dell’aggregazione di Stati. Lasciare a organi privati ( il mercato ) in realtà BCE e FMI il compito di emettere e controllare la moneta crea un vincolo insuperabile per gli Stati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.