Luciano Canfora sull’Euro

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. luciano ha detto:

    Condivido praticamente tutto dell'utile riflessione di Luciano Canfora.Nell'attuale miseria del pensiero critico,rappresenta sempre ,in maniera lucida e documentata,una realtà mistificata dalla maggioranza  dei "chierici"in servizio permanente nelle fila dei pretoriani arruolati dal nuovo sovrano europeo,incapaci oramai di qualsiasi slancio autonomo di giudizio quando si tratta di mettere in discussione il "paese guida".Per capire bene come si viene descritti nel paese che detta le linee guida da seguire, è sufficiente fare un viaggio all'interno della nazione "virtuosa",per rendersi conto di quanto la MAGGIORANZA dei suoi abitanti sia spocchiosamente e razzisticamente contraria ad una politica meno punitiva riguardo le "cicale" sudeuropee.Il mantra recitato all'unisono è sempre lo stesso":avete vissuto al di sopra dei vostri mezzi ,ora dovete espiare per le vostre colpe".Come lo si deve definire tale approccio:nazismo rinverdito,naziolnalismo d'accatto o più semplicemente una concezione dei rapporti fra i popoli che loro,"gli eletti",non hanno mai considerato in termini di cooperazione,bensì di sopraffazione?La storia diceva Marx,ritorna in forma di farsa,io credo sia vero,ma con degli elementi che la fanno somigliare troppo a quella passata.

  2. Enrico Sinno ha detto:

    Non capisco che senso ha per chi nasce e muore in Europa dichiararsi asiatisti o africanisti. Sono sicuro che uno spirito australianista esiste e quello asiatista e' rappresentato dall'impero cinese e dal nemico giapponese che vogliono l'Asia dominante. In Africa c'è il panafriscanismo e l'Unione Africana. 

    Pero' a noi non ci interessa e guardiamo solo all'Europa, per questo non  pensiamo a che significa essere panafricani o asiatici o australiani, dove c'e' un forte senso della loro terra.

  3. stefano.dandrea ha detto:

    Ma appunto. In asia nessuno pensa a creare un'asia unita e a unire cina giappone e india, come nel continente americano nessuno pensa ad unire stati uniti e canada o addirittura l'intero continente americano o a considerare l'america come un valore, intendendo come america il nord, il centro e il sud.

    Sono pensieri stupidi, che nessuno ha.

    In africa c'è il panafricanismo ma stanno messi molto ,male e non è che questo pensiero abbia fatto molti progressi.

    Noi con l'europeismo siamo andati a infognarci esattamente come i paesi africani e giustamente premi nobel dell'economia hanno osservato che l'Italia, avendo adottato l'euro, si è ridotta alla condizione di un paese del terzo mondo.

  1. 27 agosto 2013

    […]   […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *