GEAB 45: le speranze di LEAP/E2020 e le nostre

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. stefano.dandrea ha detto:

    Ciao, Armando. Secondo me sei molto confuso. Provo a mostrarti perché

    A) "ciao,
    allora continui proprio a non capire, eh ?
    Gli stati non contano, quello che conta è la cittadinanza. E l'unica istanza rimasta a difesa della cittadianza è l'Europa"
    .

    1) Gli stati non contano o non conta lo stato italiano? Qui dici gli stati ma sotto parli dello stato italiano. Ora, che gli stati non contano mi sembra proprio una idiozia. La Russia, la Cina, l'India, il Brasile ecc. ecc. non contano? Ma fammi il piacere! E' falso in qualunque modo intendi la frase. Forse volevi dire che gli "stati europei non contano". ma anche così intesa la frase è falsa. Almeno la Germania conta.

    2) "Conta la cittadinanza" che significa? Non ho mai saputo che siano esistiti cittadini senza stato (anche se federale come gli USA) e viceversa. 

    3) Che l'unica istanza rimasta a favore della cittadinanza sia l'Europa è addirittura buffo. La cittadinanza europea non esiste. Dalla rivoluzione francese, la cittadinanza è stata il titolo per usufruire della scuola pubblica: la scuola che frequentano sessanta milioni di italiani (e stranieri che prima o poi acquisiranno la cittadinanza italiana) è italiana, non europea. Italiano, non europeo, è anche il sistema sanitario nazionale. Il diritto che si insegna nelle facoltà di giurisprudenza è scritto in italiano (il diritto dell'unione europea è una singola materia, pure studiata in italiano, peraltro). Il diritto che vincola i nostri contegni è scritto in italiano. Il 99% degli italiani si informa in italiano, via internet, giornali e televisioni. L'80% degli italiani conosce i prodotti tipici delle diverse zone d'italia, i diversi paesaggi, le cittadine più importanti di ogni provincia, i diversi rilievi montuosi. Dell'europa che sappiamo? Che sa, almeno, la grande maggioranza degli italiani? Non più di ciò che si può apprendere da un mappamondo, con qualche conosceza speciale di città visitate durante viaggi organizzati. "Cittadinanza europea", dunque, è uno slogan che non significa nulla.

    B) "Il commentario che hai pubblicato su Magachip riguardo l'ultimo bollettino GEAB n° 45, è davvero penoso, e disinformativo".
     

    1) Il mio commento non conteneva alcuna informazione, perciò non poteva essere disinformativo.

    2) Siccome, LEAP/E 2020 esprimeva proprio le speranze che ho riportato, ciò che a tuo avviso è penoso è il fatto che io abbia espresso le mie speranze. "penoso" mi sembra allora un termine eccessivo, che si giustifica soltanto per il fatto che sei irritato. Figuriamoci se chi apre un sito deve astenersi da scrivere le proprie riflessioni e le proprie speranze!

    C) E' evidente che il tuo narcisismo condiziona parecchio la tua capacità di comprensione ed analisi.
    Vendola oggi parla di secessione del Sud. Bossi sono anni che parla di secessione del Nord. Lo vuoi capire che la situazione è molto più compromessa di quelo che desidera il tuo ego nazional-popolare, oppure intendi continuare a sparare illusorie cazzate su riscatti nazionali più improbabili che perniciosi ?

    1) Non mi è chiaro se, secondo te, oltre l'ego nazional popolare esista anche un ego europeo. Né mi è chiaro se possa essere narciso soltanto uno che crede che i soggetti della storia sono in primo luogo gli Stati nazionali o se possa esserlo anche chi crede in una cittadinanza europea che non esiste. In ogni caso tutto il tessuto del ragionamento mi sembra confuso e non credo se ne possa venire a capo.
     

    2) Non è che sei tu l'egocentrico? Sei nato in un paese, che dichiari ti sta stretto. Hai una moglie di un altro paese. Vivi e lavori in altri ancora (se non ricordo male). Lo vuoi capire che questa è la tua "condizione" (molto sfigata, dal mio punto di vista, ma nella vita possono accadere disgrazie peggiori), che non coincide con quella del 98% degli italiani?

    3) Sei sicuro che in caso di secessione non interverrebbero i militari italiani? Sei sicuro che non ci sarebbe la guerra civile? Io direi che al 60% interverrebbero i miitari e al 50% ci sarebbe la guerra civile. Ti sembra esagerato? 20 o 10% ti sta bene? E il 10% ti sembra una speranza vana? Proprio a te che credi esista una europa che non esiste? Bah, l'incoerenza e "l'ego europeo" (il nulla allo stato puro) sembrano strabordare dal tuo commento

    4) Per quale ragione una secessione del nord o del sud sarebbe favorevole alla tua prospettiva europea? Il tuo commento tace sul punto.

    Ciao

     

     

  2. risotruce ha detto:

    son completamente d'accordo sul commento fatto dal d'andrea ,al gruppo europeo di analisi economica   europe 2020. anzi lo considero bonario, questi signori di europe 2020 hanno fatto parte dei dirigenti che hanno introdotto l'euro e la bce in europa,veri flagelli per i popoli europei,e nel mentre criticano giustamente l'operato economico dei potenti,mai che lancino una critica alla bce che stampa da anni tonnellate di carta dal nulla con su scritto euro e per la quale milioni di europei vendono il lavoro e la vita……………………….per poco o niente ,,,,,,,,,,,,,,bce che assieme alla fed e al sistema bancario a riserva frazionaria sono le vere responsabili dello sfacelo attuale del mondo intero.

  1. 21 Giugno 2010

    […] approfondire consulta articolo originale:  GEAB 45: le speranze di LEAP/E2020 e le nostre Aggregato il   21 giugno, 2010 nella categoria Comparazione, Guida alla Scelta, Online, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.