Eurasia: quando il neofascismo è filo-russo

Potrebbero interessarti anche...

11 Risposte

  1. Durga ha detto:

    Bene, Russi e filorussi guerrafondai, fascisti e islamofobi. Meno male che in Italia sono del tutto minoritari, mentre siamo protetti e salvati dalla democrazia USA.

  2. Matteo ha detto:

    I fasci, i fasci, ce stanno i fasciiiiii!!!!

  3. Lorenzo ha detto:

    Chi lotta contro l’impero mondiale delle multinazionali a stelle e strisce si rivolge naturalmente al suo principale avversario. Le sinistre non ci si rivolgono perché non hanno alcuna intenzione di lottare seriamente contro la dittatura plutocratica. Vorrebbero emendarla di qualche suo erroruccio lsciandone in piedi la struttura.

    Nella misura in cui sanno benissimo che ciò è irrealizzabile, si rifugiano nelle loro fantasie riformatrici e scelgono lo status quo (partecipando attivamente alla spartizione della torta, fortunatamente sempre più risicata).

    Percepiscono anche troppo bene che il crollo degli USA segnerà il crollo dell’inciviltà umanista che appesta le nostre vite.

  4. Luca ha detto:

    Vabbè, per la serie il più pulito c’ha la rogna. Ma tanto da quello che si capisce si faranno fuori da soli visto che gli ucraini neo-nazisti stanno contro “Putin l’ebreo” mentre tutti gli altri a favore.

    Simpatica poi la sigla: “Movimento nazional-conservatore mondiale”, è proprio quel mondiale che mi fa sorridere, e poi non dovevo dire che anche in certi gruppi politici risentono di manco troppo nascosti rigurgiti mondialisti.

  5. stefano.dandrea ha detto:

    Un conto è vedere ovunque fascisti e fascismo e giungere ad affermare autentiche sciocchezze come “Monti è fascista” Berlusconiè fascista” D’Alema è fascista” o l’euro è fascista”, una inclinanzione demenziale nella maggior parte dei casi e propagandistica negli altri.
    Un conto è non vedere veri fascisti che si sono dati una organizzazione capace di compiere azioni politicamente e militarmente rilevanti.
    Lorenzo i fascisti in Ucraina hanno agito se non per conto certamente nell’interesse dei liberali. Perciò sono stati peggio della sinistra, anche da questo semplice punto di vista.

  6. Lorenzo ha detto:

    Stefano, ciò che voglio dire è che ormai è solo la destra a svolgere un ruolo antisistema, dove il sistema sono gli USA che tengono assieme tutto il resto (compresa la dis-unione europea). Di qui l’alleanza con Putin.

    La destra ucraina è ovviamente un caso particolare perché lì l’ostilità verso l’ex-occupante russo domina tutto.

  7. stefano.dandrea ha detto:

    In linea di principio è vero (anche se la le Pen o Orban sono più conservatori che politici di destra). Ma adesso arriveranno i sovranisti 🙂

    • Durga ha detto:

      Appunto, ma allora perche’ certi etichettano la Le Pen o Orban come “fascisti”?

      • Luca ha detto:

        Se è per questo c’era anche gente che etichettava Bertinotti e Pannella come “fascisti”, il punto però è un altro, è che il penisero antagonista-sclerotizzato, di qualunque orientamento ideologico, ha bisogno per sopravvivere dello sdoganamento. Se tu vai dagli ultraliberisti del Tea Party ti diranno che tutto è comunismo, la Tatcher era comunista, la Svezia è comunista, il Papa è comunista, Bagnai è comunista, Borghi è comunista (perchè va ai convegni di Bagnai che è comunista), Boldrin è comunista (perchè va ai convegni di Bagnai che è comunista), Zingales è comunista (perchè è contro l’evasione fiscale, e chi è contro l’evasione fiscale è per forza di cose COMUNISTA).
        Per non parlare poi degli anticomunisti viscerali di dx radicale che anch’essi vedono comunisti in ogni dove (non ti piace il Duce? Comunista!! Non ti piace Berlusconi? Comunista!!)

        La mia ovviamente non è una giustificazione nè per l’uno nè per gli altri, ma solo la drammatica constatazione che l’antimainstream è ancora più idiotista del mainstream

  8. Matteo ha detto:

    Stefano, so che non hai una grande opinione del sottoscritto, ma dato che il viceversa non è vero ti invito a riflettere su questo articolo.
    Si parte dicendo che ci sono i FASCIIIIIIIIII che sono contro Putin, per poi dire che i FASCIIIIIII sono pro Putin, con alcune capriole retoriche abbastanza discutibili.
    Fra cui l’idea che l’anti-islamismo si annidi un un movimento che conta islamici fra le sue file.
    Ma anche il vedere questa “internazionale nera” fa ridere i polli.
    è la tipica sindrome da accerchiamento tipica dei comunisti che a guerra finita impregnavano ancora di sangue la valle padana per paura che i FASCIIIIII potessero fare chissà cosa.
    Lorenzo ha ragione, salvo sul continuare ad usare la parola “destra”.
    è una parola abusata e stupida, che pretende di mettere Churchill, Mussolini, Valera e Dend Xiaoping nello stesso calderone.
    Esiste una parte della cosiddetta “sinistra” (altra parola stupida) che si sta lentamente avvicinando a certe tematiche, e di cui l’ARS fa parte?
    Benissimo.
    Allora, umiltà e rispetto per chi ci è arrivato prima, e soprattutto un bel vaffanculo carpiato per gli amichetti del cuoco trotzkista.

  9. Luca ha detto:

    Ma è pur vero che se dx e sx non esistono non è affatto detto che anche altre dicotomie alternative esistono. Prendiamo quella “alto” “basso”, neanche questa dicotomia esiste perchè anche i bassi nel loro piccolo si credono alti; così come non esiste la dicotomia (questa a mio avviso la più idiota di tutte) umanisti/scienziati, visto che gli umanisti nel loro piccolo si credono scienziati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *