Pedofilia e Giustizia

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Andrea ha detto:

    Da nessuna parte c’è scritto che quella frase del Vangelo si riferisce alla pedofilia, ed è senza dubbio una metafora quello che Gesù dice in quel passo, altrimenti ci si ritroverebbe davanti a 2 paradossi:
    1) Se il bambino non si scandalizza, per Gesù il pedofilo può tranquillamente compiere atti sessuali con lui/lei, ma non credo proprio che Gesù la pensi così.
    2) Gesù dice “Questi piccoli che credono in me”, il che equivale a dire “Quelli che non credono in me… Chissenefrega!” Ergo, Gesù sarebbe ipocrita, razzista e opportunista.
    Quindi quella frase usata per giustificare la pena di morte nei confronti dei pedofili vuol dire tutt’altro, ossia semplicemente “guai a chi turba la fede dei miei piccoli credenti”.
    Riguardo alla pedofilia… Senza dubbio un reato schifoso e vergognoso, ma… Esiste caso e caso, e non è il peggiore in assoluto. Non so voi, ma a 11-12 anni tra fare sesso con una 20enne (magari pure figa) o ricevere una coltellata, io (e forse anche voi) preferivo la prima… Ragioniamo per favore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.