Considerazioni sul movimento dei Gilet gialli

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Amanda Hunter ha detto:

    Pienamente d’accordo. Non dovremmo vedere i eventi spinti dei gilet gialli come una rivoluzione vera e proprio, anche se questi protesti di massa è un buon segno. Il popolo francese perlomeno comincia di muoversi. Posso solo sperare che anche in Inghilterra, dopo il tradimento della Brexit che sta per venire, che anche li la gente comincia di andare in strada a lottare. Pero, come in Francia e altrove, queste proteste non ci porteranno da nessuna parte se non sono politicamente coerenti, organizzate, disciplinate (in senso politico) e guidate politicamente. Credo che presto ci sarà un nuovo partito politico nel Regno Unito per difendere la causa Brexit, ma allo stesso modo, senza l’agitazione delle masse, senza la politicizzazione delle masse, non riuscirà a spingere i confini del possibile e consiguire il cambio radicale i popoli europee’ cercano. Siamo molto lontano da questo, ma non c’è dubbio che la massa comincia a svegliarsi dal loro torpore politico. Questo è nuovo e positivo e, nonostante i limiti evidenti, dovrebbe essere accolto come cambio significativo e positiva.

Rispondi a Amanda Hunter Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.