Mario Draghi e l’ENI: un giorno il popolo italiano chiederà il conto

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Grazie, ne replichiamo la visione sul nostro blog

  2. Rio Solare ha detto:

    Ciao,ho visto questo video e dopo essermi informato tramite il sito dell'Eni ho scoperto che ciò che dice quest'uomo quando sostiene che il 70% delle azioni dell'Eni è detenuto da Goldman Sachs è falso. Bensì la fetta maggiore delle azioni la detiene la Cassa Depositi e Prestiti SpA. Ora ti allego la pagina del sito internet dell'Eni in cui potrai trovare conferma di ciò che scrivo.

    http://www.eni.com/it_IT/attachments/governance/documentazione/2012/Relazione_sul_governo_societario_e_gli_assetti_proprietari_2011.pdf
    A pagina 8 troverai informazioni sugli assetti proprietari.
    Attendo una tua risposta con un chiarimento. Grazie,cordiali saluti, Rio Solare Chieco

  3. stefano.dandrea ha detto:

    Caro Rio Solare,

    l'affermazione che tu contesti mi era addirittura sfuggita e è effettivamente un'enormità. Il documento che citi è pubblico, chiaro e incontestabile.  A me interesseva sottolineare che Draghi era al ministero del tesoro al momento della svendita degli immobili (ma a questo punto anche l'informazione sull'acquirente è da verificare). Il punto decisivo mi sembrava quello in cui Li Vigni dice che da direttore generale del ministero del tesoro che curava la vendita Draghi è divenuto presidente della società acquirente degli immobili.

    Bravo e grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *